Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Conte «corregge» la manovra. Slittano tetto ai contanti e multe legate al Pos - Ecco come cambiano le misure su bonus, partite Iva, pagamenti, evasione fiscale - «Sembriamo pro evasori»  La manovra e i malumori  nella chat tra gli eletti M5S - Matteo Salvini e «La Bestia»: ecco come catturare 4 milioni  di fan sui social - RepTv - Meno spesa, più tasse - Dove arriva la Lega di Roma - Chi paga il conto dell'improvvisazione -
Euler Hermes


homepage : storico per mese (inverti l'ordine)
Elenco articoli pubblicati (in ordine cronologico)

Con una lettera indirizzata al presidente della Regione Veneto, ai colleghi di Giunta e all’Anci l'assessore regionale all’istruzione Elena Donazzan ha chiesto a tutte le istituzioni amministrative del Veneto di fare squadra per la scuola veneta e di avviare una mobilitazione corale nei confronti del ministero dell’Istruzione (MIUR) per la mancata assegnazione di 468 docenti all’organico di fatto dei docenti in servizi nella regione. “Nella seduta odierna di Giunta – informa l’assessore Donazzan - ho comunicato al presidente e ai colleghi la grave situazione nella quale versa la scuola veneta per l'anno scolastico 2016/2017 a causa del mancato riconoscimento, da parte del ministero. Il 12 settembre prossimo l’anno scolastico si aprirà con centinaia di docenti in meno rispetto al fabbisogno rappresentato dalla popolazione scolastica e ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 01/08/2016 @ 17:38:48, Sezione Ambiente)
In seguito al nubifragio che ha colpito la città nella notte tra il 27 e il 28 luglio 2016, il Comune di Verona si è subito attivato chiedendo alla Regione Veneto il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Appena sarà riconosciuta la richiesta da parte della Regione e saranno comunicati i tempi e le modalità per la comunicazione degli indennizzi, potranno essere inoltrate da parte della cittadinanza le domande di rimborso per i danni subiti. Per tanto, si invitano i cittadini del Comune di Verona a ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
Da oggi anche i giovani veronesi possono candidarsi per partecipare alla prima edizione del bando “Comunità che Innovano”, un’iniziativa rivolta ai giovani tra i 18 e 25 anni promossa da S-NODI, Caritas Torino, Caritas Biella, Caritas Saluzzo, Caritas Senigallia, Caritas Trieste, Caritas Bolzano-Bressanone e Caritas Diocesana Veronese con il Contributo di Compagnia di San Paolo per le attività Piemontesi di "Ambasciatori della Prossimità". Il progetto nazionale punta a coinvolgere e formare 50 partecipanti su nuove forme di riduzione della povertà attraverso esperienze full immersion di innovazione sociale in Italia e all’estero. Un’esperienza formativa della durata di 2 anni che mira a fornire ai candidati scelti gli strumenti per diventare attori di innovazione sociale, della cittadinanza attiva e dello sviluppo locale attraverso 4 visite studio in Italia, 3 visite studio in paesi europei, momenti di formazione sui temi dell’economia civile, l’analisi dei bisogni dei territori, l’attivazione delle ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 01/08/2016 @ 17:50:24, Sezione Ambiente)
Arriva il piano triennale per la lotta alle nutrie in Veneto, finalizzato all’eradicazione del nocivo roditore, responsabile di danni ingenti a colture, arginatura e sponde dei fiumi nella pianura veneta. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura e alla caccia Giuseppe Pan, ha approvato il Piano che dà le indicazioni, da qui al 31 dicembre 2019, agli enti pubblici e ai privati su come contrastare la specie infestante. La Regione Veneto dà così piena attuazione alla legge regionale 15 del 2016 “Misure per il contenimento finalizzato alla eradicazione della nutria (Myocastor coypus), sintonizzandosi con le più recenti disposizioni nazionali ed ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
"Io non ho paura" . Lo ricordate il bellissimo romanzo di Ammaniti trasformato in un gran film da Salvatores? Ecco diciamo che come noto una parte della politica quando cerca le scorciatoie per il consenso tende a ricorrere preferibilmente al "tu devi avere paura".
Accade nel nostro paese dalla notte dei tempi come accade ovunque. Nelle cronache politiche di questi ultimi giorni il tema della paura e' riemerso nei numerosi spazi dedicati alle due convention presidenziali americane di Donald Trump e Hillary Clinton. Convention dalle qual Trump si dipinge prima direttamente come il re della lotta alla paura e poi durante la convention della Clinton emerge come il regista di una delle più radicate paure americane, quella verso i russi del "ti spiezzo in due" di Rocky IV
Prima interpreta (come ha sottolineato il grande Axelrod, spin doctor per anni del presidente Obama) Batman quando descrive l'America come la pericolosissima Gotham City. Poi invece palesando qualche connessione o quantomeno una certa tifoseria per la Russia (che sarebbe dietro la pubblicazione delle mail imbarazzanti della Clinton durante la sua convention) il candidato repubblicano trasforma la propria immagine da cavaliere oscuro in qualcosa di più simile al nemico pubblico Jocker.
E del resto anche la sua avversaria Hillary Clinton recita il ruolo di Wonder Woman votata a salvare l'America proprio dal Jocker Trump e dai suoi presunti alleati russi, apparendo però come Catwoman (non esattamente una dei buoni) dalle intercettazioni pubblicate da Assange (pare) per gentile concessione russa.
Insomma una campagna elettorale quella americana 2016 che tenta di essere l'apoteosi dei classici schemi americani di sempre con al centro le paure da suscitare negli elettori per votare con la pancia più che con la testa.
E con i candidati più che mai ambivalenti nei loro ruoli di difensori dei cittadini e insieme di minacce (con Trump che interpreta i due ruoli con particolare efficacia). In Italia, del resto, abbiamo un abbondante bagaglio di questo genere super classico di comunicazione centrata sulla creazione della paura.
Dalla campagna del 1948 contro i comunisti che mangiavano i bambini alla campagna del 1953 contro la "legge truffa" (una campagna contro una legge elettorale), dalle campagne contro il sistema politico di Tangentopoli a quella contro il sistema Sesto, da quelle contro Berlusconi a quelle contro la sinistra di D'Alema, dalle campagne di Salvini e Meloni contro Renzi a quelle contro Salvini e Meloni. ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 02/08/2016 @ 10:39:23, Sezione Sanità)
Si chiama “Farmaco Pronto” è un servizio attivo in tutta la provincia con picchi di utilizzo in estate nelle località turistiche e nei centri storici. Per i turisti quindi, ma anche per chi vive da solo, per chi ha difficoltà di deambulazione “Farmaco Pronto” è un servizio completamente gratuito ideato e offerto da Federfarma Verona che recapita a casa le medicine necessarie. La sua valenza socio sanitaria aumenta soprattutto nel periodo estivo quando le necessità sanitarie sul territorio sono maggiormente avvertite dalla popolazione. “Farmaco Pronto” è attivo durante gli orari della Guardia Medica nei giorni feriali dalle ore 20 alle ore 8 del mattino successivo e inoltre, dalle ore 10 del sabato o di un qualsiasi altro prefestivo, alle ore 8 del lunedì o di qualsiasi giorno successivo al festivo. Un agente di sicurezza della Ronda, allertata componendo il numero telefonico 045.50.98.92, provvederà a raggiungere il domicilio del paziente per prelevare la prescrizione che verrà posta in una busta nel massimo rispetto della privacy. Ricevuta la prescrizione il farmacista provvederà a porre in un contenitore sigillato i medicinali. Questo servizio di consegna non comporta alcun costo per il paziente utilizzatore a carico del quale sarà solo, quindi, l’eventuale costo del farmaco. «Nonostante i turni di Guardia Farmaceutica ci si rende conto che colui che si ammala è un utente molto bisognoso, soprattutto di notte e nei fine settimana nonché quando si trova in vacanza lontano da casa – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Per rendere comunque più fruibile il servizio della ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 02/08/2016 @ 17:20:22, Sezione Spettacoli)
Per la sezione danza al Teatro Romano, l’Estate Teatrale Veronese ripropone, fino al 6 agosto, uno dei più celebrati spettacoli dei Momix, “Opus Cactus”, che proprio in riva all’Adige, quindici anni fa, veniva presentato in prima europea. Chi scrive ebbe l’opportunità, nel 2001, di vedere quello spettacolo, e ricorda tutt’ora la suggestione della sua poesia venata di sottile humour e ironia intelligente, unitamente allo stupore per la rivelazione di un insospettato deserto (nella fattispecie, quello che negli States va dall’Arizona alla California) ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
E’ salito a 1.063 il numero di ragazzi italiani e veneti di ritorno dalla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia che si sono rivolti e si rivolgeranno nelle prossime ore alla sanità veneta (240 sono attesi in arrivo a Rovigo attorno alle 22) per ottenere assistenza dopo la morte per meningite fulminante di una ragazza romana durante il viaggio di ritorno. I numeri contenuti in questo comunicato sono da considerarsi quindi aggiuntivi rispetto a quelli (480) comunicati in mattinata. Questa è la situazione aggiornata: all’Azienda Ospedaliera di Verona sono stati assistiti 55 giovani pugliesi di ritorno da Cracovia (30 a Borgo Trento e 25 a Borgo Roma). A tutti è stata erogata la profilassi, ma non è stato necessario nessun ricovero, nemmeno cautelativo. Le Ulss di Verona, Legnago e Bussolengo non hanno ricevuto richieste di assistenza. Il monitoraggio riguarda anche gli ospedali privati-convenzionati di Negrar e Peschiera. Nelle Ulss padovane, rispetto ai 173 ragazzi registrati stamattina, se ne sono aggiunti 170 diretti a Latina e assistiti dall’Ulss 16 di Padova, altri 48 si sono rivolti all’Ulss 17, 5 all’Ulss 15. In giornata, all’Azienda Ospedaliera di Padova si sono presentati spontaneamente, rivolgendosi direttamente al reparto di ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (2)  Storico storico  Stampa stampa
 
“E’ chiaro che non si può chiedere ai cittadini di non essere preoccupati ed arrabbiati per quanto è accaduto, ma è necessario comprendere che ciò che è successo non è imputabile alla gestione o meno di un servizio ma ad una precipitazione temporalesca violenta e quindi le inutili polemiche non servono a nessuno”. Questo è quanto dichiarato dall’assessore all’Ambiente Enrico Toffali intervenuto oggi, insieme ai presidenti di Amia Andrea Miglioranzi e di Acque Veronesi Niko Cordioli, in merito alle polemiche sollevate a seguito dei danni provocati dal nubifragio che ha colpito la città nella notte tra il 27 e il 28 luglio scorsi. “Quello che più colpisce – ha dichiarato l’assessore Toffali – è che oggetto delle polemiche sono stati quelli che più e meglio hanno agito di fronte ad una incontrollata situazione di emergenza. Parliamo di un gruppo di aziende – Amia, Acque Veronesi ed Agsm – che non a caso detengono a livello nazionale il primato d’efficienza proprio per le attività svolte sul territorio veronese. I fatti eccezionali risultano tali perché non consentono una gestione ordinaria degli accadimenti ma richiedono una tempestiva capacità di reazione nella risoluzione dei problemi, come hanno fatto le nostre partecipate. L’unico dato che dovrebbe risaltare è che tutti gli organi e le società preposte all’intervento hanno agito con prontezza ed efficienza contro ad una situazione emergenziale imprevedibile”. Per quanto riguarda le spese sostenute dal Comune per la manutenzione dei tombini, il presidente Andrea Miglioranzi ha poi precisato “bisogna saper leggere i dati di bilancio e comprenderli appieno prima di sollevare polemiche inutili, come qualcuno che o non capisce o manipola volutamente dati e cifre. Ricordo che l’impegno di spesa previsionale di 227 mila euro è divenuto nell’anno 2015 per Amia un investimento complessivo di 500 mila euro, mentre il Comune di Bussolengo ha stanziato 140 mila euro in 3 anni: qualcuno non sa nemmeno leggere i dati”. Il presidente Niko Cordioli ha poi invitato a “non strumentalizzare una situazione già molto complicata, soprattutto se non si hanno proposte concrete da dare a chi si trova in difficoltà” ricordando che “il Comune di Verona investe all'anno 550 mila euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria di acquedotto e fognature e la competenza per quanto riguarda Acque Veronesi è di 655 mila euro all'anno per un totale di 1 milione 205 mila euro. Considerando che la spesa complessiva di Acque Veronesi per tutti i comuni soci è di 2 milioni 700 mila euro, ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
Nella sua ultima campagna contro la vendita on line di farmaci illegali partita in primavera dal titolo “Farmaci online: e tu ne sai abbastanza per non correre rischi?” l’Aifa assegna alle farmacie e ai farmacisti il ruolo di “sentinelle della legalità sul territorio” per diffondere e garantire la cultura della correttezza sanitaria perché il farmaco illegale non entra nel circuito della farmacia. Ma il compito, in una società dove si calcola che il 10% dei farmaci venduti risulta illegale, è arduo, e i truffatori hanno vita facile visto che sono in aumento le richieste di acquisti on line anche da parte di italiani, ignari di quanto sia pericoloso assumere farmaci contraffatti e l’oggettiva difficoltà dei controlli nella Rete. Ottima per questo motivo l’operazione delle Fiamme Gialle di Malpensa in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane che sono riuscite ad intercettare in questi giorni 30mila confezioni illegali sia nei bagagli a mano di viaggiatori provenienti soprattutto da America Latina e Africa sia in anonimi plichi postali. «Il maxi sequestro operato dalle Forze dell’Ordine è un passo in avanti, ma purtroppo è anche solo la punta dell’iceberg di una situazione che sembra difficile da arginare se non con una operazione di tipo “culturale” – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Condividiamo la forte preoccupazione da parte di Federconsumatori che sottolinea la tipologia dei prodotti sequestrati tra i quali anche sostanze proibite nei Paesi dell’Unione Europea come preparati a base di idrochinone per schiarire la pelle ed eseguire peeling aggressivi, con gravi conseguenze ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 04/08/2016 @ 15:38:54, Sezione Ambiente)
Una veloce perturbazione in arrivo potrebbe portare nuovi temporali, anche di forte intensità, nel Veneto. Alla luce delle previsioni emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Regione ha pertanto emesso un bollettino nel quale si dichiara lo Stato di Attenzione per Criticità Idrogeologica valevole su tutto il territorio dalle ore 8 di domani, venerdì 5 agosto, alle 8 di sabato 6. La previsione meteo indica che, tra le prime ore di domani e le prime ore di sabato, transiterà in Veneto un fronte con instabilità diffusa e temporali a partire dalle zone montane, poi in estensione alla pianura, con probabili fenomeni localmente intensi, con forti rovesci, grandine e forti raffiche di vento. L’accumulo di acqua al suolo potrebbe ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
In questi giorni si moltiplicano in farmacia le richieste di profilassi fai-da-te da parte di cittadini allarmati per i casi di meningite, purtroppo mortali, registrati in questi giorni, ma il messaggio che invia Federfarma Verona è chiaro: bisogna andare dal proprio medico di medicina generale. «L’elevato grado di allerta fa sì che la gente pensi di potersi proteggere da sola, ma non è assolutamente così – spiega Arianna Capri, vicepresidente di Federfarma Verona -. A tutti coloro che in farmacia chiedono informazioni sulla profilassi o la protezione preventiva spieghiamo di recarsi dal proprio medico di medicina generale e farsi consigliare sull’opportunità di eseguire il vaccino polivalente. Informiamo che a tutt’oggi non esistono problemi in farmacia per il reperimento dei farmaci necessari alla profilassi, ma qualora esistesse questa eventualità per alcuni pazienti è sempre obbligatoria la ricetta medica per la dispensazione di questi medicinali in farmacia». La meningite è un’infiammazione dei ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (1)  Storico storico  Stampa stampa
 
Il Sindaco di Verona, Flavio Tosi, ha inviato alla Procura Regionale della Corte dei Conti una segnalazione allo scopo di consentire la verifica dell’eventuale sussistenza di responsabilità connesse ad una gestione delle risorse pubbliche di competenza della Regione del Veneto, non improntata all’ottenimento di risparmi di spesa. “Il Piano Socio Sanitario della Regione del Veneto 2012-2016, approvato con legge regionale n. 23 del 29 giugno 2012 – scrive Tosi – configura come obiettivo strategico regionale lo sviluppo dell'assistenza extraospedaliera con ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
di Redazione Web (del 06/08/2016 @ 11:16:31, Sezione Solidarietà)
Lunedì 8 agosto, Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, alle ore 10.30 in via Giuseppe Corso, a San Felice Extra, verrà deposta una corona d'alloro davanti alla targa intitolata al cittadino veronese che perse la vita nel crollo di una miniera a Marcinelle, in Belgio. L’8 agosto 1956, nella miniera di carbone del Bois du Cazier, morirono 262 lavoratori, di cui 136 italiani.
Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
E’ efficace da venerdì 5 agosto, la Variante alle Norme Tecniche Operative del PI adottata dal Consiglio Comunale il 28 luglio scorso. Tutti gli interessati potranno presentare osservazioni entro il 3 ottobre 2016. Le osservazioni potranno riguardare qualunque norma si ritenga di poter correggere o migliorare. La Variante verrà inoltrata alla Commissione VAS Regionale per l’espressione del parere di compatibilità ambientale, così da arrivare alla sua definitiva approvazione da parte del Consiglio comunale. Tutti gli elaborati della Variante sono in libera consultazione nel portale www.comune.verona.it con la possibilità di riprodurne copia. I principali contenuti di semplificazione della Variante di interesse dei cittadini sono stati illustrati ieri dall'assessore alla Pianificazione urbanistica Gian Arnaldo Caleffi. «Oltre alle semplificazioni meramente tecniche, che avranno beneficio sull’operatività dei professionisti redattori dei progetti -ha spiegato Caleffi- la Variante contiene anche alcuni contenuti di interesse generale, che porteranno un beneficio in termini di risparmio di tempo e denaro per l’esecuzione di determinati interventi».
Queste in sintesi le principali novità:
1. Le schede norma con non più di 1.000 mq di SUL (Superficie Utile Lorda) potranno essere attuate con permesso di costruire convenzionato in alternativa al PUA (Piano Urbanistico Attuativo). “Ciò semplifica il progetto e riduce i tempi di approvazione -spiega Caleffi- non richiedendo più due passaggi in Giunta comunale, distanziati 60 giorni l’uno dall’altro. Non ...

continua a leggere >>

Articolo articolo Commenti commenti (0)  Storico storico  Stampa stampa
 
pagine: 1 2 3


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (989)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Agosto 2019
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top