Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Colombia: avanti candidato centrodestra - Melania 'odia vedere bimbi separati' - Porta Maggiore di Roma, una discarica 'di lusso' - Toni Cornell, il commovente ricordo del padre Chris - I salvati dell’Aquarius: Dio non rifiuta - Buonismo addio. Ma è meglio il «cattivismo» di Salvini? - Di Maio apre il fronte Foodora: «Sulla tutela dei precari non cedo ai ricatti» - Stadio della Roma, le parole intercettate: «Uno schifo, ma si farà» | Chi è Lanzalone - Germania-Messico 0-1, Lozano sorprende i campioni del mondo - Napoli, auto precipita su passeggeri dal ponte di un traghetto: muore un uomo, grave la figlia - Migranti, l'arrivo della Aquarius a Valencia. La Spagna: "Nessun regalo, restano ferme le regole d'asilo" - Riders, Di Maio risponde a Foodora: "Non accettiamo ricatti. Guerra al precariato" -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

Dopo aver fatto tappa nei più rinomati centri clinici universitari Statunitensi come la Harvard University e l’University of Pennsylvania, arriva a Verona il congresso internazionale di Cardiochirurgia pediatrica e sistemi di assistenza circolatoria extracorporea. Dall’11 al 13 giugno il Polo Zanotto ospiterà l'XI edizione dell’ International Conference on Pediatric Mechanical Circulatory Support Systems and Pediatric Cardiopulmonary Perfusion. Parteciperanno cardiochirurghi, cardiologi pediatrici, anestesisti e rianimatori cardiovascolari, perfusionisti cardiovascolari, ingegneri biomedici e ricercatori di base provenienti da centri leader statunitensi, europei, giapponesi, coreani e australiani. Ad attrarli a Verona il prestigio della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’università di Verona, prima a livello nazionale per ricerca e didattica secondo l’ultima indagine Anvur e l’eccellenza della sua Cardiochirurgia. Ogni anno a Verona ...

continua a leggere >>

 
La compliance indica il grado di adesione del paziente alla prescrizione del medico, ma troppo spesso viene disattesa con gravissime ripercussioni sulla salute del paziente e anche sulla spesa sanitaria pubblica. Solo per fare qualche esempio è stato accertato che la terapia antipertensiva nel 50% dei casi viene dismessa entro il 1° anno, solo il 7% dei diabetici segue con precisione quanto prescritto dal medico, passata la fase acuta dell’asma bronchiale oltre il 25% dei pazienti interrompe la terapia nel lungo termine. “Educare” il paziente a seguire la terapia prescritta dal medico curante è l’obiettivo della “1° Giornata della Compliance” ideata da Federfarma Verona in collaborazione con Cittadinanzattiva e con il patrocinio dell’Ordine dei Farmacisti e dei Medici di Verona che si svolgerà domani 5 giugno nelle farmacie di Verona e provincia e nel gazebo di Federfarma Verona che verrà allestito in piazza Bra dalle ore 9,30 alle 15 vicino davanti al Liston (nei pressi della statua equestre di Vittorio Emauele II). L’evento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa presso la sede di Federfarma Verona. Tra le attività della giornata rivolte alla popolazione anche la dimostrazione di come si può gestire al meglio la terapia allestendo i vassoi-pilloliera, utili ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 03/06/2015 @ 20:20:28, Sezione Sanità)
Hanno ripreso a pervenire in data odierna in farmacia i bollettini a cura della Protezione Civile e del Comune di Verona, un servizio preventivo di forte utilità sanitaria perché permette al farmacista di fornire consigli utili e mirati sulla salute anche prima che si verifichino i picchi di calore durante tutta l’estate. Federfarma Verona ritiene sia importante che i bollettini vangano esposti anche in farmacia perché utilizzabili soprattutto dagli anziani che vi si recano quasi quotidianamente e possono valutare temperatura e umidità della giornata in corso, ma anche la previsione delle successive, i cui valori sono fra l'altro facilmente identificabili dai colori: rosso, arancione, giallo verde. Quindi chiunque debba programmare attività varie per sé e la famiglia può farlo con maggiore efficacia: per arare l’orto si sceglierà il giorno “verde” e per portare i bambini in piscina è meglio evitare quello da bollino “rosso”. «La farmacia è sempre un punto di riferimento, ma lo è ancora di più quando le situazioni climatiche diventano difficili. Durante le giornate torride i consigli non sono mai abbastanza perché spesso si sottovaluta il buon senso - dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia -. Bere molta acqua e non ghiacciata, mangiare cibi leggeri, indossare indumenti di fibre naturali, rimanere a casa nelle ore più calde (dalle 13 alle 18 soprattutto per anziani e bambini), ridurre le bevande alcoliche e anche quelle zuccherate, massima attenzione alle terapie farmacologiche che non devono essere variate senza avere prima consultato il medico curante. Un invito a tutta la cittadinanza residente è ...

continua a leggere >>

 
Federfarma Verona, si inserisce con il suo progetto “Farmacuore Verona” nell'ambizioso percorso “Verona Città Cardioprotetta”, voluto dal Suem 118 in collaborazione con il Comune di Verona e la polizia municipale di Verona. “Farmacuore Verona” prevede l’installazione, il monitoraggio, la manutenzione e l’assicurazione di oltre 20 cardiodefibrillatori semiautomatici esterni per emergenza (DAE), contenuti all’interno di “totem” allarmati e telecontrollati dalla Centrale Operativa 118, posti davanti ad altrettante farmacie cittadine. I primi defibrillatori verranno collocati in dieci punti strategici, studiati dal 118 all’interno della città di Verona, attribuendo alle farmacie la qualifica di “punti di riferimento” facilmente identificabili dal cittadino. I defibrillatori saranno in rete, monitorati, controllati (nei loro dispositivi di funzionamento) e vigilati garantendone la loro efficienza 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. Il 118 ha fornito a Federfarma Verona una mappatura per la collocazione dei totem salvavita sulla base della posizione dei DAE già presenti sul territorio e delle farmacie, rispettando le reali necessità di percorsi e distanze. I defibrillatori ...

continua a leggere >>

 
Le malattie infiammatorie croniche dell’intestino interessano tra le 150 mila e le 200 mila persone in Italia, di cui almeno 2.000 nel Veronese, con un’incidenza di circa 80 nuovi casi per milione di abitanti l’anno. La colite ulcerosa e la Malattia di Crohn, che sono le principali patologie di questa categoria, possono manifestarsi a qualsiasi età, ma l’incidenza più elevata è tra i 20 e i 40 anni per la prima e tra i 15 e i 35 per la seconda; uomini e donne ne sono egualmente colpiti. Vengono curate per via farmacologica o anche chirurgica. Sono malattie che creano difficoltà gravi nella vita quotidiana, nel lavoro e anche nelle relazioni affettive; sono in costante aumento soprattutto nei giovani, a causa anche dei ritardi della diagnosi delle malattie, spesso per sottovalutazione dei sintomi addominali. Speranze per il controllo della malattia e della guarigione arrivano dalla diagnosi precoce e dall’utilizzo dei cosiddetti farmaci biologici, che sono ottenuti da processi biochimici e non da sintesi chimica. Sono però farmaci costosi, ancora poco diffusi in Italia, sui quali pesano i tagli delle spese per la Sanità e anche una nuova organizzazione territoriale delle terapie di questo tipo a livello nazionale. A questi temi e ad altri aspetti di queste malattie è stato dedicato il decimo incontro annuale della delegazione di Verona dell’Associazione Malattie Croniche Intestinali – Amici Onlus, presieduta da Nadia Lippa, che si è tenuto sabato 16 maggio alla sala Fr. F. Perez dell’Ospedale Sacro Cuore – Don Calabria di Negrar. Proprio all’Ospedale di Negrar è operativo il Centro Multispecialistico Malattie Retto-intestinali, diretto dal dottor Andrea Geccherle, che in collaborazione con Amici Onlus dà assistenza a 360 gradi alle persone affette da queste patologie. Le complicanze che derivano da queste malattie spaziano su più organi e apparati e per ...

continua a leggere >>

 
Domenica 17 maggio 2015 si svolgerà a livello nazionale la XI Giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa promossa dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA) e patrocinata, tra gli altri, da Federfarma, Assofarm, Croce Rossa Italiana e Fofi. Federfarma Verona anticipa a SABATO 16 MAGGIO 2015 le proprie iniziative su Verona e Provincia, patrocinate dall’Ordine dei farmacisti e dalla Provincia di Verona, per offrire alla popolazione un più ampio numero di farmacie aperte sul territorio provinciale annunciando, inoltre, che in farmacia le iniziative sanitarie di prevenzione partono già da oggi GIOVEDI’ 14 (per terminare sabato 16 maggio). La campagna vuole sensibilizzare la popolazione sull’importanza del controllo della pressione arteriosa come misura di prevenzione delle malattie cardiovascolari.
DUE LE NOVITA’ DI QUEST’ANNO
: la misurazione della fibrillazione atriale per i soggetti over 70 presso il gazebo di Federfarma Verona in Piazza Bra (dalle ore 9 alle 12,15) in aggiunta a quella arteriosa e la consegna sia presso il gazebo che in farmacia di un coupon per 3 ulteriori misurazioni gratuite ai soggetti che abbiano registrato valori oltre la norma. Fino ad esaurimento, inoltre, presso il gazebo verranno donate alla popolazione, campionature di prodotti iposodici quali ad esempio del pane messo gratuitamente a disposizione dall’Associazione Panificatori veronesi. I dati dei questionari redatti in farmacia e in piazza Bra, verranno elaborati da Federfarma Verona e consegnati alla SIIA per ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 11/05/2015 @ 18:24:44, Sezione Sanità)
Paura per l’imminente perdita del proprio caro; difficoltà a comunicare la diagnosi infausta ai familiari soprattutto se bambini e adolescenti; forte disagio nell’affrontare la sofferenza che molte volte si trasforma in rabbia verso la malattia “colpevole” di distruggere ogni progetto e di imporre cambiamenti di vita. Sono questi i più comuni problemi emotivi che emergono dai familiari di persone giunte alla fine della propria vita, perché assistere e sostenere il proprio caro quotidianamente per accompagnarlo alla morte rappresenta una dura prova per la famiglia sconvolta nel suo assetto e sommersa da nuovi bisogni. Dell’importanza dell’assistenza psicologica ai familiari che poi si trasforma in beneficio per il malato, si parlerà mercoledì 13 maggio al Centro di formazione dell’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar in un workshop esperienziale, promosso dal Servizio di Psicologia Clinica, coordinato dal dottor Giuseppe Deledda, rivolto a psicologi e medici chirurghi. La giornata di studio vedrà la prestigiosa presenza di Lea Baider, docente di Psicologia medica e direttore dell’Unità di Psiconcologia dell’Istituto di Oncologia e Radioterapia ...

continua a leggere >>

 
Tutti i riferimenti della sanità d’emergenza in 7 lingue, compresi cinese, arabo e russo, in un supporto cartaceo di facile e immediata consultazione. Il nuova guida “La Salute per tutti” presentata oggi nella sede di Federfarma Verona e dedicata ai turisti in arrivo in città e provincia per Expo 2015 è in distribuzione nelle farmacie, negli alberghi e nei punti di ritrovo di tutto il territorio provinciale. L’iniziativa ideata e realizzata da Federfarma Verona con la collaborazione di Specchiasol e Confcommercio, gode del patrocinio dell’Associazione Albergatori, Ordine dei Farmacisti, Comune e Provincia di Verona. Grande impegno è stato profuso anche dagli studenti dell’Istituto Lavinia Mondin di Verona che hanno eseguito le traduzioni in inglese, tedesco, spagnolo, russo, cinese, del testo preparato da Federfarma Verona. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 27/04/2015 @ 16:04:35, Sezione Sanità)
Dal oggi è online PHYTO TV, la nuova Web TV firmata Ricchiuto Editore, un nuovo canale YouTube interamente dedicato alla cultura erboristica e alla fitoterapia. Con questo nuovo tassello, Ricchiuto Editore presenta Specchiasol come opinion leader della Rete in ambito fitoterapico. L’obiettivo del canale è infatti quello di divulgare la cultura del benessere, l’uso delle erbe officinali e la medicina naturale tra i consumatori e gli operatori del settore attraverso la filosofia e i prodotti Specchiasol. 24 interviste e 24 video informativi in 12 mesi, per una media di 4 video pubblicati al mese. Le video-interviste avranno per protagonisti specialisti del settore. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 27/04/2015 @ 10:35:18, Sezione Sanità)
Il 29 aprile, nella Sala Convegni del Distretto ASL20 n.3 in via del Capitel 22, ha luogo il convegno “Disuguaglianze in Salute e Screening Oncologici:dal Centro Controllo Malattie ai Piani della Prevenzione”. Le condizioni socio economiche e culturali e il livello di istruzione incidono fortemente sulle azioni individuali e collettive che determinano la salute, con un rilevante e dimostrato peso nell’aspettativa di vita e...

continua a leggere >>

 
I radiofarmaci, una delle nuove frontiere della medicina, saranno prodotti all’Ospedale Sacro Cuore di Negrar (Verona), e distribuiti gratuitamente a tutte le medicine nucleari del Veneto. Si tratta di farmaci contenenti un radioisotopo attivo, che hanno un impiego particolarmente spiccato nella diagnostica in campo oncologico, cardiologico, neurologico (come per la diagnosi precoce dell’Alzheimer) e delle infezioni e vengono usati principalmente negli esami effettuati con la Tomografia a Emissione di Positroni (Pet). La produzione ha preso il via oggi, a completamento di un progetto per la realizzazione della struttura di produzione costato 12 milioni di euro, alla presenza del presidente della Regione del Veneto, accompagnato, tra gli altri, dall’Assessore regionale alla Sanità e dal Direttore Generale della Sanità veneta. “Questa è l’ultima di una lunga serie di eccellenze che caratterizzano l’Ospedale di Negrar, ottimo esempio di collaborazione tra pubblico e privato nell’interesse della gente, e l’intera sanità veneta – ha detto il Governatore - ...

continua a leggere >>

 
L’influenza stagionale in Veneto si avvia alla conclusione, pur se ancora, nell’ultima settimana di aprile monitorata dal Settore Promozione e Sviluppo Igiene e Sanità Pubblica della Regione, si è registrata un’incidenza di 6,3 malati per 10 mila abitanti, pari a circa 3.100 persone ancora colpite dal virus. Lo si rileva dal Rapporto del Sistema di Sorveglianza sulla stagione influenzale 2014-2015 della Regione del Veneto, diffuso oggi. Il tasso d’incidenza risulta in calo in tutte le classi di età ed è prevedibile che questa “coda” dell’influenza stia per esaurirsi. Dall’inizio della sorveglianza (13 ottobre 2014) sono stati registrati 40 decessi (il numero più alto degli ultimi 10 anni), 185 casi di forme complicate (l’83,7% in soggetti con patologie pregresse), dei quali 110 gravissimi (104 ricoverati in terapia intensiva e 11 sottoposti all’ossigenazione extracorporea del sangue con la tecnologia Ecmo). L’età media dei deceduti è stata di 64 anni, con un decesso di un bimbo tra zero e 4 anni, 17 nella fascia 15-64 anni, e 22 tra gli over 65. Il tasso di adesione alla vaccinazione è stimato con un calo di circa il 5% rispetto alla stagione precedente, quando era stato del 58,5%, dato considerato già basso dai tecnici. “E’ stata un’influenza stagionale molto aggressiva – commenta l’Assessore alla Sanità – purtroppo agevolata dall’ulteriore calo delle vaccinazioni, ...

continua a leggere >>

 
Ogni anno la sanità nazionale spende 278 milioni di euro in ausili per l’incontinenza, ovvero gli assorbenti, chiamati anche “pannoloni”. Con le terapie farmacologiche si risparmierebbero 141milioni abbassando la cifra a 137 milioni di euro. La contrazione di spesa deriverebbe dall’introduzione di terapie farmacologiche a carico del SSN che renderebbe inutile, per il 71% della popolazione affetta da questa patologia cronica, l’utilizzo degli assorbenti. La ricerca a cura del centro Studi Sic-Sanità è commentata dalla FederAnziani che la sostiene in pieno seguita da Federfarma Verona. «L'Italia è uno dei pochi Paesi in Europa in cui le persone incontinenti devono pagarsi le cure farmacologiche di tasca propria - afferma il ...

continua a leggere >>

 
Un’altra emergenza incombe sui pazienti dopo quella annosa e mai risolta dei farmaci mancanti per la quale Federfarma si batte da anni; adesso 70 milioni di farmaci sono bloccati perché mancanti della necessaria etichettatura che è a carico dell’Istituto Poligrafico. «Speriamo che la situazione non degeneri ulteriormente perché già da adesso i farmacisti temono che possa verificarsi a breve un grave deficit nella fornitura alle farmacie di medicinali - dice Marco Bacchini, Presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia –. Ad ora sono già 70 milioni a livello nazionale i farmaci bloccati perché privi dei necessari “bollini” in triplice copia, di regola apposti sulle confezioni. Federfarma pur non avendo alcuna responsabilità in quello che potrebbe tramutarsi a brevissimo in un grave disagio per la popolazione, si sta tenacemente e da subito battendo in tutti i modi perché i farmaci arrivino a destinazione in farmacia e quindi ai pazienti per scongiurare disagi o possibili interruzioni di terapia. Farmindustria – l’Associazione che rappresenta le Aziende produttrici farmaceutiche - si è impegnata a dare la priorità ai “salvavita”, ma è evidente che sono numerose le categorie di farmaci...

continua a leggere >>

 
In occasione della prima Giornata nazionale della prevenzione oncologica in otorinolaringoiatria, venerdì 10 aprile i medici dell'Unità operativa complessa di Otorinolaringoiatria dell'Ospedale Sacro Cuore don Calabria di Negrar, diretta dal dottor Sergio Albanese, sono a disposizione nei Poliambulatori dalle 9 alle 12 per visite gratuite. Si può accedere senza prenotazione ed impegnativa del medico. La Giornata è promossa dall'Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI) per sensibilizzare la popolazione sull'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori del cavo orale e dell’orofaringe, malattie oncologiche relativamente diffuse, con un picco di massima incidenza intorno ai 50-60 anni. «Il 65% di questi tumori è dovuto al fumo, la cui azione è potenziata dall'abuso dell'alcol – spiega il dottor Sergio Albanese –. Negli ultimi anni purtroppo si è avuta una brusca impennata dei casi che coinvolgono persone giovani: oggi il 6% dei tumori riguarda pazienti sotto i 40 anni». L’insorgenza dei carcinomi del cavo orale nel 35% dei casi è infatti dovuta al virus dell'HPV (Papilloma virus), lo stesso che provoca il cancro alla cervice uterina, la cui trasmissione avviene per via sessuale. «Il virus si annida particolarmente nelle tonsille – prosegue il medico – composte da un tessuto simile a quello...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (141)
Ambiente (760)
Appuntamenti (69)
Arte (218)
Attualità (861)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1464)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (972)
Scuola (217)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (372)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (850)
Spin Doctor (63)
sport (154)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top