Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Marco Paolini: «Quella notte  in cui ho ucciso una donna  Non riesco a perdonarmi» - Torino, bambina di due anni muore investita dall’auto guidata dalla mamma - Maturità 2019, seconda prova Scientifico. Ecco il testo di mate-fisica: magnetismo e condensatori - Maturità 2019, seconda prova classico. Gardini: «Le trappole della brevitas di Tacito e Otone cospiratore fragile» - RepTv - Con l’Europa più dialogo che provocazioni - Salvini e il muro della flat tax - La regola del trojan -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

“Tutto il territorio veneto è soggetto al rischio sismico: da ciò ne deriva la necessità di rafforzare il monitoraggio e la sorveglianza delle zone sismiche e di provvedere alla prevenzione dei potenziali danni con la messa in sicurezza degli edifici più esposti, tra i circa 4 mila censiti come ‘strategici e rilevanti’, ubicati nelle aree a più elevata pericolosità. Per fare questo, abbiamo avviato una prima linea di finanziamento per complessivi 12 milioni di euro di fondi comunitari, distribuiti in tre annualità dal 2016 al 2018, di cui potranno beneficiare gli Enti pubblici dei Comuni situati nelle zone più a rischio”. A darne notizia è l’assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, che ha proposto e fatto approvare dalla Giunta regionale un bando del Programma Operativo Regionale (POR) FESR 2014 – 2020, la cui azione è denominata “Interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici ubicati nelle aree maggiormente a rischio”. A queste risorse si aggiungeranno ulteriori 17 milioni nel triennio successivo, sommandosi alle decine di milioni di euro che sono già state ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 27/06/2016 @ 10:16:01, Sezione Ambiente)
In relazione alle condizioni meteorologiche attese nelle prossime ore, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha dichiarato lo Stato di Preallarme per Criticità Idrogeologica su tutto il territorio del Veneto, valevole dalle 16 di oggi, 26 Giugno, alle 20 di domani, 27 giugno. Le previsioni meteo emesse da Arpav poco fa indicano infatti, nel periodo di Preallarme, la possibilità del verificarsi di temporali diffusi, localmente anche di forte intensità con consistenti accumuli di precipitazioni.
 
di Redazione Web (del 15/06/2016 @ 16:01:38, Sezione Ambiente)
Nuovi temporali sono in arrivo in Veneto. In riferimento alla situazione meteorologica prevista da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile Regionale ha emesso infatti lo Stato di Attenzione Idrogeologica, valevole dalle 14 di oggi per la sola area dolomitica e dalla mezzanotte anche su tutte le altre, fino alle 14 di venerdì 17 giugno. L’avviso è riferito allo scenario per temporali forti. Le previsioni elaborate dall’Arpav indicano tempo instabile con precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale, soprattutto tra domani e le prime ore di venerdì. Saranno probabili, specie dal pomeriggio di domani, fenomeni localmente intensi (forti rovesci, grandinate, forti raffiche di vento) con possibili quantitativi di precipitazioni consistenti.
 
di Redazione Web (del 10/06/2016 @ 22:25:35, Sezione Ambiente)
In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, preso atto dell’Avviso di Criticità emesso oggi, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato, lo stato di attenzione per possibili situazioni di criticità idrogeologica, dovute a forti temporali, in tutto il territorio regionale (da riconfigurare a livello locale, in base all’intensità delle precipitazioni, in stato di preallarme/allarme) dalle ore 09:00 di domani, sabato 11 giugno, alle ore 10:00 di lunedì 13 giugno. Per domani e dopodomani è previsto un tempo in prevalenza instabile, con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale. Saranno possibili, specie nella seconda parte di sabato, fenomeni localmente intensi, con forti rovesci, locali grandinate, raffiche di vento.
 
In riferimento all’evoluzione meteorologica che prevede tempo instabile in Veneto sino a venerdì, con possibilità di temporali e rovesci anche intensi specie nella parte centrale della giornata di domani, il Centro Funzionale Decentrato della Regione - al fine di garantire un monitoraggio costante e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile - ha dichiarato lo stato di attenzione per possibili criticità idrogeologiche nell’ambito della rete idrografica di tutti i bacini veneti. Arpav e il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile segnalano possibili temporali intensi sulla pianura e sulle Prealpi. Il bollettino emesso oggi ha validità fino alle ore 14 di venerdì 3 giugno. Il possibile verificarsi di rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Si segnala la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di colate rapide specie nei bacini idrografici dell’Alto Piave, Piave Pedemontano, dell’Alto Brenta, Bacchiglione e Alpone, dell’Adige-Garda e Monti Lessini.
 
È recente la sentenza del Tribunale di Verona che ha condannato un’impresa che opera nelle energie rinnovabili a risarcire un consumatore assistito da Adiconsum Verona. Il cittadino veronese aveva concluso un contratto per un impianto di 6 Kw al costo di 30.000 euro. La ditta si era impegnata a concludere l'impianto entro sei mesi. Tuttavia, il termine non è stato rispettato e il ritardo ha causato danni. Infatti, l'impianto, non essendo entrato in funzione entro il 26 agosto 2012 non ha potuto usufruire degli incentivi più favorevoli del IV conto energia. Il cittadino veronese si è rivolto ad Adiconsum e al suo legale Silvia Caucchioli per ottenere un risarcimento del danno costituito dalla differenza degli incentivi tra il IV Conto e l'assai meno favorevole V conto energia, entrato in vigore dopo il 26 agosto 2012. Il Tribunale di Verona ha condannato la società a risarcire il consumatore di € 4.591,53 per il ritardo nella realizzazione dell'impianto. «Molti consumatori hanno avuto l'illusione di ottenere incentivi e risparmiare installando piccoli impianti fotovoltaici – evidenzia Silvia Caucchioli, legale di Adiconsum Verona - Gli agenti delle ditte specializzate si recavano presso le abitazioni facendo stipulare contratti per pannelli ...

continua a leggere >>

 
Dall'entrata in vigore della legge n. 68 del 29 maggio 2015, che ha introdotto nel nostro Codice penale il Titolo VI-bis dedicato ai delitti ambientali, sono 947 i reati ambientali accertati, tra delitti e reati contravvenzionali, 1.185 le persone denunciate e 229 i beni sequestrati per un valore complessivo di quasi 24 milioni di euro. La Regione dove sono stati accertati più ecoreati è il Lazio (134), seguita dalla Campania (95) e dalla Toscana (73). Il maggior numero di sequestri è stato riscontrato in Puglia (28), seguita dalla Calabria (25) e dalla Toscana (22). Nel Veneto i reati già accertati sono 28 con 38 persone denunciate e due ...

continua a leggere >>

 
Quando si dice un'azione concreta contro i pesticidi. Si è svolta presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, nella sede di San Floriano in Villa Lebrecht, la cerimonia di premiazione dei sindaci che più si sono distinti per le loro azioni in difesa dell’ambiente e della salute dei comuni da loro amministrati. Il premio Lombrico d’oro mette in risalto le virtù di questo piccolo animaletto, che è contemporaneamente indispensabile per dare leggerezza e ricchezza alla terra, che lavora generosamente per noi giorno e notte, che riesce a trasformare gli scarti in buon cibo, che disintossica e ripara molti nostri danni, in silenzio e modestia. Un umile, utile e creativo soggetto al quale dobbiamo essere sempre grati. Il premio che consiste in una simpatica targa artistica mettere in risalto l’azione positiva sulla fertilità dei suoli e il ruolo fondamentale di queste due professioni nella tutela dell’ambiente. I premi 2016 sono stati assegnati venerdì 6 maggio ad Anna Maria Bigon sindaca di Povegliano Veronese che è stata la prima della provincia di Verona a decidere ufficialmente di non usare pesticidi chimici sui suoli di proprietà del comune. Segue Sabina Tramonte, sindaca di Cavaion Veronese che ha promosso incontri di ...

continua a leggere >>

 
Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione, alla luce della situazione meteorologica attesa, ha dichiarato lo Stato di Attenzione per criticità idrogeologica nel Bacino Idrografico Basso Brenta-Bacchiglione, che interessa le province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso. L’Avviso è valido dalle ore 10 di domani, 11 maggio, alle ore 16 del 12 maggio. Principalmente tra domani e giovedì 12 mattina sono previste frequenti precipitazioni, a tratti diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi di pioggia più consistenti sulle zone centro settentrionali della regione.
 
La Polizia municipale ha accertato 51 violazioni al regolamento comunale sul conferimento dei rifiuti solidi urbani negli ultimi venti giorni, tutte nell'area di via Spaziani, in Borgo Milano, dove Amia ha recentemente posizionato una telecamera di videosorveglianza per monitorare il comportamento dei cittadini. Dall'esame delle immagini degli ultimi venti giorni sono emersi diversi episodi irregolari quali l'abbandono di rifiuti ingombranti all'esterno dei cassonetti o l'utilizzo di questo punto di raccolta da parte di residenti in altri comuni. Si tratta in entrambi i casi di comportamenti irregolari che determinano una sanzione specifica di 450 euro, che raddoppia qualora un cittadino non residente nel comune di Verona abbandoni rifiuti all'esterno del cassonetto, essendo queste due fattispecie specifiche distinte. La Polizia municipale invita tutti i cittadini a ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 29/04/2016 @ 17:14:57, Sezione Ambiente )
Sabato 30 aprile dalle ore 21 alle 22 il WWF sarà di scena in piazza Erbe (in caso di pioggia al Mercato vecchio) con la collaborazione di Clandestino Club Verona, a passo di tango per rilanciare la campagna #soslupo. Per difendere i lupi 10 piazze italiane si trasformeranno in una grande milonga di tango. Per BALLA COI LUPI i tangueros indosseranno una mascherina da lupo (appositamente creata dal disegnatore Stefano Tonelli) per richiamare l’attenzione sul rischio concreto di abbattimenti legali di questa specie protetta, come prevede la proposta del nuovo “Piano di conservazione e gestione del lupo in Italia” presentato dal Ministero dell’Ambiente. L’inedito flash-mob promosso dal WWF e dalla redazione di “Restiamo Animali” (trasmissione radio) è nato su iniziativa della società civile, preoccupata dalle sorti del lupo nel nostro paese e vuole rilanciare la raccolta fondi per acquisire alcune attrezzature necessarie per la ricerca scientifica e le attività anti bracconaggio. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 28/04/2016 @ 23:35:14, Sezione Ambiente )
In considerazione del fatto che le temperature permangono particolarmente fredde nonostante la stagione primaverile, il Sindaco Flavio Tosi ha firmato oggi l’ordinanza che consente di riaccendere gli impianti termici per altri quindici giorni. Il riscaldamento quindi potrà rimanere acceso da oggi, giovedì 28 aprile, fino al 12 maggio, per un massimo di 7 ore giornaliere, comprese fra le 5 e le 23, con temperatura massima di 19 gradi.
 
di Redazione Web (del 23/04/2016 @ 18:04:47, Sezione Ambiente)
Da martedì 26 aprile, fino ad esaurimento scorte, sarà in distribuzione gratuitamente il kit contro la proliferazione delle zanzare. La confezione, contenente 10 tavolette antilarvali biologiche, potrà essere ritirata dalle 8.30 alle 13.30 negli uffici del settore Ambiente di via Pallone 9. La campagna di sensibilizzazione è stata presentata oggi dall’assessore al Decentramento Antonio Lella, in sostituzione dell’assessore all’Ambiente Enrico Toffali, assente per impegni istituzionali, insieme al presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini, al rappresentante delle farmacie comunali Agec Germano Montolli e al veterinario dell’Ulss 20 Fabrizio Cestaro. «Per contrastare la diffusione delle zanzare - ha detto Antionio Lella – è necessaria un’azione integrata tra pubblico e privato, se infatti il Comune inizierà martedì con i trattamenti nelle aree pubbliche, estendendo quest’anno gli ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 20/04/2016 @ 10:38:57, Sezione Ambiente)
Focus sull’efficienza energetica nei condomini per ridurre l’impatto ambientale e ottenere vantaggi economici dai consumi. E’ questo l’obiettivo del convegno organizzato da Adiconsum Verona dal titolo “L’efficienza energetica nei condomini. Novità, obblighi e opportunità” venerdì 22 aprile ore 17 nella Sala Convegni Ater in piazza Pozza 1/c a Verona. L’incontro sarà anche l’occasione per illustrare i nuovi adempimenti legislativi, analizzare la problematica delle truffe legate al tema dell’energia e approfondire le novità introdotte dalla normativa sulla contabilizzazione del calore e la termoregolazione con aspetti giuridici e casi pratici sulle opportunità. In apertura di convegno ci saranno i saluti di Davide Cecchinato, presidente di Adiconsum Verona, Antonio Bevilacqua, presidente di Gesticond Verona, Antonio Ciccarelli, vicepresidente Assoesco, Massimo Bargiacchi, ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 18/04/2016 @ 17:00:45, Sezione Ambiente)
«La settimana scorsa si è riunito il tavolo relativo all'Accordo di Programma per l’adozione di misure di risanamento della qualità dell’aria nel bacino padano, che prevede precisi impegni anche da parte dello Stato, per fare il punto. È stato condiviso da tutte le Regioni del bacino di finanziare i rispettivi ‘piani aria’ con il Fondo nazionale di sviluppo e coesione (FSC). E’ quindi necessario che il governo crei un'allocazione specifica per questa misura finanziaria, destinandola alle Regioni della Pianura Padana che per le sue caratteristiche morfologiche presenta la necessità di un intervento specifico e urgente per il risanamento dell'aria». Ne dà comunicazione l’assessore veneto all’ambiente Gianpaolo Bottacin, in vista della seduta di domani del ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top