Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Morti per maltempo: cinque vittime nel Lazio | Meteo - Sparò al ladro ma non fu legittima difesa, la visita di Salvini. Scontro con l’Anm - Chi era Marella Agnelli, il matrimonio, il jet-set e il potere - Maduro fa incendiare i camion con gli aiuti umanitari al confine con la Colombia - Gelo, neve e forte vento: è allerta meteo al Centro-Sud. Quattro morti nel Lazio - Vento, albero su auto a Guidonia: ucciso un uomo. A Capena padre giù dalla scala: figlio muore travolto - Video Pino si abbatte sull'auto: due feriti. il momento dello schianto - Vento sradica un albero: il momento del crollo sul passante -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

di Redazione Web (del 28/08/2016 @ 17:11:34, Sezione Ambiente )
Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto, alla luce delle condizioni meteorologiche attese, ha dichiarato lo Stato di Attenzione per rischio idrogeologico su alcune aree del territorio a partire dalle ore 16 di domani, lunedì, alle 16 di martedì. Le previsioni indicano la possibilità di temporali, che potrebbero essere anche di forte intensità nelle aree montane. I bacini idrografici interessati sono: Alto Piave, Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda-Monti Lessini.
 
Non appena informato del sisma che ha colpito buona parte dell’Italia centrale appenninica, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha disposto l’invio di una colonna attrezzata della Protezione Civile del Veneto per collaborare con la Protezione Civile Nazionale e le Regioni interessate nel portare soccorso alle popolazioni colpite. “La colonna mobile – informa l’Assessore alla Protezione Civile Veneta Gianpaolo Bottacin – è pronta a partire non appena il coordinamento della Protezione Civile Nazionale ci indicherà la destinazione più utile. Circa alle 7 di stamattina – informa ancora l’Assessore – su richiesta del Dipartimento Nazionale è decollato verso le zone colpite un nostro elicottero con due unità cinofile del Soccorso Alpino”. Anche la Sanità regionale, tramite il sistema di emergenza-urgenza si è ...

continua a leggere >>

 
È stata avvertita anche a Verona la forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0. della scala Richter che questa notte alle ore 3 e 36 ha sconvolto il centro Italia con epicentro nella provincia di Rieti. I piani alti dei palazzi veronesi hanno oscillato per 20 lunghissimi secondi facendo avvertire distintamente oltre al movimento tellurico anche il rumore delle tapparelle che ritmicamente accompagna le scosse di terremoto. In quegli stessi istanti la potenza sismica distruggeva interi centri urbani tra Lazio, Marche e Abruzzo, ma anche Umbria a centinaia di chilometri di distanza dove i soccorritori stanno in queste ore scavando febbrilmente per riuscire ad estrarre quante più persone possibile ancora in vita.
 
di Redazione Web (del 18/08/2016 @ 10:10:20, Sezione Ambiente)
In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, preso atto dell’avviso di criticità idrogeologica e idraulica emesso oggi alle ore 14:00, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, dalle ore ore 14:00 di oggi, giovedì 18 agosto, alle ore 8:00 di venerdì 19 agosto 2016: - lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) per possibili situazioni di criticità idrogeologica dovuta a forti temporali nel territorio veneto.
 
di Redazione Web (del 16/08/2016 @ 11:00:35, Sezione Ambiente)
Il Centro funzionale decentrato della Regione del Veneto, viste le previsioni meteo per oggi e al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato lo stato di attenzione fino a domani mercoledì 17 agosto, alle ore 9, per probabilità di rovesci e temporali, più probabili nel tardo pomeriggio e sera. Non si escludono fenomeni locali anche intensi. In particolare, sono interessate all’allerta di criticità idrogeologica le aree dell’Alto Piave, del Piave Pedemontano, dell’Alto Brenta, Bacchiglione e Alpone e dell’Adige-Garda e Monti Lessini. Per l’area di Borca di Cadore il Centro funzionale ha dichiarato uno stato di ‘attenzione rinforzata’ per tutta la giornata odierna.
 
di Redazione Web (del 04/08/2016 @ 15:38:54, Sezione Ambiente)
Una veloce perturbazione in arrivo potrebbe portare nuovi temporali, anche di forte intensità, nel Veneto. Alla luce delle previsioni emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Regione ha pertanto emesso un bollettino nel quale si dichiara lo Stato di Attenzione per Criticità Idrogeologica valevole su tutto il territorio dalle ore 8 di domani, venerdì 5 agosto, alle 8 di sabato 6. La previsione meteo indica che, tra le prime ore di domani e le prime ore di sabato, transiterà in Veneto un fronte con instabilità diffusa e temporali a partire dalle zone montane, poi in estensione alla pianura, con probabili fenomeni localmente intensi, con forti rovesci, grandine e forti raffiche di vento. L’accumulo di acqua al suolo potrebbe ...

continua a leggere >>

 
“E’ chiaro che non si può chiedere ai cittadini di non essere preoccupati ed arrabbiati per quanto è accaduto, ma è necessario comprendere che ciò che è successo non è imputabile alla gestione o meno di un servizio ma ad una precipitazione temporalesca violenta e quindi le inutili polemiche non servono a nessuno”. Questo è quanto dichiarato dall’assessore all’Ambiente Enrico Toffali intervenuto oggi, insieme ai presidenti di Amia Andrea Miglioranzi e di Acque Veronesi Niko Cordioli, in merito alle polemiche sollevate a seguito dei danni provocati dal nubifragio che ha colpito la città nella notte tra il 27 e il 28 luglio scorsi. “Quello che più colpisce – ha dichiarato l’assessore Toffali – è che oggetto delle polemiche sono stati quelli che più e meglio hanno agito di fronte ad una incontrollata situazione di emergenza. Parliamo di un gruppo di aziende – Amia, Acque Veronesi ed Agsm – che non a caso detengono a livello nazionale il primato d’efficienza proprio per le attività svolte sul territorio veronese. I fatti eccezionali risultano tali perché non consentono una gestione ordinaria degli accadimenti ma richiedono una tempestiva capacità di reazione nella risoluzione dei problemi, come hanno fatto le nostre partecipate. L’unico dato che dovrebbe risaltare è che tutti gli organi e le società preposte all’intervento hanno agito con prontezza ed efficienza contro ad una situazione emergenziale imprevedibile”. Per quanto riguarda le spese sostenute dal Comune per la manutenzione dei tombini, il presidente Andrea Miglioranzi ha poi precisato “bisogna saper leggere i dati di bilancio e comprenderli appieno prima di sollevare polemiche inutili, come qualcuno che o non capisce o manipola volutamente dati e cifre. Ricordo che l’impegno di spesa previsionale di 227 mila euro è divenuto nell’anno 2015 per Amia un investimento complessivo di 500 mila euro, mentre il Comune di Bussolengo ha stanziato 140 mila euro in 3 anni: qualcuno non sa nemmeno leggere i dati”. Il presidente Niko Cordioli ha poi invitato a “non strumentalizzare una situazione già molto complicata, soprattutto se non si hanno proposte concrete da dare a chi si trova in difficoltà” ricordando che “il Comune di Verona investe all'anno 550 mila euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria di acquedotto e fognature e la competenza per quanto riguarda Acque Veronesi è di 655 mila euro all'anno per un totale di 1 milione 205 mila euro. Considerando che la spesa complessiva di Acque Veronesi per tutti i comuni soci è di 2 milioni 700 mila euro, ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 01/08/2016 @ 17:50:24, Sezione Ambiente)
Arriva il piano triennale per la lotta alle nutrie in Veneto, finalizzato all’eradicazione del nocivo roditore, responsabile di danni ingenti a colture, arginatura e sponde dei fiumi nella pianura veneta. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura e alla caccia Giuseppe Pan, ha approvato il Piano che dà le indicazioni, da qui al 31 dicembre 2019, agli enti pubblici e ai privati su come contrastare la specie infestante. La Regione Veneto dà così piena attuazione alla legge regionale 15 del 2016 “Misure per il contenimento finalizzato alla eradicazione della nutria (Myocastor coypus), sintonizzandosi con le più recenti disposizioni nazionali ed ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 01/08/2016 @ 17:38:48, Sezione Ambiente)
In seguito al nubifragio che ha colpito la città nella notte tra il 27 e il 28 luglio 2016, il Comune di Verona si è subito attivato chiedendo alla Regione Veneto il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Appena sarà riconosciuta la richiesta da parte della Regione e saranno comunicati i tempi e le modalità per la comunicazione degli indennizzi, potranno essere inoltrate da parte della cittadinanza le domande di rimborso per i danni subiti. Per tanto, si invitano i cittadini del Comune di Verona a ...

continua a leggere >>

 
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Agricoltura Giuseppe Pan, ha approvato oggi il nuovo testo del Programma d’Azione che disciplina l’uso degli effluenti di allevamento, dei digestati, delle acque reflue e dei fertilizzanti azotati nelle zone designate come vulnerabili ai nitrati, ai sensi dell’omonima direttiva europea, e a seguito della recente pubblicazione del “decreto ministeriale effluenti” approvato il 25 febbraio scorso. La direttiva europea ha stabilito che che gli Stati membri individuino ambiti territoriali più fragili sotto il profilo delle acque superficiali e profonde ...

continua a leggere >>

 
La Giunta Regionale ha disposto l’assegnazione di 244.000 euro per finanziare un intervento per la messa in sicurezza del ponte sul canale irriguo Tartarello lungo la S.R. 10 “Padana Inferiore” al km. 311+850 nel territorio del Comune di Nogara (Verona). Ne dà notizia l’assessore regionale alle infrastrutture Elisa De Berti, evidenziando che l’intervento si è reso necessario per un improvviso dissesto che ha riguardato il ponte stesso. Veneto Strade ha infatti comunicato che si è verificata una rototraslazione di una porzione muraria presente fra la fondazione e l’imposta della volta in muratura, di dimensioni pari a circa 2-2,5 m, che ha causato il cedimento del riempimento e la formazione di un avvallamento sul piano viabile lungo la ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 20/07/2016 @ 09:14:35, Sezione Ambiente)
In data 16 luglio 2016 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 165, Serie Generale, la nuova Ordinanza ministeriale “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati” del 13 giugno 2016. I contenuti dell’ordinanza, le cui necessità ed urgenza sono dettate dalla persistenza di numerosi episodi di avvelenamento ai danni di animali domestici e selvatici, riproducono quelli della precedente Ordinanza del 10 febbraio 2012, aggiornandoli a seguito del cambiamento della normativa comunitaria in materia. In particolare, oltre ad una nuova rubricazione degli articoli, le modifiche sostanziali rispetto alle regole ...

continua a leggere >>

 
Vista la situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, preso atto dell’avviso di criticità idrogeologica e idraulica emesso oggi alle ore 13:00, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, dichiara, dalle ore 13:00 di oggi alle ore 14:00 di giovedì 14 luglio 2016: - lo stato di preallarme (da riconfigurare, a livello locale, in fase di allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) per possibili situazioni di criticità idrogeologica dovuta a rovesci e temporali anche intensi, associati a locali grandinate e raffiche di vento; - lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) per possibili situazioni di criticità idrogeologica dovuta a forti temporali nella pianura veneta. Queste le previsioni meteo dell’ARPAV: tra il pomeriggio di oggi e il primo mattino di mercoledì sono previste precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, con fenomeni più probabili e diffusi su zone montane e pedemontane, più ...

continua a leggere >>

 
È iniziata ieri pomeriggio, all’ex lanificio Tiberghien, la demolizione della palazzina che si affaccia su via Unità d’Italia. Erano presenti il Sindaco Flavio Tosi, l’assessore all’Urbanistica Gian Arnaldo Caleffi, i presidenti della settima e sesta Circoscrizione Francesco Carcangiu e Mauro Spada, il consigliere comunale Salvatore Papadia, il comandante della Polizia municipale Luigi Altamura e l’architetto che segue i lavori Antonio Moretti. Nel corso di questa settimana i lavori proseguiranno con l’abbattimento di tutti i capannoni costruiti lungo la strada di accesso alla città. “Finalmente viene messa la parola fine ad uno dei luoghi più degradati di Verona - spiega Flavio Tosi – una situazione che si poteva benissimo risolvere tanti anni fa se non ci fossero stati dei vincoli assurdi imposti da precedenti soprintendenti. Il Tiberghien diede lavoro a centinaia di persone per questo è giusto preservarne il ricordo, tutelando la ciminiera, simbolo dell’azienda e parte dell’archeologia industriale veronese, ma è ...

continua a leggere >>

 
«Il latte non è fondamentale né indispensabile. Abbiamo battuto il Ministero delle politiche agricole che, con la sua recente campagna #oradellatte faceva disinformazione affermando il contrario - dice Gianluca Felicetti, presidente LAV, Lega antivivisezione -. L’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria farà cambiare le pagine del sito pubblicitario pagato con soldi pubblici della campagna #oradellatte con testimonial lo chef Carlo Cracco, il nutrizionista Giorgio Calabrese e la giornalista Cristina Parodi. La campagna aveva infatti definito "fondamentale" questo alimento "in tutte le fasi della vita degli individui", affermando fra l’altro - prosegue Felicetti - che "per una corretta alimentazione quotidiana" è "indispensabile per il nostro organismo, sia per quanto riguarda la fase dello sviluppo che nell'età adulta". L’organismo di regolamentazione pubblicitaria ha infatti scritto, in ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (221)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top