www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Festa dell'Astronomia in Gran Guardia
di Redazione Web (del 27/10/2017 @ 11:42:39, Sezione Appuntamenti)
Fine settimana dedicato al firmamento con la Seconda Festa dell’Astronomia, in programma sabato 28 e domenica 29 ottobre, in Gran Guardia. La manifestazione, aperta ad ingresso gratuito sabato, dalle 14.30 alle 18, e domenica, dalle 9 alle 20, propone mostre fotografiche, conferenze esperimenti, osservazioni con telescopio e laboratori dedicati a tutte le età. L’iniziativa, promossa dall’assessorato alle Politiche giovanili in collaborazione con il Circolo Astrofili Veronesi e l’Osservatorio Astronomico Monte Baldo “A. Gelodi”, è stata presentata questa mattina dall’assessore delegato Filippo Rando. Erano presenti il presidente del Circolo Astrofili Veronesi Natalino Fiorio, il segretario del Circolo Raffaele Belligoli e l’astronomo Vittorio Riezzo. “Un evento suggestivo – spiega Rando –, che si propone come punto di osservazione astronomica nel cuore della città. L’iniziativa, finalizzata a coinvolgere tutta la cittadinanza, costituisce un’importante occasione di confronto sia per gli appassionati della materia che per chi desidera avvicinarsi a questa affascinante scienza per la prima volta”. Nel corso della manifestazione si potranno visitare mostre fotografiche, tra cui le suggestive gigantografie dell’esposizione realizzata dal Circolo Astrofili Veronesi per i 40 anni di attività “Il cielo non è mai stato così vicino”; osservare modelli di robotica applicata all’astronomia per determinare le zone abitabili e osservare esopianeti; partecipare ai laboratori sulle leggi fisiche, salire su particolari bilance tarate per il calcolo del proprio peso sui vari pianeti del Sistema Solare, conoscere l’alimentazione degli astronauti nello spazio. In esposizione anche il pendolo di Foucault (alto 6 metri), il piano inclinato di Galileo, un missile di 4 metri usato per i lanci nello spazio e un frammento di meteorite lunare per “toccare la luna con un dito”. Tra le iniziative promosse anche attività rivolte a persone non vedenti, per cercare di spiegare loro le meraviglie del cielo. Domenica, nella sala polifunzionale, verrà allestito un planetario gonfiabile per osservare il cielo stellato a 360°, con proiezioni gratuite ogni ora. Dalle 9 in Auditorium, si terranno incontri e conferenze con docenti universitari, ricercatori e astronomi italiani e stranieri e, alle 18, un Galà Astro-musicale con i Musici di Santa Cecilia, per coniugare la bellezza dell’astronomia con la potenza suggestiva della musica. Sabato e domenica dalle 19 alle 22 e domenica dalle 13 alle 15, in piazza Bra, si potranno osservare la Luna e il Sole con telescopi. All’iniziativa, patrocinata della Società Astronomica Italiana, dall’Istituto Nazionale Astro Fisica e dall’Unione Astrofili Italiani e sostenuta dal Comune di Ferrara di Monte Baldo, da AGSM, Vetreria De Guidi e Astrottica, collaborano le seguenti associazioni: Astrofili Legnago “G.Silva”, Gruppo Astrofili Polesani, Gruppo Gastrofili Val d’Alpone, Astrofili VaIdillasi, Gruppo Astrofili Vicentini “G.Abetti”, Associazione Astrofili Mantovani, Unione Astrofili Bresciani, Associazione Astrofili Valle di Cembra, Osservatorio Monte Baldo “Angelo Gelodi”, Osservatorio Lumezzane Serafino Zaini, Osservatorio Bassano Bresciano, ANS Collaboration, ISSP Italian Supernova Search Program, Veneto Stellato, Reinventore, Meridiane Paolo Moratello, Massimo Bubani Sciences, IC Caldiero-Scuola Media Belfiore, Cooperativa Centro di Lavoro S. Giovanni Calabria, Biblioteca Civica di Verona, Parco Naturalistico di Novezzina e Astrottica.

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2017 Tutti i diritti riservati. - Privacy