Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Classifiche Billboard terranno conto dello streaming - Russiagate: da Kaspersky operazione trsaparenza - Anche Huawei scommette sul telefono pieghevole - Manovra: sconti per tessere bus e treni - Migranti, inchiesta sulle Ong: perquisita a Catania la nave  di «Save the Children» - Referendum, cosa cambia ora per Lombardia e Veneto? Tasse, autonomia e «Modello Emilia»: una spiegazione - «Organizzazione pessima»:  la chat interna dei digital assistant ai seggi Audio|Foto Maroni: 'Solo pochi problemi' - Smog, la tregua non è duraturaPer il traffico pronti nuovi blocchi - Migranti: perquisita la nave di Save the Children ormeggiata a Catania - Referendum, in Veneto è quasi plebiscito. Zaia: "È big bang, vogliamo i 9/10 delle tasse". Governo: "Pronti alla trattativa" - Biotestamento, dopo i senatori l'appello dei sindaci: "Subito la legge in aula" - Scuola, Legge di stabilità: super aumento per i presidi, per i docenti 85 euro lordi (ma con beffa) -
Euler Hermes


homepage : storico per mese (inverti l'ordine)
Elenco articoli pubblicati (in ordine cronologico)

Bene le Asl del Veneto nell’uso dei farmaci generici, ma se tutte avessero utilizzato i farmaci equivalenti allineandosi alle più “attente” (le Asl veronesi hanno dato ottimi risultati nel 2013), la Sanità pubblica regionale avrebbe risparmiato nel 2013 ulteriori 14 milioni di euro. Il dato emerge da un documento della Commissione Tecnica Regionale Farmaci della Regione Veneto (*) nel quale si ribadisce anche che a livello scientifico che i farmaci equivalenti sono perfettamente sostituibili ai cosiddetti branded, ovvero i farmaci di marca. «La Regione Veneto fa benissimo a ri-promuovere la cultura del farmaco equivalente perché, come si legge proprio del documento, è una scelta sicura e dettata non solo da esigenze economiche, ma etiche dal momento che il risparmio ottenuto viene investito nella sanità pubblica e quindi nella qualità della salute di tutti i cittadini – sottolinea Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione di titolari di farmacia -. Purtroppo c’è ancora tanto scetticismo legato anche ad una conoscenza non approfondita. Un medicinale equivalente ha la stessa composizione qualitativa e quantitativa del ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
“Controllare scrupolosamente gli aspetti igienico sanitari dei migranti di Mare Nostrum che arrivano in Veneto e delle strutture che li ospitano è un dovere che abbiamo nei confronti dei cittadini veneti e di tutti coloro che si occupano di questa grave situazione. Se Roma, una volta scaricati sui territori mette la testa dentro la sabbia, la Regione Veneto non lo fa”. Con queste parole l’Assessore regionale alla sanità del Veneto Luca Coletto definisce “appropriata e non più rinviabile” la decisione assunta dal Presidente Luca Zaia riguardo all’attivazione di controlli igienico sanitari sulle persone e le strutture coinvolte nell’operazione Mare Nostrum. “Malattie qui debellate da anni – aggiunge Coletto – purtroppo non lo sono nei Paesi di provenienza dei migranti e dobbiamo limitare al minimo il rischio di eventuali contagi che potrebbero rinfocolarle. Prevenire e curare è un’azione umanitaria – aggiunge Coletto – che né l’Europa cieca e sorda, né lo Stato italiano ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Massimo storico nel 2013 con 48-49 euro/100 lt. In ascesa anche nel primo semestre 2014, grazie alla Cina. Le cooperative raccolgono il 60% del latte veneto. I dati nel Report sul lattiero-caseario di Veneto Agricoltura, scaricabile online....

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 30/07/2014 @ 09:03:07, Sezione Cronaca)
La Polizia municipale ha arrestato uno scooterista di 20 anni di nazionalità marocchina per resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane dovrà rispondere anche di guida senza patente e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, oltre ad una serie di violazioni amministrative commesse durante la fuga. Il giovane, alla guida di uno scooterone ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 30/07/2014 @ 09:00:21, Sezione Ambiente)
La Polizia municipale è intervenuta in zona Bassona in supporto a due guardie eco-zoofile dell’Organizzazione Internazionale Protezione Animali e ad un veterinario dell’Ulss 20, impegnati nel controllo di un gregge di pecore presente all’interno di un recinto, in un’area agricola. Gli animali, circa una settantina, sono apparsi subito in ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Dino Marchi, per moltissimi anni deus ex machina dell'Ais del Veneto, ci ha lasciato. In tutti quelli che lo hanno conosciuto, che hanno avuto la fortuna di incontrarlo, di degustare con lui, di averlo come giudice, ma - soprattutto - di averlo come amico resta il ricordo di una persona perbene, innamorata del suo lavoro e della sua famiglia, attenta e disponibile, sempre positiva e propositiva. Ha difeso, sostenuto, promosso il vino veneto ed italiano in tutte le occasioni, apportando il suo patrimonio di profonda conoscenza. Lo ha fatto sempre, per tanti anni, iniziando quando il vino non era di moda e vincente. Un amico de L'Adige. Una grande perdita per il nostro mondo. Oggi ci uniamo al dolore dei suoi familiari. You'll never walk alone, Dino.
Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
“Accolto come una boutade e trattato anche con poco garbate ironie quando lo denunciai, il problema delle previsioni meteo sbagliate, superficiali e,chissà perché, spessissimo orientate verso il brutto, sta determinando una sollevazione pressochè nazionale. Ho visto giusto in tempi non sospetti e adesso bisogna andare oltre: creare un coordinamento nazionale delle Regioni turistiche e dei loro operatori economici per individuare azioni comuni e combattere le fattucchiere del meteo, che purtroppo dilagano in video e ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Un importante riconoscimento a livello nazionale che dà lustro al territorio scaligero. Il presidente di Acque Veronesi Massimo Mariotti è entrato a far parte del Consiglio direttivo di Federutility, l’associazione di categoria, guidata da Giovanni Valotti e che comprende circa 400 imprese italiane di servizi pubblici locali dei settori idrico ed energetico, che applicano i relativi CCNL a 45.000 dipendenti. Le associate a Federutility forniscono acqua a circa il 75% della popolazione, distribuiscono gas ad oltre il 35% degli abitanti ed energia elettrica a circa il 20% degli italiani. La nomina è avvenuta nel corso dell’ultimo Consiglio direttivo che si è svolto a Roma. Per Acque Veronesi, la società che gestisce il servizio idrico integrato in 75 comuni della provincia, è un’ulteriore dimostrazione del suo ruolo guida nel panorama delle utilities del nordest.
Articolo articolo Commenti commenti (5)  Storico storico  Stampa stampa
 
Il Sindaco Flavio Tosi ha firmato oggi il decreto di nomina di Roberto Maria Rubini quale rappresentante del Comune di Verona nel collegio sindacale dell’aeroporto Valerio Catullo, in qualità di membro effettivo.
Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Dal 1 settembre i cittadini che richiederanno una prescrizione farmaceutica al proprio medico di medicina generale riceveranno un promemoria stampato su carta bianca con il quale potranno recarsi in farmacia e ritirare il farmaco prescritto. Scompare così la ricetta rossa farmaceutica che, grazie al percorso di dematerializzazione delle prescrizioni realizzato in seno al progetto Fascicolo Sanitario Elettronico regionale, non ha più ragione di esistere. Si completa in questo modo la seconda fase di digitalizzazione del processo di produzione ed erogazione delle ricette realizzato grazie ad un collegamento telematico tra medici, azienda sociosanitaria di riferimento, farmacie, Regione e Ministero dell’Economia. ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
“I pescatori professionali gardesani hanno lanciato un allarme che mi vede convintamente al loro fianco. L’abusivismo va combattuto senza remore in ogni sua espressione”. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia interviene a sostegno della “denuncia” dei professionisti di settore operanti sul Lago di Garda rispetto al diffondersi della pesca abusiva che, a loro dire, produce la vendita in nero anche di 30 chili di lucci al giorno e gravi danni all’ecosistema lacuale. “Fare il pescatore – aggiunge Zaia – è un mestiere duro, con il quale non è facile guadagnarsi il pane. A maggior ragione chi lo fa in maniera onesta deve avere tutte le possibili tutele”....

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
"Con la richiesta di adozione di misure di salvaguardia europee nei confronti dell'importazione di riso greggio cambogiano del tipo indica, il Governo ha mantenuto l’impegno assunto al termine della nostra mobilitazione". E’ quanto ha affermato il direttore di Coldiretti Verona, Giuseppe Ruffini, nel commentare il documento tecnico sull’impatto delle importazioni a dazio zero inviato alla Commissione europea, dal vice ministro dello Sviluppo Economico, con delega al Commercio estero Carlo Calenda, in collaborazione con il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina che ha incontrato la delegazione della Coldiretti proveniente da tutte le regioni. Nel documento si legge che la richiesta di adozione di misure di salvaguardia è giustificata dal fatto che “nelle ultime 5 campagne le importazioni di riso dalla Cambogia nell’ Unione Europea sono aumentate da 5mila a 181mila tonnellate raggiungendo il 23 per cento di tutto l’import Ue grazie alla completa liberalizzazione tariffaria avvenuta il primo settembre 2009 a favore dei Paesi beneficiari del sistema di preferenze tariffarie generalizzate di cui all’articolo 1, paragrafo, lettera C (EBA) del regolamento UE n.987. Il persistente aumento delle importazioni dalla Cambogia continua a creare pressione sul mercato UE con conseguente ulteriore riduzione dei prezzi del riso di tipo indica e disincentivo a coltivare questo tipo di riso". ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (5)  Storico storico  Stampa stampa
 
“C’è apprensione in questo momento per i coltivatori di pesche e nettarine – ha affermato Claudio Valente, presidente di Coldiretti Verona che ha incontrato in Prefettura il Viceprefetto Gerardino Mattia con una delegazione di produttori e il direttore Giuseppe Ruffini il Prefetto di Verona Perla Stancari – Il nostro obiettivo è invertire la tendenza in atto, per cui ai produttori viene riconosciuto un prezzo di solo 20 centesimi al chilogrammo. Si tratta di un prezzo assolutamente insufficiente a ripagare i costi di produzione e che per di più rappresenta una beffa non solo per chi produce, ma anche per chi consuma che si trova spesso a pagare un prezzo decuplicato. Pesche e nettarine vengono pagate meno di quattordici anni fa. Si tratta di un prezzo scandaloso se paragonato ai prezzi di alcuni prodotti di uso corrente: ci vogliono 5,5 Kg di pesche per una tazzina di caffè, 20 Kg per un bitter, 49 Kg per una crema abbronzante”. E’ urgente un intervento del Ministero per le Politiche agricole alimentari e forestali. Coldiretti, infatti, presenterà al Governo una serie di proposte per interventi che diano al settore migliori prospettive per il futuro. In particolare Coldiretti chiederà una corretta riconversione varietale; il coordinamento unico per l’immissione del prodotto sul mercato; la regolamentazione del sistema degli sconti e delle vendite sottocosto nella grande distribuzione organizzata; regole in materia di confezionamento che riducano i costi evitando il moltiplicarsi di formule diverse; lo sviluppo di fondi mutualistici per affrontare le situazioni eccezionali; la progettazione di nuove forme assicurative multirischio che comprendano le situazioni di crisi; l’esclusione della frutta più facilmente deperibile dal sistema del libero servizio nella Gdo. Il pesco è un comparto importante per Verona, anche se in diminuzione, che raggiunge all’anno circa i 550.000 quintali tra pesche e nettarine per un valore di 29,5 milioni di euro in 2700 ettari coltivati. Una parte consistente delle produzioni, intorno al 40% è destinata all’esportazione anch’essa purtroppo in diminuzione. Il rischio del mercato locale, se persiste questa situazione, è di una perdita di 6 milioni di euro per quest’anno non considerando l’indotto (imballaggi trasporti manodopera). ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
Professionisti di assoluto livello per autorevolezza e competenza e un programma scientifico con contenuti di qualità: si è distinta fin dalla prima edizione, nel panorama delle fiere di settore, l’identità di Smart Energy Expo, la manifestazione organizzata da Veronafiere con la partnership tecnica di EfficiencyKNow, dedicata a soluzioni, prodotti e tecnologie per l’efficienza energetica che per il 2014 punta a diventare un catalizzatore di scommesse imprenditoriali da presentare nel corso del semestre europeo (Verona, 8-10 ottobre 2014, www.smartenergyexpo.net). Anche quest’anno la manifestazione viene inaugurata dal Verona Efficiency Summit, la conferenza internazionale che mette a confronto i policy maker nazionali e internazionali sul tema dell’efficienza energetica, assieme ai big player dell’industria italiana. Al tavolo dei relatori del Summit, l’8 ottobre, è attesa Maria van der Hoeven, direttore esecutivo dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA – International Energy Agency). Il Summit, che si avvale della collaborazione di un Comitato Scientifico di prestigio, si propone come un laboratorio interdisciplinare per l’innovazione e come uno strumento di indirizzo volto a creare un network di alta competenza, nel pieno della Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, momento essenziale per proporre e negoziare pacchetti legislativi sui principali dossier di policy....

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Sono durati circa 2 mesi i lavori di rifacimento del pozzo di Campagnola di Zevio. La nuova fonte di approvvigionamento, inaugurata alcuni giorni fa, consente di sopperire ad alcune criticità, verificatesi anche recentemente in diversi comuni del basso veronese a causa dell’aumento dei consumi idrici. La nuova struttura, che ha una profondità di 125 metri, un diametro di 315 mm e una portata di 30 litri al secondo, è stata realizzata per sostituire il precedente pozzo, ormai danneggiato dall’usura del tempo. Acque Veronesi ha investito complessivamente per l’opera 90 mila euro, di cui 46 mila per i lavori di scavo, 33 mila per gli impianti elettrici e 12 mila per gli impianti idraulici. Il pozzo è entrato in servizio il primo di luglio, dopo le necessarie autorizzazioni da parte dell’Ulss competente. Tra gli importanti vantaggi della nuova infrastruttura, una migliore stabilità della pressione in rete ed una maggiore quantità d’acqua disponibile, sempre nei limiti del buon senso del prelievo autorizzato. E’ importante ricordare a tal proposito, che proprio nei mesi estivi si verificano i principali disagi, dovuti ad un consumo a volte inappropriato da parte dei cittadini. A risentirne, sono spesso i Comuni della pianura veronese. Acque Veronesi ricorda l’importanza di seguire alcuni semplici ed efficaci accorgimenti (l’utilizzo di appositi frangigetto, fare la doccia invece del bagno, non utilizzare acqua corrente per innaffiare orti e giardini o per pulire l’auto, utilizzare gli elettrodomestici solamente a pieno carico). I comuni interessati direttamente o indirettamente dalla nuova opera di Campagnola di Zevio, collegati alla rete idrica dell’acquedotto di Bovolone, sono 12: Angiari, Bovolone, Casaleone, Cerea, Concamarise, Isola Rizza, Oppeano, Ronco all’Adige, Roverchiara, Salizzole, San Pietro di Morubio, Sanguinetto, oltre ovviamente Zevio. ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (6)  Storico storico  Stampa stampa
 
pagine: 1 2 3


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (141)
Ambiente (758)
Appuntamenti (67)
Arte (216)
Attualità (858)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1462)
Cultura (209)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (522)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (959)
Scuola (216)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (370)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (832)
Spin Doctor (63)
sport (154)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top