Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Colombia: avanti candidato centrodestra - Melania 'odia vedere bimbi separati' - Porta Maggiore di Roma, una discarica 'di lusso' - Toni Cornell, il commovente ricordo del padre Chris - I salvati dell’Aquarius: Dio non rifiuta - Buonismo addio. Ma è meglio il «cattivismo» di Salvini? - Di Maio apre il fronte Foodora: «Sulla tutela dei precari non cedo ai ricatti» - Stadio della Roma, le parole intercettate: «Uno schifo, ma si farà» | Chi è Lanzalone - Germania-Messico 0-1, Lozano sorprende i campioni del mondo - Napoli, auto precipita su passeggeri dal ponte di un traghetto: muore un uomo, grave la figlia - Migranti, l'arrivo della Aquarius a Valencia. La Spagna: "Nessun regalo, restano ferme le regole d'asilo" - Riders, Di Maio risponde a Foodora: "Non accettiamo ricatti. Guerra al precariato" -
Euler Hermes


homepage : articolo
Speciale annullo filatelico del francobollo su Ponte Pietra
di Redazione Web (del 09/05/2018 @ 21:25:18, Sezione Cultura)
Il Ponte Pietra è da oggi protagonista in uno speciale francobollo celebrativo di Europa 2018. La produzione è curata da Poste italiane, in collaborazione con il Mise - Ministero dello Sviluppo economico, che ha scelto il ponte veronese come uno dei luoghi rappresentativi dell’Europa. Ogni anno, infatti, nel mese di maggio sono emessi dallo Stato italiano due esemplari che raffigurano eccellenze architettoniche nazionali. Il ponte, proposto nell’affrancatura del valore di 1 euro, sarà da oggi simbolo rappresentativo di Verona, unica città non capoluogo di Regione ad avere uno dei 10 punti filatelici d’Italia. Insieme a quello veronese è stato emesso oggi dal Mise anche un altro francobollo, del valore di 95 centesimi, rappresentativo del Ponte della città romana di Fermignano. Oggi, in occasione dell’emissione, lo Spazio Filatelia di Verona e l’ufficio postale di Fermignano utilizzeranno il rispettivo annullo speciale realizzato da Filatelia di Poste italiane. I due francobolli sono stati stampati da Istituto poligrafico e Zecca dello Stato in seicentomila esemplari ciascuno, che non andranno mai fuori corso. Verranno inoltre realizzate delle cartoline speciali che, in un secondo momento, verranno conservate nel museo di Poste italiane a Roma. I francobolli e i prodotti filatelici correlati potranno essere acquistati negli uffici postali abilitati, oltre agli ‘Spazio Filatelia’ di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma1, Torino, Trieste, Venezia e sul sito poste.it. Presenti alla cerimonia il sindaco Federico Sboarina e l’assessore alla Cultura Francesca Briani. Per Poste Italiane sono intervenuti Claudio Vescovi e Giacomo Bonsignore della Corporate Affairs Filatelia, Vannia Peloso dello Spazio Filatelia di Verona e il presidente dell’associazione Filatelica Numismatica scaligera di Verona Michele Citro. “La scelta fatta da Poste italiane di dedicare a Ponte Pietra uno dei due francobolli della serie ‘Europa 2018’ è per Verona una grande opportunità di promozione e di immagine – ha sottolineato il sindaco –. Una straordinaria occasione che consentirà ora alla città, attraverso la splendida immagine di uno dei suoi ponti più importanti, d’essere ancor più conosciuta nel mondo. Il nostro obbiettivo è di far conoscere sempre di più la nostra città, che con il suo centro storico è tra i gioielli del patrimonio mondiale Unesco, ampliando il circuito turistico a luoghi bellissimi ma, anche, dall’alto valore storico”. Nel ricordare l’importanza storica del ponte, l’assessore Briani ha sottolineato come si tratti di una struttura che nel tempo è stato oggetto di “numerosi crolli e inondazioni, le cui conseguenze sono documentate dall'età medievale. Nel 1298, Alberto della Scala, signore di Verona, restaurò il primo arco verso la riva destra e costruì la torre di accesso alla città. Nuovi radicali interventi furono necessari dopo l’inondazione del 1882. Oltre a danni per cause naturali, il ponte subì una distruzione quasi totale durante la Seconda Guerra Mondiale quando, il 25 aprile del 1945, fu fatto saltare in aria dai i tedeschi in ritirata. Grazie all’intervento di ricostruzione effettuato nel dopoguerra, il ponte si presenta a noi oggi come era prima del bombardamento, con parte dei materiali originali”.
Articolo articolo  Storico storico Stampa stampa
 
Nessun commento trovato.

Anti-Spam: digita i numeri CAPTCHA
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
email


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (141)
Ambiente (760)
Appuntamenti (69)
Arte (218)
Attualità (861)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1464)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (972)
Scuola (217)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (372)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (850)
Spin Doctor (63)
sport (154)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top