Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
Attentato ai treni, si indaga sugli anarchici: l’ipotesi della vendetta e la «strategia della lumaca» - Salvini attacca Toninelli: «Blocca troppe opere e licenzia chi è favorevole alla Tav» Coppola, il tecnico cacciato: «Perché?» - Sbarchi, Macron spinge  il suo piano (e attacca l’Italia) - Arata e le telefonate  con Salvini e Letta:  il pressing per Siri al governo - RepTv - L’anomalia Salvini e le sue incognite - Il Paese senza normalità - Lega, piccole crepe tra amici -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

In occasione della CAMPAGNA OBESITY DAY promossa a livello nazionale dalla Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione clinica ADI Onlus e a Verona da Federfarma Verona in collaborazione con Agifar e D.M.S.A., con il patrocinio dell’Ordine dei Farmacisti e del Senato della Repubblica, nella giornata del 10 ottobre 2014, le farmacie veronesi svolgeranno attività di sensibilizzazione sull’importanza della corretta alimentazione nonché della prevenzione all’obesità considerata una vera e propria patologia che può sfociare a sua volta in altre gravi malattie come diabete, colesterolemia e disturbi cardiocircolatori. Sempre il 10 ottobre dalle ore 9 alle ore 18 in piazza Bra la Farmacia Mobile messa a disposizione dall’Associazione farmacisti volontari in Protezione civile sarà a disposizione della cittadinanza per le misurazioni gratuite dell’indice di massa corporea (IMC), peso, altezza, calcolo di massa grassa e massa magra, nonché la compilazione di un questionario specifico. Dall’incrocio di questi valori si capirà se un soggetto è a rischio obesità e necessiti di consigli sui corretti stili di vita anche dal punto di vista motorio. I dati, che verranno raccolti in forma anonima, permetteranno di fare una fotografia della situazione veronese. In Veneto il 42% degli adulti registra un eccesso ponderale, di questi il 32% è in sovrappeso e il 10% è obeso. Tradotte in cifre queste percentuali significano quasi 300.000 veronesi a rischio obesità e 90.000 già conclamati. Federfarma Verona da sempre attenta alla salute e ...

continua a leggere >>

 
E’ una delle più forti richieste farmacologiche da parte della popolazione poiché si calcola che a Verona circa il 5,5 della popolazione provinciale, ovvero 50.000 pazienti, facciano uso di psicofarmaci soprattutto ansiolitici e sonniferi, eppure parlarne è ancora un tabù. Nella Settimana delle salute mentale (4-10 ottobre) le farmacie aderenti a Federfarma Verona distribuiscono materiale informativo e intensificano l’attenzione nel fornire indicazioni utili a migliorare le modalità di assunzione dei farmaci ottimizzando quindi il processo terapeutico dei pazienti. «Invitiamo i cittadini a chiedere informazioni in farmacia sulle più comuni patologie che vanno ad intaccare la salute mentale per ricevere informazioni utili anche in merito ai riferimenti territoriali presso cui trovare risposte certe, aiutando a superare così quei dogmi di reticenza nell’ambito di patologie di questo tipo – dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia -. La rete delle farmacie costituisce un osservatorio importante per monitorare la richiesta e l’utilizzo di tutti i farmaci e in particolare di quelli mirati a superare o sopportare un disagio oggi molto esteso nella popolazione. Auspichiamo una sempre maggiore collaborazione con le strutture specialistiche per progetti futuri mirati a migliorare la compliance dei pazienti e la farmaco economia, che può produrre razionalizzazione della spesa ...

continua a leggere >>

 
E’ semplice malaria un “sospetto caso di Ebola” in una donna nigeriana che stamattina si era presentata al Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera di Verona in cattive condizioni di salute. Lo rende noto l’Assessore regionale alla Sanità del Veneto Luca Coletto. La donna, residente da tempo nel Veneto, era rientrata da pochi giorni in Italia da un viaggio di lunga durata nel Paese d’origine, dove probabilmente ha contratto la malattia. E’ stato immediatamente applicato dai sanitari veronesi il protocollo specifico da adottare in questi casi. Le analisi di verifica hanno confermato trattarsi di un caso di malaria e la paziente è stata ricoverata ed è ora sottoposta alle cure del caso. “Il sistema di filtro e di controllo che abbiamo attivato con i nostri protocolli – commenta Coletto – funziona a dovere, come dimostra il fatto che questo caso è stato subito trattato nella maniera corretta e in tempi brevi”.
 
di Redazione Web (del 03/10/2014 @ 09:23:01, Sezione Sanità)
Da sabato 4 a venerdì 10 ottobre, il Dipartimento Interaziendale per la Salute Mentale di Verona, in collaborazione con l’Università, l’Ulss 20, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata, organizza convegni, conferenze, iniziative di carattere divulgativo sui temi della promozione della salute mentale, della prevenzione, degli interventi innovativi e delle azioni mirate ad abbattere il pregiudizio e lo stigma di cui i disturbi mentali sono oggetto. L’iniziativa è patrocinata da Comune di Verona, Provveditorato agli Studi della Provincia di Verona, Confcommercio, Federfarma Verona, Associazione italiana Salute mentale, Ordine dei Medici chirurgici e Odontoiatri. L’evento è stato presentato questa mattina dal Sindaco Flavio Tosi insieme al Rettore dell’Università di Verona Nicola Sartor, al direttore generale dell’Ulss 20 Maria Giuseppina Bonavina, al direttore generale dell’Azienda ospedaliera Sandro Caffi, al direttore del dipartimento interaziendale per la Salute Mentale ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 03/10/2014 @ 09:19:29, Sezione Sanità)
Agec affiderà un incarico a ditte specializzate per intervenire negli stabili di sua proprietà in cui è stata segnalata la presenza di scarafaggi, mentre Acque Veronesi ed Amia effettueranno sopralluoghi per verificare lo stato di esercizio di caditoie e fognature. Questo in sintesi l’esito della riunione convocata nei giorni scorsi dall’assessore all’Ambiente Enrico Toffali per affrontare il problema della presenza di scarafaggi in alcuni stabili Agec e in altre aree del territorio comunale. Il vertice, al quale hanno partecipato Amia, Ulss 20, Acque Veronesi ed Agec, ha permesso di fare il punto sulla situazione e definire le competenze in capo ai vari enti. “La riunione è servita a definire la migliore strategia per intervenire nel più breve tempo possibile e risolvere l’emergenza –spiega Toffali- tuttavia desidero ricordare che la presenza di questi animali negli appartamenti può ...

continua a leggere >>

 
L'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar amplia i suoi progetti sanitari all'estero. Alla cooperazione con gli ospedali di Marituba (Brasile) e Luanda (Angola), il nosocomio calabriano ha aggiunto in questi giorni un accordo con il ministero della Salute della Repubblica di Bielorussia per la formazione in campo neurologico. A tessere le fila dell'importante intesa è stato mons. Claudio Gugerotti, l'arcivescovo veronese, nunzio apostolico nell'ex Repubblica dell'Unione Sovietica. Il progetto prevede un percorso formativo guidato dai medici della Neurologia di Negrar, diretta dal dottor Claudio Bianconi, rivolto ai colleghi del Centro di riferimento scientifico nazionale Neurologico e Neurochirurgico di Minsk. E' stato proprio l'ambasciatore del Papa in Bielorussia a chiedere la disponibilità ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 23/09/2014 @ 19:08:55, Sezione Sanità)
Tre casi di sospetta Ebola, rivelatisi invece semplice malaria, sono stati ricoverati e sottoposti alle cure del caso all’Azienda Ospedaliera di Padova. Ne dà notizia il Settore Promozione e Sviluppo Igiene e Sanità Pubblica della Regione del Veneto. Si tratta di una mamma e due bambini originari della Nigeria e residenti da lungo tempo nel padovano. A giugno erano partiti per il Paese d’origine e al loro rientro avevano accusato sintomi febbrili e addominali, rivolgendosi al Pronto Soccorso. Da qui sono stati trattati secondo i protocolli previsti e trasferiti al reparto di malattie infettive. I campioni prelevati dai pazienti sono stati inviati allo Spallanzani di Roma, centro di riferimento nazionale per l’Ebola, che ha confermato la diagnosi di malaria
 
di Redazione Web (del 18/09/2014 @ 17:27:51, Sezione Sanità)
In occasione della XXI Giornata Mondiale per la malattia di Alzheimer, che si celebra domenica 21 settembre, sabato 20 settembre, dalle 9 alle 13 nella sala Convegni dell’Ater in piazza Pozza, si terrà un incontro organizzato congiuntamente dalle associazioni Alzheimer Italia Verona, Familiari Malati di Alzheimer, ABC Demenza e Alzheimer senza Paura in collaborazione con il Comune di Verona, l’Azienda Unità Locale Socio Sanitaria 20, l’Azienda Ospedaliera, la Fondazione Pia Opera Ciccarelli e l’Istituto Assistenza Anziani. L’iniziativa è stata illustrata questa mattina dall’assessore ai Servizi sociali Anna Leso insieme al presidente di Alzheimer Italia Verona Maria Grazia Ferrari, al presidente dell’associazione ABC Giorgio Facci e ad Annachiara Bonazzi dell’associazione Familiari Malati di Alzheimer; presenti il presidente dell’Istituto Assistenza Anziani Anna Maria Leone e il presidente della Pia Opera ...

continua a leggere >>

 
Sarà il professor Silvio Garattini, direttore dell'Istituto Mario Negri di Milano, ad aprire martedì 16 settembre alle 18 i lavori de convegno internazionale “Dalle malattie tropicali alla salute globale”, in occasione dei 25 anni di attività del Centro per le malattie tropicali dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar. Alla tre giorni, dal 16 al 18 settembre, dedicata alle patologie originarie nei Paesi in via di sviluppo, alcune delle quali si stanno riaffacciando o affacciando in Europa, parteciperanno più 400 convegnisti, tra cui autorevoli esperti nazionali ed internazionali nel campo della malattia tropicale. Alle 20.30 il convegno si aprirà alla città con un tavola rotonda su “Nuove povertà e diritto alla salute”. Il tema della serata sarà incentrato sul diritto alla salute, sancito dalla nostra Costituzione per chiunque risieda nel territorio della Repubblica italiana, ma non sempre attuato. Tuttavia il problema non riguarda solo gli immigrati con rischi per la salute pubblica. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 12/09/2014 @ 17:01:09, Sezione Sanità)
Cala rispetto al 2013 di quattro punti la percentuale dei veronesi che non si sono mai sottoposti alla misurazione della pressione arteriosa, passando dal 23 al 19%. È questo un elemento confortante emerso nella Giornata Mondiale della lotta all’ipertensione. Dai dati elaborati e resi noti oggi nella sede di Federfarma Verona, coordinatrice dei numerosi eventi di sensibilizzazione svoltisi il 17 maggio, emerge però anche un dato inquietante: il 60% (nel 2013 erano solo il 53%) dei 708 soggetti analizzati (1.000 le misurazioni, ma 708 le schede valide *) merita attenzione perché ha riportato valori a partire dai 130 e oltre i 160 mmHg. Gli elaborati sono stati consegnati alla Società Italiana Ipertensione Arteriosa e al Prof. Pietro Minuz, responsabile Unità Operativa di Medicina C dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Intergrata di Verona e del Centro per la diagnosi e cura dell’Ipertensione accreditato SIIA, per approfondite analisi e valutazione di strategie negli ambiti di intervento, ma anche per valutazioni epidemiologiche di confronto con i risultati di altre campagne analitiche. Nelle farmacie di Federfarma Verona che hanno aderito volontariamente e ...

continua a leggere >>

 
“Le Regioni avevano collaborato unitariamente e costruttivamente con il Governo per definire il nuovo Patto Nazionale per la Salute, prendendo impegni importanti e ottenendo garanzie importanti sulle disponibilità finanziarie concordate. Ora si prospetta un nuovo taglio di 3 miliardi, che renderebbe carta straccia quel pur recentissimo Patto”. C’è “profonda preoccupazione per il futuro della sanità universalistica in Italia” nel commento dell’Assessore alla Sanità del Veneto Luca Coletto (che è anche coordinatore degli Assessori delle Regioni italiane) alle ipotesi di un nuovo taglio di 3 miliardi ai fondi della sanità che si stanno materializzando in queste ore. “In una fase di crisi generale nella quale la sanità è un baluardo di tranquillità per la gente e anche un volano di posti di lavoro, saremmo di fronte – aggiunge Coletto – ad una vera e propria emergenza, che metterebbe in croce sia le Regioni che hanno già risparmiato fino all’osso come il Veneto dove non rimarrebbe altro da fare che tagliare i servizi, sia quelle che hanno cominciato un cammino attraverso i Piani di Rientro dal deficit. Se si vuole cancellare il principio costituzionale della sanità universalistica si proceda pure, ma chi ...

continua a leggere >>

 
La Giunta regionale del Veneto, nella sua seduta odierna, ha approvato la delibera con la quale vengono recepite le linee guida, approvate all’unanimità dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni la scorsa settimana, per l’attivazione della fecondazione eterologa nei 36 centri veneti accreditati. Lo ha annunciato il Presidente Luca Zaia che, affiancato dall’Assessore alla Sanità Luca Coletto, ha illustrato i contenuti della decisione nel corso del punto stampa tenutosi a fine Giunta. “In Veneto – ha detto Zaia – partiremo il 1° ottobre, dopo aver concordato con le altre Regioni il costo del ticket, che vorremmo essere assolutamente popolare e che naturalmente deve essere uguale in tutta Italia. Partiremo a prescindere dalle scelte che saranno fatte a dalla politica romana. Se ritengono di dover fare una legge, la facciano e la approvino.” Per la definizione del ticket, i Direttori Generali delle Regioni (per il Veneto, Domenico Mantoan) si riuniranno il 16 settembre; per il 24 settembre è prevista una riunione del Coordinamento degli Assessori (retto da Coletto) che dovrebbe ufficializzare il costo della compartecipazione. ...

continua a leggere >>

 
A Verona nel 2012 ne sono state fatte appena 3, nel Veneto 23, in tutta Italia si è arrivati solo a quota 236 mentre in Europa la media nazionale annua di SAE, le segnalazioni di eventi avversi sospetti può superare anche quota 3.000 l’anno (*). Bastano questi pochi dati tratti dal Bollettino di farmacovigilanza veterinaria anno 2012 del Ministero della Salute per capire che questa pratica benefica per la salute degli animali e pubblica ha bisogno di essere fortemente incrementata. E un input significativo è partito dalla Regione Veneto con la nota del 28/8/2014 del dirigente del Settore ...

continua a leggere >>

 
“Ancora una volta l’ospedale di Negrar si dimostra un esempio virtuoso di come deve funzionare la collaborazione pubblico-privato nell’interesse comune di fornire servizi di qualità ai malati”. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta l’attivazione nell’ospedale veronese (che opera in regìme privato-covenzionato) di 8 posti letto a medicina nucleare per la terapia radiometabolica contro il cancro, collocati in un “bunker” dove i pazienti, per la particolarità della terapia, ...

continua a leggere >>

 
Il Settore Igiene Pubblica e Prevenzione della Regione del Veneto ha realizzato con il supporto di un gruppo di esperti, e inviato oggi a tutte le Ulss un protocollo contenente le prime indicazioni operative di risposta regionale per la prevenzione e le eventuali tipologie di intervento da attuare rispetto all’epidemia di Ebola che sta duramente colpendo alcuni paesi africani. “Non si tratta di allarmismo ma di sacrosanta attenzione alla salute dei ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1040)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (222)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Marzo 2019
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top