Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Migranti, accuse tedesche all’Italia Berlino ferma la missione Sophia Cos’è - Roma, chiuso il Cara di Castelnuovo Lacrime e accuse: «È una deportazione» - Lino Banfi all’Unesco: «Sulle prime ho pensato a uno scherzo» - La filosofia di Oronzo Canà ci aiuta a capire il momento  Abatantuono: «E ora? Lo chiamano per la Brexit?» - Alessandro Baricco e il dibattito sulle élite - Destra e sinistra, quei segnali dalla Sardegna - La campagna anti-Francia e la perfida Gallia - Il debito di Roma e l'export di Berlino sono le debolezze dell'Europa -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

di Redazione Web (del 14/10/2006 @ 17:28:11, Sezione Ambiente)
Luoghi, monumenti, popoli, storie, gigabyte, reti neurali di miliardi di cellule, appuntamenti fissati e dimenticati. La memoria è tutto questo, lo spazio e il tempo delle generazioni, il microcosmo tecnologico o l’universo parallelo degli impulsi cerebrali...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 25/10/2006 @ 11:46:58, Sezione Ambiente)
Un occhio alla salute dei pazienti sia animali che umani e uno all'ambiente. A prendersi cura della natura che rischia la sua salute a causa dei medicinali è una nuova disciplina scientifica che trova in Verona una delle sue sedi più prestigiose a livello Europeo...

continua a leggere >>

 
Terzo incontro di Speleologia Veronese al Museo Civico di Storia Naturale sabato 28 (ore 9 - 18,30) e domenica 29 ottobre ( ore 9,30 - 14,30. ...

continua a leggere >>

 
Si è svolta ieri l’udienza preliminare a carico dei 14 imputati, fra produttori e venditori di apparecchi per il trattamento dell’acqua domestica con sedi nelle province di Padova, Vicenza, Crema e Milano, accusati dal P.M. di Padova, Paola De Franceschi, di truffa aggravata e frode nell’esercizio del commercio, ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 31/10/2006 @ 10:10:16, Sezione Ambiente)
Così lontano, così vicino. Lontano, nell'autunno colorato dei boschi montani veronesi, mentre la città comincia a vestire il tabarro fumoso e pallido delle nebbie...

continua a leggere >>

 
E' in pieno svolgimento (6-12 novembre) la settimana dedicata alla lotta agli sprechi e alle nuove forme di energia pulita. L'energia è un bene ndispensabile per gli esseri umani e per l'ambiente ma non è una risorsa infinita. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 13/11/2006 @ 16:38:53, Sezione Ambiente)
C'è sempre uno screensaver nella vita di ciascuno di noi. Sui monitor, un segmento si muove nello sfondo buio lasciandosi alle spalle una scia colorata, si allontana e ritorna volteggiando su sé stesso...

continua a leggere >>

 
Primo giorno di misure anti-inquinamento a Verona, con controlli della Polizia Municipale al mattino e al pomeriggio in diverse zone della città, come in Basso Acquar, via Torbido, via Fincato, via Palazzina e via Mameli....

continua a leggere >>

 
Escono di notte, in gruppo. Alternano un volo rapido e battuto ad uno planato. Si orientano con una sorta di radar, più accurato e preciso di quelli che i film ci abituano a vedere. Ma non nelle imprese del protagonista di 1997: fuga da New York, che atterra col suo aliante su un World Trade Center pre “11 settembre”. E nemmeno nelle atmosfere notturne e futuriste di Blade Runner. Piuttosto in una delle varie versioni di Batman, più per il simpatico animaletto che per l'indefesso paladino della giustizia. Il freddo autunnale ha già confinato il pipistrello nei ricoveri dove trascorre il letargo. I sottotetti dei vecchi casolari, le grotte, gli alberi cavi, ogni sorta di rifugio che gli possa garantire una ibernazione letargica in preparazione del grande risveglio. Il risveglio di quando ritornerà ad uscire la notte, in gruppo, col suo volo potente e preciso, guidato da un meccanismo curioso e in controtendenza con il resto del mondo. Un mondo di immagini luminose, di luce, di ipercinetiche sequenze video proiettate da schermi televisivi, monitor e videofonini, fra complicati acronimi come DVD, DVX, MMS, HD, schivando il bombardamento a grappolo della pubblicità a bordo strada, dei lampioni e delle insegne sfavillanti. Perché lui ci vede benissimo. Talmente bene che riesce a catturare gli insetti al volo, con brusche virate, picchiate e cabrate subitanee. Ma come può orientarsi se rinuncia alla prerogativa oculare che ha permesso alla classe dei Mammiferi, cui appartiene, di difendersi dai predatori, di scegliere le livree colorate del partner, di sferrare attacchi felini? Semplicemente perché può creare un'immagine sfruttando onde che non siano esclusivamente luminose. Ci riesce facendo un'ecografia in tempo reale dell'ambiente circostante, proiettando onde sonore ad alta frequenza, gli ultrasuoni, ed elaborando le onde riflesse in una sorta di paesaggio sonoro. Risultato: come le future mamme si meravigliano di fronte alle abbozzate fattezze del prossimo nascituro, così il pipistrello crea nel suo cervello una vera e propria immagine del mondo circostante. Allo stesso modo di come noi creiamo mentalmente una sorta di paesaggio tattile quando ci troviamo improvvisamente al buio; le dita "scansionano" la superficie esterna, la forma, l'estensione, se è liscia, scabra, solida, asciutta. Quante più sono le informazioni carpite, tanto più accurato è il paesaggio e la risoluzione dell'immagine cerebrale. Solo che il pipistrello lo fa ad alta velocità, elaborando una visione fedele e immediata del mondo esterno. Così come i mammiferi marini percepiscono un paesaggio magnetico nella profondità degli abissi, i rettili un paesaggio termico, cani, gatti, leoni, tigri un paesaggio olfattivo. Cambia il vocabolario, ma il meccanismo di traduzione del linguaggio è lo stesso, la meta finale rimane la costruzione di un'immagine svincolata dai meccanismi più tradizionalmente legati al fenomeno luminoso. Strano tipo questo pipistrello. Talmente curioso da volare con la mano. L'ala è formata dalle dita particolarmente sviluppate e la membrana che le tiene unite, e che determina la portanza durante il volo battuto dal movimento dell'avambraccio, è la pelle dell'animale. L'osso corrispondente al nostro omero è piuttosto ridotto e serve a irrobustire il sistema propulsivo alare. Il battito dell'ala è impartito da un possente e rapido alternarsi dell'osso omologo al nostro avambraccio. Da sempre associato a sortilegi di streghe, mentre fa loro compagnia svolazzando su pentoloni gorgoglianti, questo simpatico animale si è ingiustamente guadagnato la fama di inguaribile amante delle chiome di malcapitati passanti notturni. Tutte fandonie da esorcizzare, per scacciare definitivamente ogni aura di occultismo e leggenda dal manto delicato e asciutto di questa meravigliosa creatura. Nessun motivo per appiccicarsi alle chiome altrui. Nessuna intenzione diabolica di utilizzare le unghie per cavalcare improvvisati destrieri umani. Nessuna secrezione vischiosa, anzi, una delicatissima pelliccia e un altrettanto delicato tegumento che tentano di proteggerlo dalle coriacee credenze popolari dure a morire. Nel paesaggio carsico della montagna e della collina veronese, il calcare fratturato e sciolto dall'azione erosiva dell'acqua e del tempo ospita un susseguirsi di grotte, una sorta di grande universo parallelo underground dove il vuoto regna incontrastato. E dove i pipistrelli, i Chirotteri per i naturalisti osservatori e classificatori, trovano rifugio e determinano il sostentamento del delicatissimo habitat ipogeo. Se negli ecosistemi di superficie, terrestri ed acquatici, la luce solare è il flusso principale di energia su cui appoggia la vita, nelle grotte l'unico apporto energetico è rappresentato dal guano accumulato in seguito alle deiezioni dei pipistrelli che utilizzano la grotta come ricovero o come sito per l'ibernazione. Senza di questo, la meravigliosa vita nelle grotte, con i suoi adattamenti più estremi e curiosi che caratterizzano gli animali fino ad ora scoperti, non avrebbe modo di esistere. Come un sole nero, quindi, come una grande nube vitale che raccoglie insetti la notte, durante frenetici voli, e deposita al suolo della grotta il substrato su cui si innesta la vita nei recessi delle fratture carsiche, per tutti quelli che hanno deciso di non abbandonare l'accogliente umidità e la temperatura costante del mondo sotterraneo. E per tutti quelli in attesa di essere ancora scoperti dalla scienza. In Veneto, una raccolta di dati bibliografici, museali, di collezioni private e di osservazioni mirate ha permesso di censire 25 specie, un numero elevato che riflette l'elevata eterogeneità ambientale e il buon stato di conservazione. I risultati delle ricerche condotte dal Museo di Storia Naturale serviranno a colmare le lacune conoscitive del territorio veronese, soprattutto del contesto urbano nel quale si possono certamente incontrare piacevoli sorprese. Davvero curiosi questi animali, anche nei nomi comuni loro attribuiti: il Rinolofo (nella foto a sinistra), con i suoi complicati lobi nasali, l'Orecchione, con le sue grandi appendici uditive, il Serotino e la Nottola, dall'aspetto più tozzo e dalla livrea rossiccia, il grande e orecchiuto Vespertilio, fino al più comune e minuto Pipistrello (nella foto a destra). Per chi ha la fortuna di avere un giardino, di abitare vicino alla campagna o in collina, l'installazione di un nido artificiale su un albero o un edificio può essere una bella idea e un buon motivo per avvicinarsi al mondo di questo animale ingiustamente trascurato ed ignorato. E un ausilio ulteriore per tenere lontani insetti seccanti come le zanzare. Lasciamolo dormire, per adesso. Il risveglio improvviso di un pipistrello in letargo, incautamente maneggiato, è un grosso stress termico e fisiologico per il suo equilibrio così delicato. Ci rivedremo questa primavera, caro pipistrello. O almeno ci rivedrai tu, visto che al tuo radar nulla sfugge, mentre ai nostri occhi, talvolta, la bellezza del mondo reale scivola via troppo velocemente. Come un battito d'ali nella notte.
 
di Redazione Web (del 28/11/2006 @ 09:09:59, Sezione ambiente)
“Lessinia-Scuola, Ragazzi, Famiglia”, è uno strumento voluto e realizzato dal Parco Naturale Regionale della Lessinia, in collaborazione con il Consorzio Verona Tuttintorno, ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 28/11/2006 @ 15:48:44, Sezione Ambiente )
“Fonti energetiche e rinnovabili: scenari di sviluppo, tecnologia e applicazioni entro il 2010”. E’ questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 1 dicembre alle 9 all’Istituto Salesiano in via Don Minzoni 50. ...

continua a leggere >>

 
Il mese di novembre sarà ricordato come uno dei più caldi dell’ultimo trentennio per tutta l’Europa centro-orientale con delle anomalie di temperature localmente anche di 7-8 gradi in più rispetto alla media sull’Ucraina e sulle Repubbliche Baltiche. ...

continua a leggere >>

 
«L’inquinamento atmosferico è attualmente il più democratico dei fattori ambientali. In tutta la pianura padana si respira la stessa aria e iniziative quali i blocchi domenicali delle automobili, incidono sicuramente come sprone a trovare soluzioni alternative per la mobilità, ma non hanno alcun effetto sulla diminuzione dell’inquinamento da polveri sottili - dichiara Andrea Drago Direttore Generale ARPAV -. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 11/12/2006 @ 13:17:15, Sezione Ambiente)
Smog: livelli da record in 29 citt¨¤ 206 giorni di superamento a Palermo, 183 a Verona, 162 a Torino, 159 a Padova e 156 a Venezia. E poi 152 giorni a Milano e 125 a Roma. E¡¯ un quadro nero quello rilevato dalla centraline di rilevamento delle polveri sottili nelle maggiori ...

continua a leggere >>

 
Ancora esche ratticida nelle aree verdi pubbliche della città. Dopo quelle rinvenute nei giorni scorsi in via Ortigara, ne sono state trovate altre in zona Stadio. A dare l’allarme sono l’assessore all’Ambiente del Comune di Verona Luciano Guerrini, il direttore del Servizio Veterinario zonale Francesco Ferrarini, Amia e la Polizia Municipale....

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (221)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top