www.giornaleadige.it

 

homepage : articolo : stampa
Quartiere Catena senza bancomat. Benini (Pd): «Consiglio Comunale non ha tempo per disagio residenti»
di Redazione Web (del 30/07/2018 @ 12:19:16, Sezione Attualitą)
«Neanche stavolta (la terza di seguito) il consiglio comunale ha trovato il tempo di trattare la questione della sparizione degli sportelli bancomat da quartiere Catena, un problema esistente da ormai più di un anno, precisamente da dopo la chiusura delle ultime filiali di quartiere del Banco Popolare e di Unicredit, di cui pagano il prezzo soprattutto gli anziani costretti a percorrere spesso a piedi un chilometro e mezzo sotto al sole per raggiungere lo sportello automatico più vicino situato nei quartieri limitrofi - denuncia Federico Benini, consigliere comunale Pd -. L’ordine del giorno, presentato il 2 maggio scorso, invita la giunta ad attivarsi presso le banche cittadine o le Poste Italiane per capire se c’è la possibilità di rimediare a questa falla. Ma a dimostrazione di quali sono le vere priorità delle maggioranza, la questione da noi posta è stata surclassata da altre mozioni ideologiche come quelle di Zelger contro la Legge 194, la proposta di Ciro Machio per intitolare una via ad Almirante, e persino una iniziativa leghista contro la macellazione degli animali con rito islamico, tutte di presentazione più recente. E’ così - conclude Benini -che Sboarina e soci intendono affrontare i problemi dei veronesi?»

 

 giornaleadige.it © Copyright 1999-2018 Tutti i diritti riservati. - Privacy