Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Colombia: avanti candidato centrodestra - Melania 'odia vedere bimbi separati' - Porta Maggiore di Roma, una discarica 'di lusso' - Toni Cornell, il commovente ricordo del padre Chris - I salvati dell’Aquarius: Dio non rifiuta - Buonismo addio. Ma è meglio il «cattivismo» di Salvini? - Di Maio apre il fronte Foodora: «Sulla tutela dei precari non cedo ai ricatti» - Stadio della Roma, le parole intercettate: «Uno schifo, ma si farà» | Chi è Lanzalone - Germania-Messico 0-1, Lozano sorprende i campioni del mondo - Napoli, auto precipita su passeggeri dal ponte di un traghetto: muore un uomo, grave la figlia - Migranti, l'arrivo della Aquarius a Valencia. La Spagna: "Nessun regalo, restano ferme le regole d'asilo" - Riders, Di Maio risponde a Foodora: "Non accettiamo ricatti. Guerra al precariato" -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

Ha fatto tappa a Verona nel fine settimana la presentazione dello studio condotto dalla CGIA di Mestre e commissionato da Utifar, Unione Tecnica Italiana Farmacisti, dal titolo “FARMACIE: VALORE PER LA SOCIETÀ - Il bilancio sociale della farmacia italiana 2015”. Invitato da Federfarma Verona per illustrare i risultati della ricerca nazionale, Eugenio Leopardi, presidente Utifar, ha fatto emergere il quadro di una situazione positiva per il cittadino/utente della farmacia sia dal punto di vista strettamente sanitario che sociale per quanto riguarda tutto il territorio. «Il Bilancio Sociale, o di Sostenibilità è il documento con cui un’organizzazione comunica gli esiti della sua attività con particolare attenzione alle scelte responsabili e a gli impatti che generano. In questo caso si tratta di uno strumento che legittima il ruolo della farmacia, non solo in termini di impresa che produce ricchezza economica utile a tutto il contesto in cui opera, ma in ...

continua a leggere >>

 
Alcuni, come i numerosi appuntamenti nella Giornata Mondiale della lotta al diabete o gli interventi nelle scuole di ogni ordine e grado, sono ormai un must, mentre altri, come lo Studio osservazionale sulla fibrillazione atriale in collaborazione con Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona e Fimmg scaligera o l’iniziativa sull’aderenza alla terapia con l’Università di Brescia, sono appuntamenti nuovi che Federfarma ha voluto offrire ai cittadini per aumentarne la qualità di vita e più in generale i servizi rivolti alla tutela della loro salute. «È stato un anno intenso che ci ha visti coinvolti su molti fronti sociali e sanitari con l’obiettivo di rendere la cittadinanza sempre più artefice della propria salute puntando sulla prevenzione ad ampio spettro – spiega Arianna Capri, vicepresidente Federfarma Verona -. Partendo dalla scuola materna con gli interventi sanitari dedicati ai più piccoli il nostro interesse abbraccia tutte le fasce della popolazione con un occhio di riguardo a quelle più deboli come i malati cronici e gli anziani. Nel 2016 si è riconfermata la fondamentale partecipazione delle farmacie veronesi alla campagna di screening colon retto e si è incrementata la partecipazione al progetto Ecofarmacia per la completa sparizione della ricetta cartacea, ma una nuova spinta alla modernizzazione della Sanità è stata fornita anche dalle novità che riguardano il ritiro dei referti in farmacia soprattutto relativi alle analisi ematiche, disponibile da quest’anno presso le farmacie dell’Ulss 20 che hanno volontariamente collaborato, così come il servizio di prenotazione visite ed esami in ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 15/12/2016 @ 11:58:47, Sezione Sanità)
E' l'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar ad ospitare il 16 e il 17 dicembre il convegno veneto della Società Italiana di Psiconcologia (SIPO). Venerdì i partecipanti rifletteranno sul tema “La cultura dell'accoglienza del paziente oncologico”, mentre il giorno successivo, avrà luogo il primo incontro SIPO Giovani e AIOM Giovani (Associazione Italiana Oncologia Medica), un momento di formazione finalizzato alla trasmissione di nozioni di base relative alla metodologia di ricerca in Psicologia clinica. Sono più di 40 i relatori e i moderatori che nel corso della prima giornata declineranno nei vari aspetti un elemento fondamentale nella presa in carico di ogni paziente in un contesto di umanizzazione delle cure, ma in particolare di coloro che sono affetti da una patologia oncologica. “Il cancro è ancora una malattia che più delle altre, nonostante i progressi della medicina, suscita grande paura, incertezza e angoscia – spiega Giuseppe Deledda, responsabile scientifico del convegno e direttore del Servizio di Psicologia clinica dell’ospedale di Negrar -. Per questo il ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 01/12/2016 @ 16:29:02, Sezione Sanità)
Venerdì 2 dicembre a partire dalle ore 9 alla Gran Guardia congresso sulle novità del trattamento del tumore al retto. Con cinquantaduemila nuove diagnosi nel 2015 il tumore del colon-retto è tra le neoplasie più diffuse in Italia, con una leggera prevalenza nel sesso maschile. Quindicimila di questi casi riguardano solo i tumori del retto. Il Registro Tumori del Veneto nel 2015 ha registrato oltre 3.300 nuovi casi, il 30% dei quali di cancro al retto. Definito ancora “big killer”, per la neoplasia al retto si è raggiunta una sopravvivenza media a cinque anni di circa il 60% anche per gli stadi più avanzati, con risultati leggermente superiori in Veneto. L'obiettivo di tutti gli specialisti coinvolti nella diagnosi e nella cura di questa neoplasia (oncologi, endoscopisti, radioterapisti e chirurghi) è quello di promuovere la diagnosi precoce e di trattare questa patologia con un approccio multidisciplinare nell’ottica di aumentare sopravvivenza e qualità di vita. Sullo “Stato dell'arte nel trattamento del carcinoma del retto. Controversie ed obiettivi dell'innovazione” si confronteranno nel congresso di domani oncologi, radioterapisti ed i maggiori specialisti e padri della chirurgia laparoscopica e robotica italiana. Ad organizzarlo è la Chirurgia Generale dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, diretta dal dottor Giacomo Ruffo, che dal 2014 dispone del robot chirurgico di ultima generazione Da Vinci Xi. Tra i relatori interverranno l'oncologa ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 18/11/2016 @ 09:25:14, Sezione Sanità)
Porte aperte martedì 22 novembre all'Oncologia Medica dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar. Il direttore Stefania Gori, gli oncologi Alessandra Modena, Raffaella Casolino e Alessandro Inno insieme al ginecologo Carlo Tricolore saranno a disposizione per rispondere a tutte le domande sul vaccino anti-HPV, i virus responsabili di alcune forme tumorali. I medici attendono tutti coloro che sono interessati (in particolare i genitori di figli adolescenti) al quinto piano dell'Ospedale Don Calabria dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17. Negli stessi orari è aperta anche una linea telefonica: 045.6014773. La giornata rientra nell'iniziativa dell'AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) per promuovere la vaccinazione contro i Papilloma virus umani, causa dei tuomori al collo dell'utero, ma anche del cancro alla vulva, della vagina e di altre parti del corpo come ano, pene e del distretto testa-collo. Dal 2008 tutte le Regioni italiane hanno avviato i piani di ...

continua a leggere >>

 
Venerdì 18 novembre 2016 chi entrerà in una delle 78 farmacie veronesi aderenti all’iniziativa “In farmacia per i bambini” della Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus, potrà donare farmaci pediatrici da banco, prodotti baby care, alimenti per l’infanzia che verranno utilizzati per assistere bambini in difficoltà del nostro territorio. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sede di Federfarma Verona e vede coinvolte anche le farmacie comunali dell’Agec. A rendere possibile la raccolta sarà l’autotassazione delle farmacie e la presenza di oltre cento volontari, mentre i farmaci donati andranno a 8 enti socio assistenziali: 6 Centri Aiuto Vita (sedi di Verona, Caldiero, Nogara, Legnago, Villafranca, San Bonifacio), l’associazione Il Castello dei Sorrisi onlus di Casteldazzano e il Comune di Verona. L’evento è patrocinato tra gli altri dalla Regione Veneto e dal Comune di Verona....

continua a leggere >>

 
Inizierà nei primi giorni di novembre la campagna vaccinale anti influenzale 2016-2017 organizzata, come ogni anno, dalla Regione del Veneto. Allo scopo sono state acquistate e sono disponibili 800 mila dosi di vaccino. Ne dà notizia l’Assessore alla Sanità Luca Coletto. “Come negli scorsi anni – ricorda l’Assessore – stiamo per affrontare un periodo nel quale avremo a che fare con un virus solo apparentemente banale, soprattutto per le categorie di persone a rischio. Va quindi considerato come un potenziale pericolo e occorre valutare bene la situazione prima di decidere di non vaccinarsi, rivolgendosi al proprio medico di fiducia e non alle bufale del web. Lo dico anche per le persone sane, perché delle complicazioni si registrano ogni anno anche in chi non sarebbe apparentemente a rischio”. Dalla stagione 2009-2010 a quella 2015-2016 si sono infatti verificati complessivamente 87 decessi, 124 casi gravi e 502 ricoveri in ospedale. I casi severi e le complicanze dell’influenza ...

continua a leggere >>

 
L’emergenza Blue tongue in Veneto sta mettendo drammaticamente in luce, se mai fosse stato necessario, come la pluriennale politica di sottovalutazione dei compiti di sanità pubblica veterinaria, l’indebolimento ormai giunto a livelli senza precedenti degli organici dei servizi veterinari, il declassamento e l’impoverimento di personale della struttura regionale specifica stiano producendo danni gravissimi. Una penalizzazione che la Regione in questi anni ha messo in atto con pervicace noncuranza, senza preoccuparsi delle inevitabili conseguenze, e nonostante il grido d’allarme e i richiami alla ragionevolezza del Sindacato dei veterinari di medicina pubblica». Sono i veterinari del Sivemp Veneto a lanciare un grido d'allarme per trovare una soluzione che l'epidemia, sostengono, ha solo aggravato. «Da tempo denunciamo la devastante politica di tagli lineari, lo smantellamento di strutture importanti, le profilassi di Stato definanziate, la decisione di affidare il coordinamento della struttura di sanità veterinaria regionale a un vertice medico privo delle competenze specifiche, servizi veterinari delle Ulss sempre più penalizzati. Ormai da troppo chiediamo alla Regione (senza ottenere risposte!) quali motivi siano alla base di una discriminazione così pesante e miope, viste le ricadute che il nostro lavoro ha sulla salute dei cittadini e sulla salubrità e qualità dell’intera filiera agroalimentare. Intanto le emergenze continuano a ripresentarsi ...

continua a leggere >>

 
La proposta dei bollettini postali in farmacia scaturita a Catania da Pharmevolution nell’ambito del progetto “Farmacia 4.0” suscita enormi perplessità da parte dei farmacisti che si chiedono e se lo chiede anche Federfarma Verona, se non sia questo il tentativo di snaturare la vera mission della categoria che è sempre stata quella sanitaria e sociale. «Condanniamo un’ipotesi di questo tipo perché crediamo che la farmacia debba essere contenitore ed erogatore di servizi sociosanitari che niente hanno a che fare con il pagamento dei bollettini postali - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Da anni le farmacie italiane e in particolare quelle veronesi offrono con grande impegno personale servizi a costo zero per la popolazione come lo screening del tumore al colon retto in collaborazione con le Ulss locali, lo Studio Osservazionale sulla Fibrillazione atriale per i pazienti over 50 in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, quello sull’Aderenza ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 20/10/2016 @ 17:47:49, Sezione Sanità)
La riforma della sanità veneta approvata ieri in consiglio regionale, con il passaggio delle Ullss da ventuno a nove e con la nascita dell’Azienda Zero costituisce una sorta di “rivoluzione” nella gestione dei servizi amministrativi, che non tocca in alcun modo i servizi e le cure sia ospedalieri che territoriali ma, al contrario, punta a potenziarli utilizzando le risorse risparmiate in burocrazia, in sovrapposizione di uffici con gli stessi compiti, in sistemi informatici non omogenei, nella produzione delle cosiddette “carte” che non fanno altro che complicare la vita agli operatori sanitari ma, soprattutto, alla gente, sia in termini di costi che di tempo dedicato. Le novità sono numerosissime, sia di sistema che di dettaglio. Di seguito se ne evidenziano ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 18/10/2016 @ 16:50:41, Sezione Sanità)
Sarà un'intera giornata dedicata al meraviglioso evento della nascita e alle prime settimane di vita del bambino quello che si svolgerà sabato 22 ottobre dalle 10-17 al Centro diagnostico terapeutico Ospedale Sacro Cuore di via San Marco 121, a Verona (all'interno del Centro polifunzionale Don Calabria). Le ostetriche dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria saranno a disposizione dei futuri e dei neogenitori per rispondere a tutte le domande sulla gravidanza, il parto e le prime settimane di vita del neonato. Inoltre illustreranno i servizi del Centro diagnostico terapeutico dedicati alla mamma e al bambino e forniranno informazioni sul Punto Nascita di Negrar, dove all'anno vengono alla luce circa mille bambini. L'Unità operativa di Ginecologia e Ostetricia, diretta da Marcello Ceccaroni, dispone di quattro accoglienti sale travaglio-parto, di cui una dotata della vasca per il travaglio e il parto in acqua. Durante l'assistenza viene posta particolare attenzione alle posizioni preferite dalla partoriente e si può effettuare, gratuitamente, 24 ore su 24 e per tutto l'arco dell'anno il parto indolore (anestesia epidurale). Adiacenti al ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 18/10/2016 @ 09:48:13, Sezione Sanità)
Tutti ci sentiamo al sicuro all’interno della nostra abitazione. Eppure gli incidenti domestici costituiscono un rilevante problema di sanità pubblica: nel nostro Paese, ogni anno, circa ottomila persone perdono la vita in seguito ad un incidente domestico (più del doppio rispetto ai decessi per incidente stradale) che rappresenta pertanto la quinta causa di morte prevenibile. Le conseguenze più gravi in termini di mortalità e di invalidità permanente riguardano i bambini in età prescolare e gli anziani. In particolare le cadute rappresentano per la popolazione anziana la modalità più frequente di incidente domestico, spesso con ...

continua a leggere >>

 
Sono disponibili nelle 236 farmacie di Verona e provincia i vaccini contro l’influenza stagionale per la stagione 2016/2017. Rispetto all’anno scorso l’ondata influenzale sarà, secondo le previsioni dell’Istituto Superiore di Sanità, maggiormente aggressiva generando un contagio ancora più massiccio del solito ed è per questo motivo che viene consigliata la vaccinazione anche alle fasce cosiddette meno a rischio. «Prevedendo un virus più aggressivo e con nuove varianti è logico che sia ancora più caldamente consigliata la vaccinazione prima di tutto alle fasce a maggior rischio, ovvero anziani e malati - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona –, ma anche alle persone che hanno generalmente un sistema immunitario più forte, cioè la popolazione adulta e sana, con particolare attenzione agli over 50. Proprio quando si rischiano le pandemie è fondamentale che la maggior parte della comunità sia protetta per interrompere, o comunque diminuire, il velocissimo circolo del contagio. La preoccupazione non deve, quindi, limitarsi a se stessi, ma a chi ci sta vicino. Non infettare le persone anziane, ad esempio, è determinate perché la protezione generata dalla vaccinazione nei soggetti con più di 65 anni è statisticamente del 30/50%. Il nostro consiglio è di vaccinarsi quanto prima perché ad ...

continua a leggere >>

 
Prenderà il via a novembre, in 78 farmacie associate a Federfarma Verona il progetto nazionale “Farmacia amica dell’anziano – Fare aderenza” promosso dall’Università di Brescia in collaborazione con Federfarma Verona, Feder.Farmaco il più grande gruppo associativo italiano di farmacisti riuniti in cooperativa, Federanziani, FIMMG la Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale e in sinergia con altre province italiane. Il progetto gode del patrocinio dell’Ordine dei Farmacisti di Verona e dell’Agifar, l’Associazione Giovani Farmacisti di Verona. Obiettivo è migliorare l’aderenza alla terapia, detta anche compliance, di anziani over 65 appositamente “reclutati” in farmacia. I pazienti saranno monitorati per oltre 6 mesi con l’ausilio di una apposita piattaforma informatica, e l’invio personalizzato di sms di ricordo assunzione farmaco che andranno a segnalare il rispetto delle dosi nonché dei tempi di assunzione della terapia in corso. I pazienti cronici poco “aderenti”, che non assumono cioè scrupolosamente i medicinali prescritti dal medico, saranno preventivamente individuati dai farmacisti attraverso colloqui mirati e un apposito questionario scientificamente validato (Morisky), somministrato in farmacia. I soggetti da reclutare verranno scelti tra quelli in terapia cronica per Ipercolesterolemia in trattamento con una statina oppure Ipertensione in trattamento con Ace inibitori/sartani/diuretici ed identificati quali basso aderenti alla propria terapia. Gli anziani che parteciperanno al progetto usufruiranno, presso le 78 farmacie partecipanti, di un applicativo in grado di segnalare anche l’incompatibilità fra i vari farmaci assunti e l’incompatibilità con allergie oltre, appunto, al servizio di segnalazione dell’orario e della dose di assunzione della propria terapia. A fine percorso verrà ripetuto il test Morisky per valutare il livello di miglioramento raggiunto dal paziente. ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 14/10/2016 @ 10:56:35, Sezione Sanità)
Dei 36 Comuni che fanno parte della Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 20, Verona è forse l'unico ad aver emesso l'ordinanza sindacale che limita l’apertura delle sale slot e l’accensione degli apparecchi da gioco con vincita in denaro, presenti negli esercizi commerciali. Pertanto, su proposta del Sindaco Flavio Tosi, la Giunta comunale nella seduta di ieri ha dato mandato all'assessore ai Servizi sociali Anna Leso di ribadire l'invito a tutti i primi cittadini che partecipano alla Conferenza dei Sindaci ad emettere analoga ordinanza. “Verona è forse l'unico Comune che prevede per le sale giochi autorizzate -spiega il Sindaco Tosi- l’apertura dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 22, per un totale di 8 ore rispetto alle 14 consentite dall’ordinanza del 2000. Anche gli apparecchi di intrattenimento e svago, con vincita in denaro, che si trovano ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (141)
Ambiente (760)
Appuntamenti (69)
Arte (218)
Attualità (861)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1464)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (972)
Scuola (217)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (372)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (850)
Spin Doctor (63)
sport (154)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top