Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Morti per maltempo: cinque vittime nel Lazio | Meteo - Sparò al ladro ma non fu legittima difesa, la visita di Salvini. Scontro con l’Anm - Chi era Marella Agnelli, il matrimonio, il jet-set e il potere - Maduro fa incendiare i camion con gli aiuti umanitari al confine con la Colombia - Gelo, neve e forte vento: è allerta meteo al Centro-Sud. Quattro morti nel Lazio - Vento, albero su auto a Guidonia: ucciso un uomo. A Capena padre giù dalla scala: figlio muore travolto - Video Pino si abbatte sull'auto: due feriti. il momento dello schianto - Vento sradica un albero: il momento del crollo sul passante -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

di Redazione Web (del 07/03/2014 @ 17:17:03, Sezione Ambiente)
La Polizia municipale ha accertato nei giorni scorsi otto violazioni a carico di altrettanti veronesi che avevano installato parabole per la ricezione di programmi satellitari in modo irregolare. Tutte le violazioni sono state individuate dai vigili di quartiere in Borgo Venezia, nelle vie Salieri, Montorio, Monti, Solferino e Marengo. Le parabole erano installate in zone degli edifici visibili dalla strada, principalmente sui balconi, contrariamente a quanto previsto dal regolamento edilizio comunale, che ...

continua a leggere >>

 
La Giunta Regionale ha stanziato 3.241.500 euro per rimuovere i rifiuti pericolosi presenti nell’area Vinyls Italia S.p.A. in fallimento. “Questo intervento – ha spiegato l’assessore Renato Chisso, promotore dell’iniziativa – verrà eseguito in sostituzione della società inadempiente, nei confronti della quale saranno avviate le procedure per recuperare le somme spese per la bonifica”. Nell’area Vinyls sono presenti rifiuti pericolosi (acque con Dicloroetilene, Dicloroetano, Percloroetilene, fanghi e terre contaminati, oli lubrificanti e via dicendo.) che ha creato una grave situazione di rischio ambientale, con il pericolo che i contaminanti vengano sversati in laguna di Venezia. “Gli effetti di questi sversamenti sarebbero disastrosi per l’eco sistema lagunare – ha fatto presente Chisso – in quanto provocherebbero l’avvelenamento e la morte della flora e della fauna in un raggio non prevedibile, con un danno economico e ambientale altissimo in uno dei territori più preziosi d’Italia”....

continua a leggere >>

 
Da questa mattina è STATO DI ALLARME PER RISCHIO VALANGHE IN TUTTA LA MONTAGNA VENETA. Lo ha dichiarato il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale, con riferimento alla situazione nivometeorologica attesa sul territorio. Si raccomanda agli Enti interessati di prestare la massima attenzione per la sorveglianza dei fenomeni previsti sul territorio di competenza. A livello locale è richiesta ai Responsabili in materia di sicurezza, l’adozione di misure di tutela e salvaguardia consistenti nell’interdizione temporanea di vie di comunicazione, piste da sci o impianti di risalita, nell’eventuale evacuazione di edifici, nuclei abitati o centri abitati o parte di essi esposti al rischio, nonché in interventi di messa in sicurezza. E’ richiesta la piena operatività delle componenti del Sistema di Protezione Civile che si attiveranno secondo quanto previsto dai rispettivi Piani di Emergenza. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha inoltre emesso un aggiornamento circa le condizioni meteorologhe avverse sul territorio regionale. Dopo una temporanea parziale attenuazione dei fenomeni nella tarda mattinata di oggi, venerdì, sono previste ulteriori precipitazioni diffuse e a tratti intense specie sulle zone centro settentrionali, in particolare alto vicentino, bellunese, trevigiano e veneziano settentrionale. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 20/01/2014 @ 17:10:49, Sezione Ambiente)
Il progno Avesa, a causa delle piogge incessanti di questi giorni, ha allagato la sede stradale di via Camposanto ad Avesa, in prossimità di piazzetta Peroni. Sul posto sono intervenuti sia gli agenti della Polizia municipale che i tecnici del Genio civile, che hanno disposto la chiusura della strada fino a domani.
 
Un protocollo di intesa, siglato dalle Associazioni di consumatori veronesi, e firmato anche da chi governa il servizio idrico integrato a Verona (il Consiglio di Bacino Veronese) e le sue due società di gestione, le “braccia operative” che operano a Verona e provincia: Acque Veronesi e Ags. In questo protocollo di intesa le parti si impegnano e concordano l’istituzione di un tavolo di lavoro congiunto per l’approfondimento delle tematiche inerenti il rapporto con gli utenti del servizio idrico integrato, in particolare: ‐ Individuazione dei parametri per la misurazione della qualità del servizio idrico integrato ‐ Definizione delle procedure di monitoraggio ‐ Definizione delle procedure di raccolta e trattamento dei reclami ‐ Definizione delle modalità di intervento nel caso di morosità ‐ Revisione del contratto di utenza e carta dei servizi ‐ Definizione delle procedure di soluzione delle microconflittualità La creazione del tavolo è avvenuta in seguito alla pubblicazione dell’avviso sul portale del Consiglio di Bacino, agli inizi di dicembre, rivolto alle associazioni di consumatori accreditate a livello nazionale, affinché tutte avessero la possibilità di aderire e prenderne parte. Il tavolo tecnico si riunirà una volta al mese negli uffici del CDB Veronese, e le sedute saranno presiedute dal suo Direttore, Luciano Franchini. I lavori di approfondimento saranno definiti e conclusi entro giugno (ma già i primi lo saranno entro febbraio, altri entro marzo e l’ultima tranche di lavori, appunto, terminerà con il mese di giugno). Già oggi pomeriggio è stato fissato il primo tavolo di incontro. Le Associazione coinvolte sono: Adiconsum Verona (Presidente Davide Cecchinato), Lega Consumatori Verona (Presidente Emanuele Caobelli), Movimento Consumatori Verona (Presidente Carmela Solinas). “È la dimostrazione che anche noi facciamo gli stessi interessi dei cittadini, e lo abbiamo dimostrato negli anni anche tenendo le tariffe dell’acqua più basse possibile. Un accordo che va nella direzione della trasparenza e del coinvolgimento della cittadinanza”. Questo il commento di Mauro Martelli, presidente del Consiglio di Bacino Veronese. ...

continua a leggere >>

 
La Giunta veneta ha impegnato circa 158 mila euro per finanziare attività di sperimentazione contro le malattie delle piante, “con l’obiettivo – ha ricordato l’assessore Franco Manzato – di tutelare la produttività e la salute del “frutteto” regionale contro patologie che possono causare perdite economiche enormi e danni alle piante che ne richiedono l’espianto, ...

continua a leggere >>

 
Oltre 24 milioni di euro, a valere sulle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), sono stati assegnati dalla giunta regionale a favore degli impianti a fune del Veneto. A darne notizia è il vicepresidente Marino Zorzato, relatore di concerto con l’assessore al turismo Marino Finozzi del provvedimento che finanzia 32 domande pervenute a seguito del bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione (BUR) n. 84 del 4 ottobre scorso. Le domande ammesse a contributo sono ripartite per le tre aree individuate dal bando: 22 domande per interventi ricadenti nelle province di ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 23/12/2013 @ 18:43:50, Sezione Ambiente)
Sono stati prorogati al 10 gennaio 2014 i termini per presentare la documentazione relativa ai danni subiti da privati cittadini e attività economiche-produttive per le piogge alluvionali verificatesi dal 16 al 24 maggio di quest’anno in alcuni Comuni della provincia veronese e in alcune zone del territorio del Comune di Verona. I cittadini che ritengono di avere subito danni al patrimonio privato e alle attività produttive possono scaricare i moduli predisposti dalla Regione Veneto per la richiesta di risarcimento, accedendo all’indirizzo internet www.regione.veneto.it/web/gestioni-commissariali-e-post-emergenze/eccezionali-avversita-atmosferiche-maggio-2013 I moduli compilati devono essere fatti pervenire entro il 10 gennaio 2014 agli uffici della Circoscrizione di competenza, o al Protocollo Generale del Comune o alla Protezione Civile del Comune di Verona, che provvederanno ad inoltrare le richieste per l’eventuale risarcimento alla Regione Veneto.
 
di Redazione Web (del 23/12/2013 @ 18:42:17, Sezione Ambiente)
In considerazione dell’ondata di maltempo prevista in arrivo, il Centro Funzionale Decentrato della Pro civile del Veneto ha emesso poco fa lo stato di allarme per rischio valanghe con criticità elevata su tutte le Dolomiti e le Prealpi venete nelle province di Belluno, Treviso, Verona e Vicenza a partire dalle ore 18 del 25 dicembre. L’avviso è da ritenersi valido fino all’emissione di diversa comunicazione da parte della Protezione Civile. La criticità potrà interessare vie di ...

continua a leggere >>

 
– Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato – senza voti contrari - alcune modifiche alla legge su agriturismi, pescaturismo e ittiturismo, in vigore da poco più di un anno. Il primo cambiamento apportato sta nel titolo che ora diventa “Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario” visto l’estensione del campo di applicazione della legge. Le altre modifiche apportate a quella che è stata definita “legge-quadro di settore” (che rappresenta l’1 per ...

continua a leggere >>

 
Un credito d’imposta di 600 euro per ogni tep risparmiato (tep - tonnellate equivalenti di petrolio, unità di misura per l’energia), da utilizzare in tre anni, per una grande famiglia di utenti: è la proposta di un nuovo schema normativo destinato ad imprese e venditori/ESCo (Energy Service Company) che progettano e realizzano programmi di efficientamento degli usi finali di energia, con una riduzione dell’intensità energetica pari ad almeno il 5%. Di questi 600 euro/tep, 400 sono destinati alle imprese e 200 a venditori di energia o ESCo. Questa proposta normativa, che arriva dal Comitato Scientifico di Smart Energy Expo, la prima fiera internazionale dedicata all’efficienza energetica e alla white-green economy, organizzata da Veronafiere, è stata discussa questa mattina durante il convegno “Obiettivo 2014: Efficienza energetica e sviluppo. Un nuovo modello industriale”, nella Sala delle Colonne della Camera dei Deputati di Roma. ...

continua a leggere >>

 
Con ordinanza sindacale n. 47 del 27 novembre 2013, il Comune di Verona ha stabilito la proroga di tutti i contrassegni di circolazione rilasciati ai veicoli commerciali immatricolati Euro 2 in scadenza al 1° dicembre 2013: si tratta dei cosiddetti permessi ex “protocollo commercianti” istituiti nel 2009 e via via in scadenza secondo la classe Euro di appartenenza. Con la nuova ordinanza tali contrassegni potranno essere prorogati di un altro anno, portando così la scadenza al prossimo 1° dicembre 2014, previo versamento di un contributo economico di 20 euro. Queste le modalità per procedere alla proroga dei contrassegni ex protocollo commercianti Euro 2 (colore azzurro). Sostituzione fino a 3 contrassegni: potrà essere effettuata presso gli sportelli dell’Ufficio Permessi AMT, in via Campo Marzo 10, nei giorni ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 01/12/2013 @ 17:32:17, Sezione Ambiente)
A seguito delle criticità che la nuova imposta TARES ha creato fra i contribuenti, in particolare per la difficoltà ad eseguire il pagamento dell’ultima rata di novembre entro il termine previsto, l’Amministrazione Comunale, con delibera di Giunta Comunale n. 198 del 18 novembre scorso, ha approvato di NON ASSOGGETTARE A SANZIONI E INTERESSI I PAGAMENTI DEL TRIBUTO EFFETTUATI IN RITARDO, PURCHÉ GLI STESSI SIANO REGOLARIZZATI ENTRO IL 16 DICEMBRE 2013....

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 26/11/2013 @ 17:20:03, Sezione Ambiente)
Il disciplinare della DOP Cozza di Scardovari prevede che il mollusco debba essere allevato e prodotto esclusivamente nella Sacca deltizia omonima, nel Comune di Porto Tolle, in provincia di Rovigo. La Sacca del Delta dove viene allevato il mitile ha una superficie di 3.200 ettari e una profondità media di 1,5 – 2 metri. Grazie alle particolari caratteristiche dell’acqua della Sacca, dove si fondono acqua di mare salina e acque dolci, il ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 25/11/2013 @ 13:12:59, Sezione Ambiente)
La nevicata della scorsa settimana ha creato un soffice manto bianco. A fine mese prenderà il via ufficialmente la stagione invernale 2013/14, con un'ampia possibilità di scelta per gli amanti dello sci, da Madonna di Campiglio alla Val di Sole, dalla Val di Fiemme alla Val di Fassa, dalla Paganella all'Altopiano di Folgaria, Lavarone e Luserna, dal Monte Bondone a San Martino-Passo Rolle Dopo l'anteprima sul ghiacciaio della Presena, a partire da sabato 30 novembre si potrà sciare in molte zone del ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (221)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top