www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Novitŕ e conferme per ArtVerona07
di Redazione Web (del 31/05/2007 @ 09:12:25, Sezione Arte)
Presentazione oggi al Circolo della Stampa di Milano della III edizione di ArtVerona che si terrà dal 18 al 22 ottobre e che apre la stagione autunnale del mercato dell’arte. Dopo il successo delle prime due edizioni, che ha visto un numero crescente di visitatori (oltre 20.000 nel 2006), ArtVerona si è conquistata il titolo di comprimaria tra le maggiori e più storiche fiere d’arte nazionali. Sua missione specifica è quella di esprimere al meglio l’ampia e qualificata realtà delle gallerie italiane che operano nel moderno e nel contemporaneo. Un panorama rappresentato solo in parte dalle altre fiere, che o sono locali o tendono a prediligere le gallerie straniere. L’insieme degli operatori italiani costituisce una realtà estremamente interessante sia sul piano economico che culturale: non solo affonda le sue radici nella storia dell’arte più significativa nel mondo, ma propone anche opere di artisti di valore, italiani e internazionali. A conferma del suo ruolo, ArtVerona ospiterà la presentazione del Rapporto annuale del Laboratorio sul Commercio Italiano dei Beni Artistici (LCBA) a cura di Nomisma, che in questa occasione comunicherà il consuntivo della stagione 2006/07 e traccerà le previsioni per il 2007/08, proponendo una serie di riflessioni sulla stato di salute del mercato. Seguirà una tavola rotonda. Con l’obiettivo di migliorare la sua formula, ArtVerona ha affidato al nuovo Comitato Consultivo un’ancora più severa selezione delle gallerie partecipanti. Fedele alla scelta iniziale di prediligere per il Comitato esperti non direttamente legati al mondo delle gallerie, i nuovi componenti sono: Beatrice Buscaroli, critica d’arte e direttrice artistica delle Collezioni d’Arte e di Storia della Carisbo; Francesca Pini, responsabile per l’arte del Corriere della Sera Magazine; Emanuela Magliano Pellegrini, collezionista d’arte moderna, Milano; Giorgio Fasol, collezionista d’arte contemporanea, Verona. Tra le iniziative caratterizzanti la manifestazione, riconfermate: - Outsider Art, la sezione speciale dedicata all’arte degli “irregolari”, per la quale ArtVerona è l’unica fiera di riferimento in Europa. In anteprima, la mostra BESTIARIO, dall’Atelier dell’Errore, con opere realizzate nell’atelier diretto dall’artista Luca Santiago Mora presso la neuropsichiatria infantile dell’ASL di Reggio Emilia. Bella quanto inquietante, raffigura tutti soggetti di animali immaginifici. Coinvolgono con la loro potenza espressiva ed estetica e ancor più sorprendono non appena si sappia che sono ideati da giovani tra i 7 e i 14 anni – 18 se down – afflitti da problemi quali difficoltà di apprendimento e socializzazione, autismo e altri, che sembrerebbero rendere improbabile in loro manifestazioni di così intensa creatività. E che pongono il problema di fondo di tutta l’Outsider Art: si può finalmente considerare arte anche quanto prodotto da soggetti considerati estranei, quali i primitivi, gli affetti da turbe psichiche, i visionari, i bambini? - Premio Aletti ArtVerona, rivolto agli artisti under 35 e promosso da Banca Aletti, mainsponsor della Fiera - Progetto ICONA, dedicato alle gallerie espositrici, il quale vedrà un’apposita commissione selezionare l’opera da loro proposta che simbolicamente meglio rappresenti i valori della Fiera; a conclusione della manifestazione, l’opera entrerà nella collezione della Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti e diventerà l’immagine coordinata di ArtVerona per l’anno successivo.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2019 Tutti i diritti riservati. - Privacy