www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
L’Altro Teatro - Lella Costa al Teatro Nuovo con suo ultimissimo spettacolo
di Redazione Web (del 17/02/2009 @ 14:56:48, Sezione Spettacoli)
Due questa settimana gli appuntamenti con la prosa della rassegna L'altro teatro. Giovedì 19 al Teatro Camploy va in scena La notte delle lucciole con Marco Baliani mentre sabato 21 è in programma al Teatro Nuovo, fuori abbonamento, Ragazze, il nuovo atteso spettacolo di e con Lella Costa con la regia di Giorgio Gallione. Uno spettacolo che partendo da Calvino, dalla sua Euridice che abbandona la sicurezza di una casa e si avventura nelle “lande desolate del fuori”, parla di donne pronte a esplorare e a mettersi in gioco nel pretendere “rigore, rispetto e coerenza”. «Mi piace – sottolineava Lella Costa nell’accingersi alla costruzione dello spettacolo – seguire alcuni fili di narrazione che spesso coincidono con autori come Shakespeare, Carroll, Eliot, Calvino. E se Alice finiva con una premonizione inconsapevole (“se c’é un tempo per dormire e uno per morire, forse c’é anche un tempo infinito per sognare”), Amleto cominciava con una sorta di parafrasi del celeberrimo verso che diventava “esplodere o implodere, questo è il problema”. Una parafrasi che conduceva dritta a Calvino e da cui appunto (attraverso la citazione appassionata che di lui mi ha regalato un’amica pittrice) ha cominciato a prendere forma questo nuovo spettacolo: da quella sua Euridice “altra”, che sotto lo sguardo protettivo e vagamente ottuso di un uomo assai potente – un dio, nientemeno, che proprio non se ne fa una ragione – si ostina a volere abbandonare la sicurezza di una casa per avventurarsi nelle “lande desolate del fuori”. Una pagina letteraria folgorante, a confermare (vedi Traviata) come lo sguardo maschile, quando è “buono”, a volte sappia leggerci addirittura meglio di noi stesse. È questo – proseguiva Lella Costa – che vorrei provare a raccontare: questo andare, incerto ma inesorabile, questo voler esplorare e partire e mettersi in gioco e capire, questo continuo sfidare e chiedere conto. In questo racconto – concludeva Lella Costa – anche Fossati (“il talento delle donne sperdutamente amate / l’innocenza con cui puniscono per le cose mai avverate”) può essere un buon compagno di strada». Prezzi da 25 a 9 euro (interi) e da 20 a 7 euro (ridotti), con le consuete riduzioni estese per l’occasione agli abbonati dell’Altro teatro. Il 13 marzo un altro spettacolo della rassegna sarà in scena, sempre fuori abbonamento, al Nuovo: Why_be extraordinary when you cen be yourself di Daniel Ezralow. Prevendita al Teatro Nuovo, presso BOX OFFICE, tramite circuito UNITICKET (numero verde sportelli di Unicredit Banca ABILITATI 800323285) e CALL CENTER (tel. 848002008). Biglietti on line su www.geticket.it.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2019 Tutti i diritti riservati. - Privacy