www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Parcheggio Ex Gasometro approvato progetto
di Redazione Web (del 21/12/2011 @ 16:44:03, Sezione Attualità)
Su proposta dell’assessore alle Infrastrutture Enrico Corsi, la Giunta comunale nella seduta odierna ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di un parcheggio interrato e di superficie nell’area dell’ex Gasometro. Il progetto è stato illustrato oggi dal Sindaco Flavio Tosi e dall’assessore alle Infrastrutture Enrico Corsi, insieme al direttore dell’area Lavori pubblici del Comune ingegner Luciano Ortolani e al progettista architetto Costanzo Tovo. “Vedere finalmente un termine dopo diciassette anni di attesa rappresenta sicuramente una soddisfazione per tutta la città” ha detto Tosi. “In questo caso i ritardi non sono stati causati dalla burocrazia, ma da una lunga e difficile operazione di bonifica del terreno, costata 8 milioni di euro, rimborsati quasi totalmente da Agsm. Ora che questa enorme operazione è finalmente terminata – ha aggiunto il Sindaco – si riuscirà ad assegnare la gara prima della fine del mandato amministrativo e a concludere i lavori entro l’estate 2013, fornendo così alla città un servizio fondamentale a supporto della stagione turistica estiva”. “Nell’arco di poche settimane sarà pubblicato il bando di gara e i lavori potranno iniziare presumibilmente in tarda primavera, per terminare entro un anno” ha spiegato Corsi. “Una volta realizzato – ha aggiunto l’assessore - il parcheggio costituirà una grande risposta soprattutto al problema dei bus turistici, che durante la stagione estiva si riversano sulle vie cittadine, e che finalmente potranno trovare una giusta e confortevole sistemazione. Allo stesso tempo il parcheggio sarà un servizio fondamentale, oltre che per i turisti, anche per i cittadini veronesi che faranno visita al Cimitero monumentale, o dovranno recarsi all’Università o negli uffici di Agsm e Acque veronesi”. Il nuovo parcheggio, che avrà un costo complessivo di 14 milioni 800 mila euro, potrà contare su un contributo di 8 milioni 676 mila euro, finanziati dalla Regione Veneto nel maggio 1999 e da allora accantonati in attesa dell’inizio dei lavori. La realizzazione dell’opera infatti è stata ritardata dalla scoperta nel sottosuolo di materiale contaminato da sostanze inquinanti, che ha reso necessaria una complessa operazione di bonifica e riqualificazione dell’area, suddivisa in tre distinte fasi. Il parcheggio sarà realizzato su due piani interrati per complessivi 439 posti ; 60 posti per autobus saranno realizzati in superficie. E’ prevista la demolizione dei fabbricati denominati “edifici marmisti” posizionati lungo viale del Cimitero: al loro posto sarà realizzato un nuovo edificio ad un piano fuori terra, adibito a area ristoro, zona servizi per turisti e spazi commerciali per attività connesse al Cimitero Monumentale. L’accesso e l’uscita dal parcheggio sarà localizzata su via Campo Marzo, che verrà allargata; è prevista inoltre la sistemazione dei percorsi pedonali lungo viale del Cimitero in direzione del centro storico, con la realizzazione di un sottopasso pedonale all’incrocio fra ponte Aleardi e lungadige Galtarossa, intervento, quest’ultimo, finanziato nell’ambito delle opere di compensazione a carico dei privati previste dal Pua ex Cartiere.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2017 Tutti i diritti riservati. - Privacy