Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Conte «corregge» la manovra. Slittano tetto ai contanti e multe legate al Pos - Ecco come cambiano le misure su bonus, partite Iva, pagamenti, evasione fiscale - «Sembriamo pro evasori»  La manovra e i malumori  nella chat tra gli eletti M5S - Matteo Salvini e «La Bestia»: ecco come catturare 4 milioni  di fan sui social - RepTv - Meno spesa, più tasse - Dove arriva la Lega di Roma - Chi paga il conto dell'improvvisazione -
Euler Hermes


homepage : storico per mese (inverti l'ordine)
Elenco articoli pubblicati (in ordine cronologico)

Il progetto “Natura che Cura” per l’anno scolastico 2018/2019 coinvolgerà numerose scuole veronesi in una serie di incontri rivolti agli studenti a cura di medici e farmacisti. L’iniziativa nasce dalla sinergia tra AMIOT - grazie all’apporto creativo di CivicaMente, società specializzata nella realizzazione di supporti didattici interattivi per le scuole, e con il contributo incondizionato di GUNA S.p.a. - e FEDEFARMA VERONA, che ha inserito questa attività nel progetto “Young&Healthy da anni attivo nelle scuole della provincia di ogni ordine e grado. L'obiettivo è di aumentare la conoscenza degli studenti sul tema della prevenzione delle malattie a 360° mediante l’adozione di corretti stili di vita e l’uso consapevole e appropriato delle medicine di origine biologico- naturale, specie in chiave preventiva. Il programma comprende dieci lezioni, da giovedì 21 marzo a lunedì 14 aprile, in cui un medico di AMIOT e un farmacista volontario di FEDERFARMA VERONA spiegheranno l’importanza di adottare corretti stili agli alunni e ai loro genitori in alcune scuole Primarie e Secondarie di I Grado di Verona e provincia (in allegato il calendario completo delle lezioni). L’iniziativa “Natura che Cura” è dedicata agli insegnanti, agli studenti dagli 8 ai 13 anni e alle loro famiglie, coinvolgendo ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Massima pulizia ed afficienza, con costi ridotti e meno rischi per la salute. Il tutto per una produzione vinicola di alta qualità, nel solco della tradizione (e dell’innovazione) veronese. Si chiama Planetarius ed è un nuovissimo concetto di sala di vinificazione ideato e messo a punto da Albrigi Tecnologie, l’azienda di Stallavena di Grezzana leader nella produzione di impianti per la lavorazione e lo stoccaggio dei liquidi nei settori farmaceutico, alimentare, chimico, cosmetico e soprattutto enologico. Progettato per una delle aziende più celebri e prestigiose della Napa Valley, Planetarius è adesso disponibile anche per essere installato nelle cantine italiane ed europee. Si tratta di una tecnologia di cantina che permette di ottimizzare integralmente il processo di vinificazione, con un risparmio pari al 70% sulla manodopera e del 30% di energia, e che garantisce al tempo stesso un aumento di produzione del 30% oltre alla sicurezza contro la contaminazione o l’inquinamento del prodotto che raggiunge il 100%. Stefano Albrigi, titolare dell’azienda veronese, è l'ideatore del progetto, che presenta un sistema di lavorazione delle uve e del vino completamente automatizzato. “La cantina si compone di un sistema di gestione e controllo computerizzato e di una serie di vinificatori di nuova concezione, progettati esplicitamente per ridurre i tempi di lavorazione e quindi aumentare la produttività”, chiarisce l’imprenditore. “Abbiamo sviluppato questo sistema per assicurare in ogni fase massima sicurezza e igiene dell’ambiente, soprattutto durante i periodi di piena produzione. Così é possibile risparmiare sia sui ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Prosegue il turn-over di Giorgio Fedon & Figli Spa, leader mondiale nella produzione di astucci per occhiali quotato alla Borsa di Milano, che sta procedendo nella riorganizzazione e nel ringiovanimento dell’headquarter di Alpago (Belluno). "Sotto il profilo reddituale il secondo semestre ha realizzato un recupero nel core business rispetto al primo semestre, sia come maggior fatturato che marginalità - dichiara Callisto Fedon Presidente del Gruppo -. Le azioni di risparmio costi, messe in atto nello scorso autunno, ci consentiranno un miglior risultato nell’esercizio 2019 per entrambe le business unit. Il fatturato del mese di gennaio 2019 si è rivelato migliore degli ultimi anni (+20% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). I risultati definitivi dell'intero esercizio saranno approvati dal consiglio di amministrazione il prossimo 28 marzo." Punto centrale dell’upgrade, la decisa virata sulle produzioni sostenibili e sul servizio personalizzato per gli ottici che, d’ora in avanti, potranno contare su una piattaforma online dove prenotare, ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
pagine: 1


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (989)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Agosto 2019
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top