www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Belluzzo & Partners: dopo Londra e Singapore apre una nuova sede a Lugano
di Redazione Web (del 19/01/2017 @ 09:30:27, Sezione Economia)
Belluzzo & Partners, studio di commercialisti e avvocati con oltre 50 professionisti e uffici a Verona (dal 1982), Milano (2005), Londra (2008) e Singapore (2016) consolida la propria vocazione internazionale con l’apertura di una nuova sede a Lugano, in Svizzera. Forte dell’esperienza maturata a Londra dagli oltre 20 professionisti, Belluzzo&Partners sceglie di portare a Lugano le proprie competenze nei campi del Tax&Legal, del Wealth Planning e delle Operazioni straordinarie per affiancare gli operatori, i professionisti e gli imprenditori presenti in Svizzera in relazione alle problematiche internazionali, con particolare riferimento all’Italia e al Regno Unito. La sede svizzera sarà affidata alla direzione del partner Luca Luoni. La struttura professionale di Lugano metterà a disposizione un team di professionisti di alto profilo, in grado di assistere imprenditori e imprese nelle loro varie esigenze. Lo Studio Belluzzo&Partners conta su 14 partner, di cui tre attivi a Londra. In occasione dell’apertura è stato organizzato un workshop sul tema della nuova era della trasparenza globale che si è aperta, e che impone di orientarsi tra scambio automatico di informazioni, possibilità di regolarizzazione (“voluntary disclosure”), riorganizzazione e mobilità internazionale dei patrimoni e delle persone. Al workshop hanno partecipato, tra gli altri, Marcello Fondi, Console Generale d'Italia a Lugano, e Giordano Macchi del Dipartimento delle contribuzioni del Cantone Ticino, che ha portato il proprio contributo con un’analisi della cooperazione tra gli Stati e dello scambio di informazioni. “La Svizzera è un Paese collaborativo” ha dichiarato il Console Generale d’Italia a Lugano Marcello Fondi nel suo discorso di benvenuto a Belluzzo&Partners in Canton Ticino, il quale ha fornito un breve quadro dei rapporti tra Italia e Svizzera evidenziando la volontà di "cooperare per colpire le pratiche degli irriducibili, che spesso usano società in Paesi non classificati come black list o beni mobili (diamanti, arte, etc)". “In questi anni abbiamo osservato una forte crescita del fabbisogno di consulenza professionale e una forte mobilità dei capitali”, ha spiegato Alessandro Umberto Belluzzo, global partner responsabile dell’ufficio di Londra, “e crediamo che le relazioni tra Svizzera e Regno Unito possano generare molte opportunità, così come già accaduto nei rapporti con l’Italia”. “La Svizzera”, ha aggiunto Luigi Belluzzo, global managing partner dello Studio, “sta affrontando una nuova fase che richiede una rinnovata attenzione per la pianificazione patrimoniale e per la mobilità dei patrimoni e delle persone, proponendosi quale partner affidabile e sicuro soprattutto dal punto di vista finanziario”. “Determinante, in questo scenario, è inoltre la collaborazione con il settore degli intermediari finanziari e con i professionisti locali, così da affiancare e supportare, anche con il nostro network di competenze, operazioni di investimento o disinvestimento in Italia o nel Regno Unito o processi di internazionalizzazione di imprese o di delocalizzazione”, precisa Daniele Carlo Trivi, global partner con la responsabilità dell’attività in Svizzera.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2020 Tutti i diritti riservati. - Privacy