Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Classifiche Billboard terranno conto dello streaming - Anche Huawei scommette sul telefono pieghevole - Manovra: sconti per tessere bus e treni - Migranti, perquisizioni sulla nave di Save the Children - Migranti, inchiesta sulle Ong: perquisita a Catania la nave  di «Save the Children» - Referendum, cosa cambia ora per Lombardia e Veneto? Tasse, autonomia e «Modello Emilia»: una spiegazione - «Organizzazione pessima»:  la chat interna dei digital assistant ai seggi Audio|Foto Maroni: 'Solo pochi problemi' - Smog, la tregua non è duraturaPer il traffico pronti nuovi blocchi - Migranti: perquisita la nave di Save the Children ormeggiata a Catania - Referendum, in Veneto è quasi plebiscito. Zaia: "È big bang, vogliamo i 9/10 delle tasse". Governo: "Pronti alla trattativa" - Biotestamento, dopo i senatori l'appello dei sindaci: "Subito la legge in aula" - Scuola, Legge di stabilità: super aumento per i presidi, per i docenti 85 euro lordi (ma con beffa) -
Euler Hermes


homepage : storico per mese (inverti l'ordine)
Elenco articoli pubblicati (in ordine cronologico)

È stata avvertita nettamente anche a Verona la forte scossa di terremoto di 6.5 della scala Richter che questa mattina alle ore 7.40 ha sconvolto l'Italia centrale con epicentro a nord di Norcia. Gli abitanti veronesi, soprattutto quelli dei piani alti, hanno percepito nettamente il movimento tellurico che è durato una trentina di secondi.
Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
È stato firmato oggi nella sede di Federfarma Verona il protocollo d’intesa del progetto “R.E.B.U.S. Faramaci” coordinato dalle ACLI Provinciali di Verona in collaborazione con Federfarma Verona che prevede il recupero di beni non più commercializzabili ma con ancora elevato valore intrinseco presso le farmacie dell’intero territorio provinciale da destinare ad enti caritativi per le famiglie in difficoltà. A partire da novembre attraverso il progetto saranno recuperati farmaci da banco e altri prodotti senza obbligo di ricetta, ad almeno un mese dalla scadenza, quindi, con totale garanzia di utilizzo, che verranno subito redistribuiti dalle ACLI alle persone bisognose attraverso le Associazioni messe in rete dal progetto (oggi circa 50). Le farmacie aderenti su base volontaria saranno riconoscibili dalla vetrofania “Bollino esercizi virtuosi” fornito dalle ACLI rientrando, quindi, nel circuito di quelle attività solidali che sostengono e alimentano il concetto di responsabilità ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Inizierà nei primi giorni di novembre la campagna vaccinale anti influenzale 2016-2017 organizzata, come ogni anno, dalla Regione del Veneto. Allo scopo sono state acquistate e sono disponibili 800 mila dosi di vaccino. Ne dà notizia l’Assessore alla Sanità Luca Coletto. “Come negli scorsi anni – ricorda l’Assessore – stiamo per affrontare un periodo nel quale avremo a che fare con un virus solo apparentemente banale, soprattutto per le categorie di persone a rischio. Va quindi considerato come un potenziale pericolo e occorre valutare bene la situazione prima di decidere di non vaccinarsi, rivolgendosi al proprio medico di fiducia e non alle bufale del web. Lo dico anche per le persone sane, perché delle complicazioni si registrano ogni anno anche in chi non sarebbe apparentemente a rischio”. Dalla stagione 2009-2010 a quella 2015-2016 si sono infatti verificati complessivamente 87 decessi, 124 casi gravi e 502 ricoveri in ospedale. I casi severi e le complicanze dell’influenza ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
L’emergenza Blue tongue in Veneto sta mettendo drammaticamente in luce, se mai fosse stato necessario, come la pluriennale politica di sottovalutazione dei compiti di sanità pubblica veterinaria, l’indebolimento ormai giunto a livelli senza precedenti degli organici dei servizi veterinari, il declassamento e l’impoverimento di personale della struttura regionale specifica stiano producendo danni gravissimi. Una penalizzazione che la Regione in questi anni ha messo in atto con pervicace noncuranza, senza preoccuparsi delle inevitabili conseguenze, e nonostante il grido d’allarme e i richiami alla ragionevolezza del Sindacato dei veterinari di medicina pubblica». Sono i veterinari del Sivemp Veneto a lanciare un grido d'allarme per trovare una soluzione che l'epidemia, sostengono, ha solo aggravato. «Da tempo denunciamo la devastante politica di tagli lineari, lo smantellamento di strutture importanti, le profilassi di Stato definanziate, la decisione di affidare il coordinamento della struttura di sanità veterinaria regionale a un vertice medico privo delle competenze specifiche, servizi veterinari delle Ulss sempre più penalizzati. Ormai da troppo chiediamo alla Regione (senza ottenere risposte!) quali motivi siano alla base di una discriminazione così pesante e miope, viste le ricadute che il nostro lavoro ha sulla salute dei cittadini e sulla salubrità e qualità dell’intera filiera agroalimentare. Intanto le emergenze continuano a ripresentarsi ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 26/10/2016 @ 17:33:58, Sezione Attualità)
Saranno potenziati i controlli della Polizia municipale su veicoli e conducenti in circolazione durante la notte di Halloween, per evitare incidenti stradali e comportamenti irregolari legati alle condizioni psicofisiche dei conducenti. Proprio nell'ottica della prevenzione, per aiutare gli automobilisti a capire se ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Mancano circa 40 giorni all'alba. L'alba di quel 5 dicembre postreferendum che potrebbe essere decisivo per l'Italia ancora di piu' di quanto non lo possa essere per la politica italiana. Per l'Italia infatti e' chiaro dai segnali che arrivano leggendo e guardando i mass media di tutto il mondo che la vittoria del si rappresenterebbe una accelerazione verso un rafforzamento sullo scenario internazionale di un paese come il nostro frenato da un sistema istituzionale lento e con troppi attori che recitano la stessa identica parte.
Se invece vincesse il no qualunque ipotesi di riforma istituzionale verrebbe abbandonata per decenni (visto che sarebbe il Secondo fallimento in dieci anni dopo la devolution proposta dal centrodestranel 2006).
Con conseguente definitivo abbandono di qualsiasi speranza da parte di tutti gli occhi interessati in Europa e nel mondo rispetto alla capacità del nostro Paese di risollevarsi con le sue gambe da questa e dalle future crisi economiche e politiche.
Ci piaccia o no e comunque la si pensi sulla riforma costituzionale per la quale si vota il 4 dicembre, questo è  lo scenario reso ancora più chiaro dalle ultime settimane.
Prima il governo degli Stati Uniti di Obama in piena campagna elettorale per la Clinton ha chiaramente fatto capire senza tanti giri di parole che la vittoria del si rappresenta la strada principale per rafforzare la fiducia di un alleato strategico. dell'italia.
Fiducia e alleanza anche essenziali per mantenere un asse contro le politiche rigoriste europee che deprimono l'Italia e svantaggiano gli Stati Uniti.
Negli ultimi giorni è invece l'Europa a essere chiaramente entrata in campo sul referendum italiano del 4 dicembre.
Le critiche europee alla legge di stabilita' che tocca una serie di tasti utili a dare respiro (almeno sulla carta) alla ripartenza dell'economia sono state infatti parcheggiate non casualmente fino al 5 dicembre.
L'Europa del rigore ha dato cioè il chiarissimo segnale di una disponibilità a valutare la nostra manovra economica in funzione del risultato del referendum.
Ovvero in funzione della maggiore o minore affidabilità che l'Italia dimostrerà scegliendo su una riforma nata proprio per liberare l'Italia dalle sue zavorre e per far funzionare le istituzioni davvero al ritmo del resto del mondo e dell'economia.
Del resto che l'economia, la manovra economica e le scelte delle istituzioni europee e internazionali siano oggi al centro della campagna referendaria e' una naturale conseguenza del fatto che, fuori dai dibattiti tra costituzionalisti, la vera partita che porterà al voto il 4 dicembre si gioca su terreno delle conseguenze pratiche e quotidiane (in primis quelle economiche) della riforma. ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
La proposta dei bollettini postali in farmacia scaturita a Catania da Pharmevolution nell’ambito del progetto “Farmacia 4.0” suscita enormi perplessità da parte dei farmacisti che si chiedono e se lo chiede anche Federfarma Verona, se non sia questo il tentativo di snaturare la vera mission della categoria che è sempre stata quella sanitaria e sociale. «Condanniamo un’ipotesi di questo tipo perché crediamo che la farmacia debba essere contenitore ed erogatore di servizi sociosanitari che niente hanno a che fare con il pagamento dei bollettini postali - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Da anni le farmacie italiane e in particolare quelle veronesi offrono con grande impegno personale servizi a costo zero per la popolazione come lo screening del tumore al colon retto in collaborazione con le Ulss locali, lo Studio Osservazionale sulla Fibrillazione atriale per i pazienti over 50 in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, quello sull’Aderenza ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 24/10/2016 @ 09:09:42, Sezione Agricoltura)
Proseguono i casi di contagio di ‘blue tongue’, la febbre catarrale maligna che ha colpito greggi e armenti del Bellunese, del Trevigiano e del Vicentino e che ha raggiunto anche gli allevamenti delle altre province. Per contrastare la diffusione dell’epidemia, i Servizi veterinari della Regione hanno presentato al ministero per la Salute un piano regionale di vaccinazioni a tappeto, esteso a tutto il territorio regionale e rivolto a tutto il patrimonio zootecnico. «Compreremo 1,7 milioni di dosi di vaccino, per assicurare a tutti gli allevatori di bovini da latte e da carne e di ovicaprini la somministrazione gratuita delle dosi necessarie», assicurano gli assessori alla Salute e all’Agricoltura, Luca Coletto e Giuseppe Pan, al termine dell’incontro svoltosi il 21 ottobre con tutte le associazioni professionali degli allevatori veneti. Il piano di vaccinazione, attualmente al vaglio ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 22/10/2016 @ 10:59:51, Sezione Attualità)
Questa mattina, nel corso della tradizionale cerimonia che si svolge in sala Arazzi, il Sindaco Flavio Tosi ha premiato le coppie di coniugi che hanno festeggiato il 65°, 60° e 50° anniversario di matrimonio nei mesi scorsi.
65° anniversario di matrimonio: Giorgio De Marzi - Rosalba Redeghieri Baroni; Giovanni Campanile - Gabriella Paradiso; Lino Benedetti - Carla Vantini ; Stenio Girardello - Vittorina Vinciguerra; Giovanni Franchini - Elvira Micheletti; Giuseppe Zanolli - Rina Menegatti.
60° anniversario di matrimonio: Francesco Menini - Assunta Borsaro; Carlo Ceschi - Igina Virginia Caprara; Luciano Marcolini - Maria Zanetti; Ivo Turrini - Maria Turrini; Carlo Luigi Gennari - Toscana Nicalini; Adelino Adami - Ivana Manattini; Ermes Sberveglieri - Rosetta Tosoni; Adriano Tagliapietra - Dina Panato; Clerio Maschi - Teresa Cerato; Giovanni Pompilio Arduini - Claudia Cacciatori; Sandro Farina - Luigina Gammati; ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
La graduatoria relativa al Fondo Statale per interventi di prevenzione del rischio sismico per un ammontare complessivo superiore agli 8 milioni di euro (8.088.863,62) è stata approvata oggi dalla Giunta veneta su proposta dell’assessore ai lavori pubblici e infrastrutture, Elisa De Berti. Si tratta di quattro diverse tipologie di ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (3)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 20/10/2016 @ 17:47:49, Sezione Sanità)
La riforma della sanità veneta approvata ieri in consiglio regionale, con il passaggio delle Ullss da ventuno a nove e con la nascita dell’Azienda Zero costituisce una sorta di “rivoluzione” nella gestione dei servizi amministrativi, che non tocca in alcun modo i servizi e le cure sia ospedalieri che territoriali ma, al contrario, punta a potenziarli utilizzando le risorse risparmiate in burocrazia, in sovrapposizione di uffici con gli stessi compiti, in sistemi informatici non omogenei, nella produzione delle cosiddette “carte” che non fanno altro che complicare la vita agli operatori sanitari ma, soprattutto, alla gente, sia in termini di costi che di tempo dedicato. Le novità sono numerosissime, sia di sistema che di dettaglio. Di seguito se ne evidenziano ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 18/10/2016 @ 16:50:41, Sezione Sanità)
Sarà un'intera giornata dedicata al meraviglioso evento della nascita e alle prime settimane di vita del bambino quello che si svolgerà sabato 22 ottobre dalle 10-17 al Centro diagnostico terapeutico Ospedale Sacro Cuore di via San Marco 121, a Verona (all'interno del Centro polifunzionale Don Calabria). Le ostetriche dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria saranno a disposizione dei futuri e dei neogenitori per rispondere a tutte le domande sulla gravidanza, il parto e le prime settimane di vita del neonato. Inoltre illustreranno i servizi del Centro diagnostico terapeutico dedicati alla mamma e al bambino e forniranno informazioni sul Punto Nascita di Negrar, dove all'anno vengono alla luce circa mille bambini. L'Unità operativa di Ginecologia e Ostetricia, diretta da Marcello Ceccaroni, dispone di quattro accoglienti sale travaglio-parto, di cui una dotata della vasca per il travaglio e il parto in acqua. Durante l'assistenza viene posta particolare attenzione alle posizioni preferite dalla partoriente e si può effettuare, gratuitamente, 24 ore su 24 e per tutto l'arco dell'anno il parto indolore (anestesia epidurale). Adiacenti al ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 18/10/2016 @ 09:48:13, Sezione Sanità)
Tutti ci sentiamo al sicuro all’interno della nostra abitazione. Eppure gli incidenti domestici costituiscono un rilevante problema di sanità pubblica: nel nostro Paese, ogni anno, circa ottomila persone perdono la vita in seguito ad un incidente domestico (più del doppio rispetto ai decessi per incidente stradale) che rappresenta pertanto la quinta causa di morte prevenibile. Le conseguenze più gravi in termini di mortalità e di invalidità permanente riguardano i bambini in età prescolare e gli anziani. In particolare le cadute rappresentano per la popolazione anziana la modalità più frequente di incidente domestico, spesso con ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Sono disponibili nelle 236 farmacie di Verona e provincia i vaccini contro l’influenza stagionale per la stagione 2016/2017. Rispetto all’anno scorso l’ondata influenzale sarà, secondo le previsioni dell’Istituto Superiore di Sanità, maggiormente aggressiva generando un contagio ancora più massiccio del solito ed è per questo motivo che viene consigliata la vaccinazione anche alle fasce cosiddette meno a rischio. «Prevedendo un virus più aggressivo e con nuove varianti è logico che sia ancora più caldamente consigliata la vaccinazione prima di tutto alle fasce a maggior rischio, ovvero anziani e malati - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona –, ma anche alle persone che hanno generalmente un sistema immunitario più forte, cioè la popolazione adulta e sana, con particolare attenzione agli over 50. Proprio quando si rischiano le pandemie è fondamentale che la maggior parte della comunità sia protetta per interrompere, o comunque diminuire, il velocissimo circolo del contagio. La preoccupazione non deve, quindi, limitarsi a se stessi, ma a chi ci sta vicino. Non infettare le persone anziane, ad esempio, è determinate perché la protezione generata dalla vaccinazione nei soggetti con più di 65 anni è statisticamente del 30/50%. Il nostro consiglio è di vaccinarsi quanto prima perché ad ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 17/10/2016 @ 16:29:48, Sezione Appuntamenti)
Dal 1998 ogni ottobre l’Arena si dipinge di Rosa per sensibilizzare le donne alla diagnosi precoce del tumore al seno. Anche quest’anno l’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Verona ha patrocinato e co-organizzato le iniziative dell’Arena in Rosa 2016. Molti gli eventi in atto in questo mese e di rosa si sono già illuminati: la scalinata Zandomeneghi di Colognola ai Colli, il castello di Villafranca, la Torre dell'Acquedotto di San Giovanni Lupatoto e manifestazioni a Mozzecane e Oppeano. Da sabato 22 ottobre invece i fari saranno puntati sull’Arena. Una suggestione unica con cerimonia di accensione prevista alle ore 18.30 e preceduta, a partire dalle 17.15, dal coinvolgente concerto del gruppo ritmico corale "Chorus" sulla scalinata di Palazzo Barbieri. Saranno rappresentanti...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
pagine: 1 2 3


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (141)
Ambiente (758)
Appuntamenti (67)
Arte (216)
Attualità (858)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1462)
Cultura (209)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (522)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (959)
Scuola (216)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (370)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (832)
Spin Doctor (63)
sport (154)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top