www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Case Agec a San Massimo. Benini (Pd): «Situazione indegna»
di Redazione Web (del 25/09/2017 @ 16:32:34, Sezione Attualità)
Il consigliere comunale Pd Federico Benini ha depositato una interrogazione per sollecitare interventi urgenti di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle case Agec di Via Spagnolo a San Massimo. “Si tratta di una situazione di trascuratezza e abbandono intollerabili – spiega Benini – . La cosa peggiore, proprio perché segnale di mancanza di comunicazione tra inquilini e proprietari, in questo caso il Comune di Verona, è che molte delle problematiche sono risolvibili con pochissima spesa” continua il consigliere, che esemplifica: “Le celle di areazione esterne, ad esempio, sono chiuse male, e questo fa in modo che i colombi che riescono ad entrare rimangano intrappolati nelle bocche di lupo tra le cucine e i bagni degli appartamenti, attirando vermi, zecche e mosche cavalline attorno ai loro cadaveri". "Più in generale sono urgenti interventi sugli infissi e sulle grondaie il cui stato non consente un soggiorno dignitoso e salubre - prosegue -. Non si è ancora provveduto ad installare le valvole sui caloriferi che pure sono obbligo di legge. La sala condominiale è ancora inagibile, costringendo i condomini, molti dei quali con problemi di deambulazione, a recarsi in sede centrale dell’Agec per le assemblee condominiali” elenca Benini. “Come gruppo Pd della Terza Circoscrizione due anni fa ci eravamo occupati dello stabile per ottenere una passerella tra l'ingresso e l'atrio che permettesse ai molti disabili che abitano in questo complesso di superare i 4 gradini dell’ingresso e poter così entrare ed uscire liberamente di casa. E’ incredibile – conclude il consigliere – ritrovare ad anni di distanza la stessa incapacità di ascoltare le più elementari esigenze, tenuto conto che proprio sulle case popolari è gravitata una buona parte della campagna elettorale. E’ incredibile che non risulti ancora nessun intervento per sanare situazioni abitative che non sono degne di una città moderna. Per questo chiedo all’amministrazione di prendere atto delle condizioni di vita cui sono costretti questi veronesi e ad Agec di provvedere al più presto a sanarle. A tal proposito ho inviato una segnalazione anche al consiglio di amministrazione dell’azienda”.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2017 Tutti i diritti riservati. - Privacy