Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Caos Procure, Pasquale Grasso si dimette da presidente dell’Anm Diretta video - Il vicepresidente Bce: «Il vostro debito pubblico è una spada di Damocle» - De Mita: «Sta per arrivare  un altro diluvio» |Dalla Dc  alla rielezione a sindaco - Alexei, l’eroe di Chernobyl che vive con 369 euro di pensione al mese - RepTv - Il valore perduto del bene collettivo - Zeffirelli, una lunga vita fuori dai cori - Nel feudo di Mastella la Lega ruba tutti i voti (e pure il vicesindaco) -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, e in particolare per le piogge previste dell’odierno Bollettino Meteo, preso atto dell’avviso di criticità idrogeologica emesso oggi alle ore 14, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato dal mezzogiorno di domani 9 febbraio sino alle ore 16 di mercoledì 10 febbraio, i seguenti livelli di allerta:
 - stato di attenzione per possibili situazioni di criticità idrogeologica nei bacini Piave-Pedemontano, Alto Brenta, Bacchiglione. Alpone, Adige-Garda e Monti Lessini;
- stato di attenzione nel bacino idrografico Alto Brenta – Bacchiglione - Alpone (territorio compreso nelle province di Vicenza, Belluno, Treviso, Verona) per possibili situazioni di criticità idraulica entrambi da riconfigurare, a livello locale, in stato di preallarme/allarme in presenza di precipitazioni, a seconda della loro intensità. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 05/02/2016 @ 16:13:22, Sezione Ambiente)
In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, secondo le previsioni contenute nell’avviso di condizioni avverse emesso oggi alle ore 14:00, che prevede per domenica 7 febbraio la possibilità di nevicate anche copiose, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato lo stato di attenzione per nevicate nei giorni 7 e 8 febbraio 2016 per le zone ...

continua a leggere >>

 
Al LiveDog Park di Verona, da domenica 31 gennaio, entra in funzione la nuova LiveDogTeca, uno spazio dove poter lasciare il proprio amico a quattro zampe per qualche ora, mezza giornata o l'intera giornata. L'iniziativa LiveDogTeca nasce dal bisogno espresso da molti proprietari di lasciare il cane in buone mani se devono assentarsi nell'arco della giornata o recarsi in luoghi dove gli animali non possono accedere. Non si tratta però di una pensione, infatti non è possibile lasciare il pet anche la notte. Si tratta piuttosto di un servizio innovativo poiché negli spazi recintati e protetti del ...

continua a leggere >>

 
I vigneti dell’Amarone e la loro storia saranno protagonisti nel 2016 del terzo incontro mondiale dell' International Terraced Landscapes, dedicato quest'anno all'Italia.
Per 3 giorni, dal 9 all'11 ottobre un gruppo selezionato fra più di duecento scienziati, architetti paesaggisti, ingegneri, imprenditori vitivinicoli e giornalisti provenienti dai cinque continenti, visiteranno la Valpolicella, approfondendo storia, cultura e tecniche di costruzione rurale, che hanno contribuito alla grandezza di questo vino.
Dopo la Cina con la zona montuosa di Ailao e Cusco in Perù con la catena montuosa andina, entrambe aree patrimonio dell'Unesco toccherà all'Italia promuovere, con in prima fila la Regione Veneto e la Valpolicella, la terza edizione del workshop internazionale sulle politiche di difesa, valorizzazione e promozione della storia e cultura rurale dell'agroalimentare di qualità.
Spiega il Presidente del Consorzio della Valpolicella, Christian Marchesini: “Un vino identitario come l’Amarone della Valpolicella non può che essere strettamente legato alla cultura e tradizione paesaggistico-rurale del suo territorio. Le "marogne”, tipici terrazzamenti realizzati con pietre di scarto o conci di calcare per coltivare a vite i terreni impervi sono il primo dei nostri iconemi. L'interesse mondiale per la nostra storia e tradizione vitivinicola rappresenta la conferma che l’Amarone della Valpolicella è sempre più un brand internazionale”. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 05/01/2016 @ 11:26:17, Sezione Ambiente)
Il miglior regalo per un cane è passare del tempo col proprio compagno umano. L'occasione giusta può essere una bella passeggiata in montagna, come quella proposta ormai da qualche anno da LiveDog, che anche per il 2016, in occasione dell'Epifania, ha organizzato, per mercoledì 6 gennaio, un'escursione al Ponte di Veja a Sant’Anna d’Alfaedo. Sarà l'occasione per avere suggerimenti e consigli dagli educatori cinofili di LiveDog Park e da Livio Guerra, istruttore cinofilo e preparatore di unità cinofile di protezione civile. Il programma prevede, alle ore 10, il ritrovo a Sant'Anna d’Alfaedo, al ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 30/12/2015 @ 16:58:25, Sezione Ambiente)
La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore allo sport, Cristiano Corazzari, l’avviso di selezione per l’accesso al corso di formazione aspirante guida alpina 2017-2018 e ha autorizzato il Collegio Veneto Guide Alpine - Maestri di Alpinismo a organizzarlo. Per partecipare al corso sarà necessario superare la prova di preselezione attitudinale pratica che si svolgerà dal 16 al 18 febbraio 2016 (prova su ghiaccio, prova mista roccia - ghiaccio, prova di sci alpinismo) e il 19 maggio 2016 prova di roccia. Il corso principale è in programma dal 6 gennaio 2017 al 7 settembre 2018, con esame finale a dicembre 2018. Come proposto dal Collegio regionale veneto guide alpine, il percorso ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 30/12/2015 @ 16:55:44, Sezione Ambiente)
Prorogato di un anno il termine per l’adeguamento al SISTRI (Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti). Il Consiglio dei Ministri, nella serata del 23 dicembre, ha annunciato l’approvazione cosiddetto Decreto Milleproroghe, con il quale vengono prorogate alcune scadenze in materia ambientale, tra le quali, dunque, anche quella del sistema di tracciabilità dei rifiuti. “Il Consiglio dei Ministri ha accolto le richieste di Confartigianato – spiega Andrea Bissoli, Presidente di Confartigianato Verona -, che, in attesa di una sostanziale modifica di un sistema di tracciabilità dei rifiuti capace di creare, a danno delle imprese, solamente problemi ed enormi costi inutili, si è ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 30/12/2015 @ 16:07:19, Sezione Ambiente )
Devono essere marchiate EN 149:2001+A1:2009. È questa, infatti, la norma europea che suddivide le mascherine anti smog in base all’efficienza filtrante stabilita in 3 categorie: FFP1 (efficienza filtrante minima garantita del 78%); FFP2 (del 92%); FFP3 (del 98%). Prima di capire quale sia la giusta protezione che viene consigliata in tutte le farmacie, impariamo a conoscere la sigla FFP che significa semplicemente prodotto facciale filtrante. Per proteggersi in situazioni “normali” dalle polveri sottili basterebbero le maschere con sigla FFP1 soprattutto per coloro che le utilizzano nel tragitto casa-lavoro, casa-spesa, casa-scuola. Le maschere FFP2 indicate per chi soggiorna più ore in mezzo al traffico, per esempio i vigili urbani, in questo periodo, considerate le particolari condizioni atmosferiche, sono le più consigliate in generale a tutti e in particolare a chi utilizza la bicicletta per i normali spostamenti, ma si ricorda che anche gli automobilisti inspirano grandi quantità di polveri sottili soprattutto se l’auto non è dotata di efficienti filtri antiparticolato. Esse presentano una valvola filtrante e il loro utilizzo dura in media una settimana, poi vanno sostituite. Infine solo chi svolge particolari lavorazioni industriali dovrà indossare le FFP3 che presentano una struttura più ...

continua a leggere >>

 
Il Settore Ambiente della Provincia di Verona non è più in grado di garantire i servizi minimi istituzionali. Infatti, sono quasi 300 le ditte ancora in attesa del provvedimento conclusivo dell'Autorizzazione Unica Ambientale/AUA (istituto introdotto nel 2013, che ha potenziato le competenze ambientali delle Province, in controtendenza rispetto all'indirizzo generalizzato di progressivo svuotamento di funzioni). Mentre sono 180, su 266 totali, le Autorizzazioni integrate ambientali per allevamenti intensivi (più del 50% dell’intero Veneto) che devono essere ancora licenziate dagli uffici della Provincia. Senza considerare i controlli e le attenzioni di cui necessitano le 11 discariche per rifiuti speciali e i numerosi impianti di compostaggio, che fanno confluire nel territorio veronese rifiuti da diverse parti del nord Italia. Il motivo di questa situazione sta nella carenza di personale tecnico provinciale che, nel corso dell'anno, è andato in mobilità verso altri enti. Il Settore si è trovato sguarnito di quasi tutti gli istruttori tecnici, peraltro formati da anni di esperienza. Per questo, la Provincia non riesce a rispondere adeguatamente ai cittadini, che si aspettano un pieno e corretto esercizio della tutela ambientale, e alle aziende che richiedono le autorizzazioni ambientali per poter lavorare. Questa difficile situazione è stata spiegata al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia e all'assessore all'Ambiente, Giampaolo Bottaccin, in una lettera che il presidente Antonio Pastorello ha appena inviato a Venezia. Antonio Pastorello: «Sono preoccupato per l'impossibilità dei nostri uffici di dare risposte certe agli imprenditori. Si rischia di ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 28/12/2015 @ 11:03:11, Sezione Ambiente)
È stata firmata dal Sindaco Flavio Tosi l’ordinanza che dispone alcuni divieti a tutela dei soggetti deboli e degli animali domestici da rumore e molestia, con particolare riferimento ai botti di Capodanno. Il provvedimento prevede il divieto di utilizzo e sparo di materiali esplodenti, fuochi d’artificio e oggetti similari, ad una distanza inferiore a 200 metri da luoghi di ricovero, cliniche, ospedali, case di cura e di riposo, scuole (limitatamente agli orari delle lezioni scolastiche); in presenza di animali domestici nonché in direzione degli stessi presenti sulla pubblica via, nei luoghi aperti al pubblico dei centri abitati; ad una distanza inferiore di 200 metri dal canile comunale di via Campo Marzo 20, dal nuovo rifugio per cani e gatti ‘Giorgio e Antonella Fietta’ di via Barsanti 19/b e da spazi verdi pubblici destinati ai cani; in aree naturalistiche e oasi protette in cui viene tutelata la fauna selvatica. È vietato inoltre condurre in qualsiasi momento animali d’affezione in luoghi dove vengono effettuati spettacoli pirotecnici autorizzati. L’inosservanza delle disposizioni, ai sensi dell’art. 7 bis del D.Lgs. n. 267/2000, è soggetta alla sanzione amministrativa da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro, oltre alla denuncia all’Autorità giudiziaria in caso il fatto assuma rilievo penale.
 
Facendo seguito alle decisioni assunte dal Tavolo tecnico zonale provinciale del 9 dicembre scorso per il contenimento degli episodi acuti di inquinamento atmosferico, in particolare quello da polveri sottili (PM10), in considerazione del persistere di condizioni meteo stabili che determinano il peggioramento della qualità dell'aria, da lunedì 21 dicembre entrerà in vigore una nuova ordinanza che sospende la finestra di libera circolazione per le no kat durante il periodo natalizio e, rispetto alla precedente ordinanza, estende il divieto di circolare anche ai veicoli Euro 1 benzina, auto e moto. Il divieto di circolazione su tutto il territorio comunale sarà in vigore fino al 13 maggio 2016, dal lunedì al venerdì, escluse le giornate festive infrasettimanali, dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 14 alle 17.30. Il divieto riguarda le seguenti categorie di veicoli: autoveicoli a benzina Euro 0 ed Euro 1; autoveicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2; motoveicoli e ciclomotori Euro 0 ed Euro 1.
 
di Redazione Web (del 02/12/2015 @ 17:29:19, Sezione Ambiente)
In considerazione del peggioramento della qualità dell'aria dovuto al persistere di condizioni meteo stabili, la Giunta comunale ha deciso di estendere il divieto di circolazione per i veicoli non catalizzati fino al 18 dicembre. In base all'Ordinanza 33/2015 per il contenimento dell'inquinamento atmosferico, infatti, il divieto di circolazione per le no kat, in vigore fino al 13 maggio 2016, avrebbe dovuto essere sospeso dal 4 dicembre al 7 gennaio, in concomitanza con le festività natalizie. Ma visto il perdurare delle attuali condizioni climatiche, il fermo del traffico sarà in vigore fino a venerdì 18 dicembre, restringendo quindi il periodo di libera circolazione per le feste natalizie ai giorni compresi fra il 19 dicembre e il 6 gennaio. Il divieto di ...

continua a leggere >>

 
Per consentire al Consorzio Canale Camuzzoni di effettuare lavori urgenti di verifica e risoluzione di problemi strutturali del ponte sul Canale Camuzzoni adiacente a quello sulla diga del Chievo, da oggi, giovedì 29 ottobre, fino al termine delle operazioni, viene istituito il divieto di transito per pedoni, velocipedi e ciclomotori sul ponte.
 
di Redazione Web (del 29/10/2015 @ 16:21:58, Sezione Ambiente)
E’ stato illustrato questa mattina a Palazzo Barbieri il progetto “Rumore e silenzio: ascoltiamo la città”, realizzato dai ragazzi del liceo scientifico statale “Girolamo Fracastoro” in collaborazione con il Dipartimento di Verona di ARPAV. Nel corso dell’attività i ragazzi hanno incontrato alcuni esperti ARPAV per approfondire il tema dell’inquinamento acustico e la verifica del funzionamento delle app per smartphone per la rilevazione del rumore. Suddivisi in piccoli gruppi e utilizzando le specifiche app, gli studenti hanno effettuato misurazioni di rumore stradale, in un sito da loro scelto, per una settimana in diversi momenti del giorno. Sono stati anche analizzati i fattori ambientali che determinano il livello di rumore misurato come la tipologia di traffico, il numero di veicoli transitanti e lo stato della pavimentazione. I dati sono stati ...

continua a leggere >>

 
«Il progetto di smantellare il Corpo Forestale ed ‘assorbirlo’ nell’Arma dei Carabinieri è l’ennesima conferma di quanto raffazzonate e disancorate dalle reali caratteristiche ed esigenze operative e professionali dei Corpi di Polizia siano le scelte di chi governa, lontano anni luce dal territorio e dalle esigenze di chi vi presta servizio. Razionalizzare dovrebbe significare fare ordine e rendere tutto più efficiente, non creare un caos senza senso mescolando competenze e costringendo ad un’impossibile commistione Operatori dalla fisionomia e dalle professionalità così marcate e differenti fra loro, oltre tutto gli uni di natura civile e gli altri di natura militare. Tagliare gli sprechi si deve, ma non si può nascondersi dietro il miraggio di un finto risparmio finendo solo per compromettere i servizi resi alla cittadinanza, che ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top