Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Banco Bpm:con C.Fondiario-Elliot per npl - Champions: Liverpool Napoli. Ancelotti: "La torta c'è, ora la ciliegina" - Arriva il fenomeno tv Carcereiros - Photoansa: Floris, divisione in due società è il problema di oggi - L'offerta dell'Italia alla Ue: tetti di spesa per pensioni e reddito di cittadinanza Ma Juncker chiede un taglio di 10 miliardi - Brexit, May umiliata si arrende: «Negoziati d’emergenza». E va da Merkel - Gilet gialli, svolta di Macron in tv: «Collera giusta, aumenterò  lo stipendio minimo» | Video - Tragedia di Ancona, la 15enne svegliata dal coma: «Ricordo solo l’attesa del concerto» Il minore indagato: non ero lì  - Macron, sfida all'Ue per spegnere la rabbia - Il pensiero unico della ferocia - Così Macron assomiglia un po' a Di Maio - Pensioni, sarà quota 100 ma uscite con ostacoli e 2 miliardi di risparmi -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

Vengono a diretto contatto con la pelle che è un organo molto sensibile e quindi devono essere scelti con particolare cura. Dal 2009 i cosmetici secondo una direttiva dell’Unione Europea [Regolamento (CE) n.1223/2009] vengono tenuti sotto “sorveglianza” perché possono causare effetti indesiderabili anche gravi. La scelta di creme, solari, shampoo, tinture per capelli, solo per citarne alcuni, deve essere valutata con cura e il primo filtro è il canale distributivo. In farmacia viene da anni praticata la cosmetovigilanza che prende in esame aspetti spesso poco conosciuti come l’interazione dei prodotti per la bellezza con i farmaci ed è una prassi molto utile per la salute collettiva che si avvale delle segnalazioni giunte al Ministero della Salute per monitorare la sicurezza dei cosmetici. Una cultura quella della cosmetovogilanza che deve essere incrementata perché se è vero che i dati forniti in questi giorni dal Ministero della Salute in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli registrano un incremento del 30% delle segnalazioni dal ...

continua a leggere >>

 
L'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar offre un ulteriore servizio alle donne affette da tumore al seno e all'ovaio. Recentemente l'Anatomia Patologica ha avviato il test per la ricerca delle mutazioni a carico dei due principali geni coinvolti nell’ereditarietà dei tumori al seno e alle ovaie, BRCA1 e BRCA2, che il grande pubblico ha imparato a conoscere dopo la vicenda di Angelina Jolie. L'attrice americana avendo scoperto di essere portatrice di questa mutazione, si è sottoposta all'asportazione delle tube e delle ovaie e a mastectomia bilaterale, pur essendo sana, per ridurre drasticamente il rischio di ammalarsi di cancro in quelle sedi come è avvenuto per alcune donne della sua famiglia. Infatti per le donne portatrici di una mutazione ereditaria dei geni BRCA1 e/o BRCA2, il rischio di ammalarsi di carcinoma mammario durante la vita varia, a seconda dei casi, del 50-80%, e del 20-40% per il carcinoma ovarico. Da circa due anni all'ospedale di Negrar è attivo un Servizio di consulenza genetica in oncologia che identifica le pazienti e le donne ad aumentato rischio di mutazione, ma da aprile l'esame genetico del campione di sangue delle donne con sospetta mutazione viene eseguito nel Laboratorio di Biologia Molecolare del “Sacro Cuore Don Calabria” e non più all'Istituto Oncologico Veneto di Padova, come avveniva precedentemente. «Con l'acquisizione di tecnologie di sequenziamento del DNA di nuova generazione (definite Next Generation Sequencing-NGS) – spiega il professor Giuseppe Zamboni, direttore dell'Anatomia Patologica – possiamo offrire alle pazienti la possibilità di conoscere il ...

continua a leggere >>

 
Utilissimi per prevenire patologie come il colpo di calore, ma anche la disidratazione e i collassi dovuti all’intensa attività fisica. In farmacia i bollettini del caldo a cura della Protezione Civile e del Comune di Verona sono a disposizione dei cittadini che possono avvalersi inoltre del consiglio sanitario del farmacista. Chiunque debba programmare attività ricreative, sportive o di lavoro all’aperto, ma anche una semplice passeggiata può consultare quindi gratuitamente i bollettini in farmacia con il supporto del farmacista. Le fasce di popolazione a maggior rischio sono sempre i bambini, gli anziani e i pazienti affetti da patologie soprattutto respiratorie e cardiocircolatorie che devono essere seguiti con un’attenzione particolare in questo periodo di temperature torride. «Sapere in anticipo e nel dettaglio grazie ai bollettini come la sarà la giornata in corso o quelle successive significa poter programmare con estrema cura attività di ...

continua a leggere >>

 
Alopecia, modifiche nel colore della pelle, aumento di peso e menopausa sono cambiamenti che comportano la perdita della propria identità e immagine corporea nelle donne colpite da tumore dell’ovaio. Le cure spesso innescano nella mente di una paziente un circolo vizioso: oltre alla patologia, molto spesso ci si ammala di solitudine, di isolamento, di depressione. La malattia mette ‘ko’ anche perché quel 30% dei casi in cui il carcinoma non è asportabile completamente o perché è troppo avanzato o perché localizzato in sedi dove l’accesso è chirurgicamente difficile, bisogna passare alla chemioterapia e spesso gli effetti collaterali sono pesanti e le recidive dietro l’angolo. Nel 70-80% dei casi infatti la malattia si ‘riaccende’ e nonostante i farmaci la mediana di sopravvivenza è ferma a circa 4 anni. Per dare una risposta proprio a queste pazienti e migliorare la terapia è in corso lo studio ‘Inovatyon’ (INternational OVArian cancer patients Trial with YONdelis), che coinvolge 598 pazienti in tutta Europa. L’Italia è capofila ...

continua a leggere >>

 
Utilissimi per prevenire patologie come il colpo di calore, ma anche la disidratazione e i collassi dovuti all’intensa attività fisica. In farmacia i bollettini del caldo a cura della Protezione Civile e del Comune di Verona sono a disposizione dei cittadini che possono avvalersi inoltre del consiglio sanitario del farmacista. Chiunque debba programmare attività ricreative, sportive o di lavoro all’aperto, ma anche una semplice passeggiata può consultare quindi gratuitamente i bollettini in farmacia con il supporto del farmacista. Le fasce di popolazione a maggior rischio sono sempre i bambini, gli anziani e i pazienti affetti da patologie soprattutto respiratorie e cardiocircolatorie che devono essere seguiti con un’attenzione particolare in questo periodo di temperature torride. «Sapere in anticipo e nel dettaglio grazie ai bollettini...

continua a leggere >>

 
Nel corso dell’Assemblea Nazionale Federfarma e dell’Assemblea del Sunifar del 30 maggio scorso a Roma si sono svolte le elezioni del Presidente della Federazione, del Presidente del Sunifar e dei componenti del Consiglio di Presidenza di Federfarma per il triennio 2017/2020. Il nuovo presidente di Federfarma Nazionale è Marco Cossolo (presidente di Federfarma Torino) che prende il posto di Annarosa Racca, mentre Silvia Pagliacci (presidente di Federfarma Perugia) è stata eletta al vertice del Sunifar, il sindacato delle farmacie rurali al posto di Alfredo Orlandi. Il presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini è stato eletto ed è oggi uno dei 6 presidenti provinciali o regionali che compongono il Consiglio di Presidenza Nazionale. Le nuove cariche assegnate portano a coronamento il percorso e l’impegno che ha attraversato le farmacie italiane invitate a sostenere una nuova squadra che si è avvalsa, però, di esperienze e competenze consolidate, con il nome di Farmacia Futura. Federfarma Verona evidenzia gli obiettivi ...

continua a leggere >>

 
Un protocollo che ha lo scopo di uniformare in tutta la provincia le procedure relative allo Screening Colon-Retto, attivo in fase sperimentale già dal 2004, per ottimizzare la prevenzione di una delle neoplasie più diffuse e al tempo stesso più curabili se diagnosticata tempestivamente. Il documento sottoscritto dal direttore generale dell’Azienda Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, dalla vicepresidente di Federfarma Verona Arianna Capri e dal responsabile Assofarm Veneto Germano Montolli definisce le competenze e i campi di azione dei soggetti coinvolti ...

continua a leggere >>

 
Il presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini è stato premiato ieri a Roma per aver implementato percorsi di promozione agli stili di vita positivi delle nuove generazioni nell’ambito della Giornata Nazionale della Legalità 2017. La motivazione delle due onorificenze consegnate al presidente Bacchini nasce dall’impegno di Federfarma Verona nell’ambito dell’istruzione a partire dal 2009 con i progetti “Educazione alla salute” e “Young&Healthy” attivi nelle scuole veronesi di ogni ordine e grado. Grazie alla collaborazione con la dott.ssa Annalisa Tiberio, responsabile Interventi Educativi Ufficio scolastico Territoriale di Verona, i farmacisti sono entrati nelle aule delle secondarie di primo e secondo grado nello specifico per parlare dell’abuso di alcol, fumo, farmaci, sostanze illegali, informando i giovani sulle malattie sessualmente trasmissibili e mettendoli in guardia dagli acquisti illegali nella rete. «Sono orgoglioso degli attestati che ho ritirato a nome di tutti i titolari di farmacia e i colleghi farmacisti che nel corso degli anni si sono impegnati in questa fondamentale opera di informazione e sensibilizzazione rivolta agli studenti – dichiara Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Gli incontri, calibrati sulle diverse età dei ragazzi, hanno lo scopo di informare scientificamente e fare riflettere i giovani sul pericolo degli atteggiamenti illegali, delle sostanze nocive e degli stili di vita scorretti. L’educazione alla salute e alla legalità che ad essa è spesso collegata è uno dei temi prioritari per i farmacisti che ogni giorno ne parlano con gli utenti della farmacia e intendono, entrando nelle scuole, lanciare ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 17/03/2017 @ 19:00:47, Sezione Sanità)
Sono state assegnate oggi le cariche del nuovo Consiglio direttivo di Federfarma Verona per il triennio 2017-2020 a seguito delle elezioni svoltesi domenica e lunedì scorsi. Il presidente uscente Marco Bacchini è stato riconfermato al vertice dell’Associazione dei titolari di farmacia che rappresenta 223 farmacie di Verona e provincia. «Un’affluenza così importante, oltre l’80% dei titolari/direttori di farmacia della nostra provincia, testimonia la vivacità e l’interesse nella ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 14/03/2017 @ 13:57:08, Sezione Sanità)
I nuovi nemici del sonno? Smartphone, tablet e computer, mentre un po' di cioccolato addolcisce la notte. Di seguito tutti gli eventi del Centro di Medicina del sonno di Negrar in occasione della Giornata mondiale del sonno sabato 18 marzo alle 10 al Centro diagnostico terapeutico ospedale Sacro Cuore via San Marco 121, Verona. Circa il 20% della popolazione assume sonniferi per evitare che la notte si trasformi in un incubo. Per molte persone si tratta di una terapia inevitabile, ma per altre i rimedi potrebbero essere del tutto naturali, come seguire alcune regole del dormire bene o praticare delle tecniche di rilassamento per scivolare senza problemi nelle braccia di Morfeo. E' il messaggio che vuole dare il Centro di Medicina del sonno dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar in occasione della ...

continua a leggere >>

 
Paolo Pomari è stato riconfermato fino al 2019 al vertice dell’Associazione Farmacisti Volontari in Protezione Civile di Verona a seguito delle elezioni svoltesi il 22 febbraio 2017. L’Associazione veronese nata nel 2014 ha già portato a termine numerose missioni soprattutto in favore delle popolazioni colpite dal terremoto a partire fin dalle prime scosse che hanno devastato l’Italia Centrale portando aiuto con le squadre formate dai farmacisti e con la propria Farmacia mobile, la prima nel Triveneto e una delle quattro oggi attive a livello nazionale. La Farmacia Mobile veronese è ancora attiva in provincia de L’Aquila in sostituzione provvisoria alla farmacia di Campotosto che è tuttora inagibile. «Sono particolarmente orgoglioso del lavoro fatto da tutti i Farmacisti volontari veronesi che poco dopo essere stati formati si sono impegnati intensamente nei territori colpiti dal sisma - dice Paolo Pomari, presidente dell’Associazione Farmacisti Volontari in Protezione Civile di Verona -. Sono fiero di essere stato riconfermato alla guida dell’Associazione perché credo in questa realtà assistenziale ...

continua a leggere >>

 
Si accende la polemica sulle farmacie rurali e sussidiate a seguito del ddl presentato da Vittorio Fravezzi membro della Commissione Bilancio del Senato e vicepresidente del gruppo Autonomie (Svp, Uv, Patt, Upt)-Psi-Maie), che propone l’abrogazione dell’indennità di residenza per le farmacie rurali (disciplinata dall'articolo 115 del Tuls e dalle leggi 221/68 e 40/73) affermando che è «anacronistica» tanto da essere «percepita come un balzello a carico dello Stato e degli enti locali». «Altro che “balzello” per lo Stato si tratta, invece, di un dovere. Il Governo deve garantire la sostenibilità del servizio sanitario accessibile a tutti i cittadini – dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Ricordando che l’indennità di residenza raggiunge un massimo di 400 euro annui per una farmacia sotto i mille abitanti, evidenzio che spesso queste farmacie costituiscono l’unico presidio sanitario di vasti territori, dove non è più presente neanche il medico di medicina ...

continua a leggere >>

 
Nonostante nel testo “blindato” del decreto Mille proroghe ora all’esame dell’Aula, non sia più presente l’emendamento sul fondo per il monitoraggio dell’aderenza terapeutica in quanto non ha superato il vaglio della Commissione affari costituzionali, a Verona questo fondamentale aspetto professionale specificatamente dedicato a migliorare l’efficacia della terapia è una realtà già esistente, grazie al progetto messo a punto da Federfarma Verona nell’ambito di uno studio osservazionale che vede coinvolte moltissime farmacie del territorio veronese. «Ritengo l’aderenza alla terapia elemento imprescindibile dall’atto professionale svolto dal Farmacista al banco, e strumento fondamentale perché oltre a migliorare la qualità della vita dei pazienti porta sicuramente ad una concreta razionalizzazione dei costi alla sanità- evidenzia Marco Bacchini presidente di Federfarma Verona (l’Associazione provinciale che raggruppa 223 farmacie sul territorio veronese) - unico settore in cui forse non si parla solo di tagli, e quindi di conseguenze negative per il paziente , ma anzi si stanno analizzando soluzioni per aiutare a gestire al meglio le patologie e conseguentemente ridurre le complicanze delle stesse».
«Un segnale positivo, in controtendenza - continua Bacchini - alle notizie che arrivano da Roma, è giunto due gironi fa invece dalla Regione Veneto in quanto di fronte ad un importante rivisitazione al ribasso di rimborsi alla farmacia ...

continua a leggere >>

 
Sono 10.739 (+2% sul 2016) per un valore economico di 67.250 euro i farmaci raccolti in 121 farmacie scaligere grazie alla generosità dei veronesi sabato 11 febbraio 2017 durante la XVII Giornata di Raccolta del Farmaco di Banco Farmaceutico. Le confezioni sono destinate a 35 enti caritativi della provincia di Verona che assistono migliaia di persone in stato di povertà. «Grazie ai titolari di farmacia del nostro territorio, grazie a tutti i cittadini veronesi comprese le autorità ecclesiastiche e civili, a tutti coloro che si sono recati anche appositamente in una delle 121 farmacie della nostra provincia aderenti alla Giornata di Raccolta del Farmaco per essere realmente parte attiva di questa grande gara di solidarietà – dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Ognuno ha contribuito come e quanto poteva, e l’importante risultato deriva proprio da ogni singolo intervento: dall’esempio personale delle diverse autorità, al ...

continua a leggere >>

 
A Verona e in tutta Italia, sabato 11 febbraio, si svolge la XVII GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco di Banco Farmaceutico. Nel corso della GRF, sarà possibile acquistare presso le farmacie che aderiscono all'iniziativa (a Verona sono 120, contro le 116 dello scorso anno), farmaci da automedicazione, che saranno donati ai bisognosi assistiti da 35 enti caritativi del territorio della Provincia convenzionati con Banco Farmaceutico (nel 2016, erano 32). Sono i dati forniti da Matteo Vanzan, coordinatore regionale di Banco Farmaceutico durante la conferenza stampa che si è svolta presso Palazzo Scaligero, sede della Provincia di Verona, l’8 febbraio, alla presenza del vescovo di Verona, S. E. Mons. Giuseppe Zenti, del Presidente della Provincia, Antonio Pastorello e del presidente dei Federfarma Verona, Marco Bacchini. Erano presenti all’evento Massimo Galli Righi, presidente di Agec, Germano Montolli responsabile Assofarm Veneto e Giuliano Meneghini, in rappresentanza degli Alpini di Verona.
Cresce costantemente di anno in anno l’impegno e la partecipazione delle farmacie veronesi che da sempre aderiscono alla Giornata di Raccolta del Farmaco permettendo alla macchina organizzativa dell’iniziativa solidale, grazie al sostegno economico e all’impegno di farmacisti e collaboratori, di registrare un altissimo consenso di pubblico. Più farmacie aderiscono - Verona è al primo posto nel Veneto nonché tre le prime in Italia - e maggiore è la ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (767)
Appuntamenti (70)
Arte (219)
Attualità (870)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (987)
Scuola (221)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (376)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (872)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top