Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Dl Salvini: spunta norma per certificare bilanci A e B - Camera: Da M5s proposta per stretta su modelle troppo magre nelle sfilate e campagne - Torna la Cassetta Farnese, scrigno di misteri - Ilva: Di Maio, a Genova nessuno perderà posto lavoro - Francia, Macron vara maxi taglio fiscale da 25 miliardi, deficit al 2,8% E Di Maio: «Facciamolo anche noi» Perché Parigi può sforare e noi no - «Stop asilo a condannati in primo grado» Salvini: chiudere tutti i campi rom| video Novità e attesa del Quirinale per il testo - In pensione prima  dei 67 anni (ma con riduzioni fino all’1,5%) - Milano, va in ospedale per emorragia: a casa trovano un feto morto - Francia, Macron lancia un maxi taglio fiscale da 25 miliardi. Il deficit salirà al 2,8% - Tria difende il tetto dell’1,6%: “Poi la politica tratti con l’Ue” - Con il decreto dignità cresce il turnover dei precari - La manovra gialloverde fra condono, quota 100 e caccia alle entrate -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

di Redazione Web (del 20/09/2016 @ 11:58:38, Sezione Sanità)
In tutto 47 serate, con la partecipazione di 909 soccorritori volontari provenienti dalle dodici sedi e sezioni croceverdine, per un totale di 620 interventi sanitari effettuati, 25 dei quali hanno reso necessario il trasporto del paziente soccorso in ospedale per gli accertamenti del caso. Sono soltanto alcuni numeri a descrivere l'intensa attività che, nel corso della Stagione lirica, ha visto impegnata la Croce Verde di Verona all'interno dell'Arena, e non solo. Con la conclusione degli spettacoli in cartellone quest'anno, l'Ente di Pubblica Assistenza Volontaria ha tracciato un bilancio dell'impegno profuso fuori e dentro l'anfiteatro: «Le ore complessive di presenza sono state circa 7.209, suddivise in particolare tra volontari, medici ed infermieri» scende nei dettagli il coordinatore sanitario Stefano Danzi. Durante l'estate, la rodata macchina organizzativa ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 19/09/2016 @ 08:28:33, Sezione Sanità)
Un accordo per fare finalmente luce sulle responsabilità e interrompere il drammatico fenomeno dell’irreperibilità di farmaci. Quello che inizierà a breve è il primo concreto monitoraggio su tutti i fronti voluto tra gli altri da Aifa, Ministero della Salute, Federfarma, Farmindustria, Assogenerici, con l’obiettivo di individuare il percorso di tutti quei farmaci che ad un certo punto “scompaiono” dalla filiera italiana risultando irreperibili dalle farmacie e quindi per gli utenti. Si tratta, in definitiva, di individuare iniziative condivise per consentire la coesistenza delle attività di un’esportazione corretta con l’esigenza di garantire il corretto svolgimento del servizio farmaceutico nazionale. «Sono sei anni che denunciamo il grave fenomeno dei cosiddetti “farmaci fantasma” ai danni dei pazienti che si rivolgono alle farmacie – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Non solo. Ogni qualvolta si presenta un caso del genere il farmacista, per non lasciare il paziente alla mercé della situazione, è ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 13/09/2016 @ 11:12:52, Sezione Sanità)
Si svolgerà venerdì 16 settembre nella sala convegni della Gran Guardia la terza edizione del Congresso internazionale sulla preeclampsia, popolarmente conosciuta come gestosi, cioè la pressione alta con danno renale in gravidanza. Una patologia ancora potenzialmente mortale sia per la mamma che per il bambino. Nei Paesi poveri è causa di 49 decessi ogni 100mila parti, mentre, secondo l'Oms nelle regioni più sviluppate la percentuale scende a 8-17 morti. Dati più confortanti in Italia, dove muoiono 3 donne ogni 100mila parti. Il meeting, che vede la presenza dei maggiori esperti nazionali e mondiali sul tema, è organizzato dalla Ginecologia e Ostetricia dell'ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, dirette dal dottor Marcello Ceccaroni, e vede il patrocinio del ministero della Salute e della Società nazionale ed internazionale per lo studio dell'ipertensione in gravidanza. Durante la giornata verrà fatto il punto sullo stato dell'arte della ricerca, sulle metodologie diagnostiche e sul trattamento clinico della malattia. “La preeclampsia ha una prevalenza del 2-3% sul totale delle gravidanze. Tra le gestanti con una storia personale e familiare di ipertensione o affette da sindrome metabolica la percentuale sale fino al 5-12%”, spiega Marco Scioscia, che presiede il congresso assieme al dottor Ceccaroni e al presidente onorario Christopher W. Redman, ordinario dell'Università di Oxford e uno dei massimi luminari ...

continua a leggere >>

 
Stop all’invio di medicinali, prodotti per diabetici, integratori e ausili sanitari di qualsiasi genere. Nelle zone terremotate queste manifestazioni di affetto e solidarietà nella realtà dei fatti rischiano di mandare in tilt la macchina dei soccorsi che si muove su ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 30/08/2016 @ 09:40:20, Sezione Sanità)
È rientrata da Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno, nelle zone terremotate del Centro Italia, la 1° squadra di farmacisti che ha prestato servizio nella Farmacia mobile per emergenze dell’Associazione Farmacisti Volontari in Protezione Civile di Verona, partita da Verona il 25 agosto. Il mezzo allestito con alcune migliaia di confezioni di farmaci e numerose apparecchiature per autoanalisi è ora un punto di riferimento per centinaia di sfollati e operatori che si rivolgono incessantemente ai farmacisti che erano fino a ieri presenti sul posto: per Verona il presidente dell’Associazione Paolo Pomari e le colleghe Elena Vecchioni e Loredana Bavosa. Domani sarà operativa la seconda squadra veronese composta da Matteo Zerbinato, vicepresidente dell’Associazione insieme ai colleghi Matteo Mella e Federico Fantazzini. Dato lo scopo prioritario della farmacia mobile che è quello di permettere il mantenimento delle terapie per i soggetti in terapia cronica, Federfarma Verona ha donato in queste ore su richiesta specifica un misuratore PT/IRN che permette di misurare il tempo di Protrombina necessario ai pazienti affetti da patologie cardiache, in particolare fibrillazioni atriali, nella prevenzione della trombosi venosa . La Farmacia mobile sta supportando attivamente anche i soccorritori che richiedono, ad esempio, massicce dosi di collirio per attenuare le irritazioni oculari causate dalla polvere delle macerie. Inoltre i farmacisti ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 30/08/2016 @ 09:21:58, Sezione Sanità)
L’individuazione di patologie croniche nascoste e la “gestione” territoriale del paziente cronico sia per quanto riguarda il continuo monitoraggio sia per quanto riguarda l’adesione alla terapia sono le due sfide fondamentali per il futuro relativamente alla razionalizzazione dei costi del sistema sanitario ed alla qualità della vita dei pazienti stessi. In molte regioni si sono studiati e realizzati progetti fra Regione, Aziende Sanitarie Locali, Università, Medicina specialistica, Medicina generale e Farmacie che vedono una gestione a 360 gradi dei pazienti cronici, in modo particolare diabetici, dismetabolici e con broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) che, impiegando le figure professionali sul territorio (strutture specialistiche, medici di medicina generale e farmacie) grazie alla loro rete di facile accesso e alla loro presenza capillare, prevedono una rivoluzione concettuale della gestione dei pazienti cronici. Ogni figura professionale lavora nel proprio ambito, ma in stretta sinergia con le altre, garantendo così al paziente massima fruibilità del servizio assistenziale 365 giorni all’anno per 24 ore al giorno (grazie ai turni delle farmacie).
«L’accordo siglato in questi giorni fra Medici di medicina generale e Ulss 20 nell’ambito della gestione del paziente diabetico, rispondendo alla sfida dell’Organizzazione mondiale della sanità, nell’ambito della propria realtà domiciliare, è un importante traguardo, ma purtroppo – dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona - non ha coinvolto nella realizzazione una struttura sanitaria che ha proprio nel suo Dna l’assistenza di prossimità territoriale, ovvero la farmacia. Molti sono i progetti che Federfarma Verona ha realizzato sul territorio, in stretta collaborazione propositiva con le altre figure professionali, proprio per l’assistenza domiciliare dei pazienti e per il monitoraggio della salute dei cittadini veronesi, esperienze positive e realizzate realmente a costo zero per il Servizio Sanitario Nazionale...

continua a leggere >>

 
È partita la notte scorsa alla volta di Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno, nelle zone terremotate del Centro Italia, la Farmacia mobile per emergenze dell’Associazione Farmacisti Volontari in Protezione Civile di Verona, allestita con alcune migliaia di confezioni di farmaci, messi gratuitamente a disposizione da Unifarm, apparecchiature per autoanalisi e la prima squadra di farmacisti volontari specificatamente e precedentemente formati, composta dal presidente Paolo Pomari, Loredana Bavosa ed Elena Vecchioni. Una ventina di farmacisti hanno partecipato ieri sera all’allestimento in urgenza del camper, durato circa due ore, come più volte provato durante le esercitazioni e che mai si sperava dovesse essere necessario. A questa prima squadra, alla quale si alterneranno nelle prossime ore altre squadre di farmacisti veronesi, si affiancheranno nei prossimi giorni altri Farmacisti volontari di Protezione Civile provenienti da altre Regioni, che costituiranno quindi un unico nucleo operativo attorno alla Farmacia mobile scaligera. Nel corso dei giorni e fino a quando la Protezione Civile lo riterrà utile, saranno quindi decine i farmacisti che si alterneranno nella struttura sanitaria. Il mezzo sarà particolarmente utile in queste località perché si tratta di zone abitate da persone anziane che sempre, ma in un momento così tragico in particolare, vedono nella farmacia un importante punto di riferimento. Lo scopo prioritario è permettere il mantenimento delle terapie croniche e dei livelli ematici – farmacologici per i soggetti in terapia cronica. I volontari dell’Associazione che opereranno nella Farmacia mobile non si limiteranno alla fondamentale distribuzione gratuita dei farmaci, ma metteranno a disposizione della popolazione anche strumentazioni per alcune autoanalisi di prima ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 14/08/2016 @ 10:55:40, Sezione Sanità)
Agosto a porte aperte per le 236 farmacie della provincia di Verona che effettuano durante l’arco del mese un servizio complessivo all’utenza di oltre 43.000 ore con una contrazione minima rispetto ai restanti mesi lavorativi. A questa accessibilità di servizio si aggiungono nel periodo estivo e soprattutto in agosto le aperture in deroga per i giorni festivi e l’ampliamento di orario fornito dalle farmacie che operano nelle zone ad alto tasso turistico. Federfarma invita la cittadinanza a porre particolare attenzione al giorno di Ferragosto che quest’anno cade di lunedì e il cambio di turno di Guardia Farmaceutica avviene proprio la mattina del 15 agosto alle ore 9,00 per finire alle 9,00 del 17 agosto. In pratica dopo il sabato pomeriggio e tutta la domenica varieranno i nominativi delle farmacie aperte per turno festivo. «Il servizio all’utenza è completamente garantito dalle farmacie territoriali nonostante le ferie agostane – spiega Arianna Capri, vicepresidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia -. Per le emergenze è attivo durante l’orario di Guardia Medica (notturno, prefestivo e festivo) il servizio gratuito di ...

continua a leggere >>

 
I dati nazionali riportati da Federfarma che parlano di circa 250 milioni di euro solo nel primo semestre 2016 trasmessi in automatico dalle farmacie per medicinali e dispositivi medici da portare in detrazione con la dichiarazione dei redditi, riportano in primo piano le indicazioni che riguardano la nuova prassi sugli scontrini fiscali in farmacia. Dal 1° gennaio 2016 le spese documentate a mezzo di scontrino “parlante” vanno in detrazione automatica grazie anche all’adeguamento informatico operato dalle singole farmacie, salvo che il cittadino si opponga alla trasmissione dei dati che si ottiene non comunicando alla farmacia il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria (a partire dal 2017, l’eventuale opposizione rispetto a quanto trasmesso ...

continua a leggere >>

 
In questi giorni si moltiplicano in farmacia le richieste di profilassi fai-da-te da parte di cittadini allarmati per i casi di meningite, purtroppo mortali, registrati in questi giorni, ma il messaggio che invia Federfarma Verona è chiaro: bisogna andare dal proprio medico di medicina generale. «L’elevato grado di allerta fa sì che la gente pensi di potersi proteggere da sola, ma non è assolutamente così – spiega Arianna Capri, vicepresidente di Federfarma Verona -. A tutti coloro che in farmacia chiedono informazioni sulla profilassi o la protezione preventiva spieghiamo di recarsi dal proprio medico di medicina generale e farsi consigliare sull’opportunità di eseguire il vaccino polivalente. Informiamo che a tutt’oggi non esistono problemi in farmacia per il reperimento dei farmaci necessari alla profilassi, ma qualora esistesse questa eventualità per alcuni pazienti è sempre obbligatoria la ricetta medica per la dispensazione di questi medicinali in farmacia». La meningite è un’infiammazione dei ...

continua a leggere >>

 
Nella sua ultima campagna contro la vendita on line di farmaci illegali partita in primavera dal titolo “Farmaci online: e tu ne sai abbastanza per non correre rischi?” l’Aifa assegna alle farmacie e ai farmacisti il ruolo di “sentinelle della legalità sul territorio” per diffondere e garantire la cultura della correttezza sanitaria perché il farmaco illegale non entra nel circuito della farmacia. Ma il compito, in una società dove si calcola che il 10% dei farmaci venduti risulta illegale, è arduo, e i truffatori hanno vita facile visto che sono in aumento le richieste di acquisti on line anche da parte di italiani, ignari di quanto sia pericoloso assumere farmaci contraffatti e l’oggettiva difficoltà dei controlli nella Rete. Ottima per questo motivo l’operazione delle Fiamme Gialle di Malpensa in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane che sono riuscite ad intercettare in questi giorni 30mila confezioni illegali sia nei bagagli a mano di viaggiatori provenienti soprattutto da America Latina e Africa sia in anonimi plichi postali. «Il maxi sequestro operato dalle Forze dell’Ordine è un passo in avanti, ma purtroppo è anche solo la punta dell’iceberg di una situazione che sembra difficile da arginare se non con una operazione di tipo “culturale” – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Condividiamo la forte preoccupazione da parte di Federconsumatori che sottolinea la tipologia dei prodotti sequestrati tra i quali anche sostanze proibite nei Paesi dell’Unione Europea come preparati a base di idrochinone per schiarire la pelle ed eseguire peeling aggressivi, con gravi conseguenze ...

continua a leggere >>

 
E’ salito a 1.063 il numero di ragazzi italiani e veneti di ritorno dalla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia che si sono rivolti e si rivolgeranno nelle prossime ore alla sanità veneta (240 sono attesi in arrivo a Rovigo attorno alle 22) per ottenere assistenza dopo la morte per meningite fulminante di una ragazza romana durante il viaggio di ritorno. I numeri contenuti in questo comunicato sono da considerarsi quindi aggiuntivi rispetto a quelli (480) comunicati in mattinata. Questa è la situazione aggiornata: all’Azienda Ospedaliera di Verona sono stati assistiti 55 giovani pugliesi di ritorno da Cracovia (30 a Borgo Trento e 25 a Borgo Roma). A tutti è stata erogata la profilassi, ma non è stato necessario nessun ricovero, nemmeno cautelativo. Le Ulss di Verona, Legnago e Bussolengo non hanno ricevuto richieste di assistenza. Il monitoraggio riguarda anche gli ospedali privati-convenzionati di Negrar e Peschiera. Nelle Ulss padovane, rispetto ai 173 ragazzi registrati stamattina, se ne sono aggiunti 170 diretti a Latina e assistiti dall’Ulss 16 di Padova, altri 48 si sono rivolti all’Ulss 17, 5 all’Ulss 15. In giornata, all’Azienda Ospedaliera di Padova si sono presentati spontaneamente, rivolgendosi direttamente al reparto di ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 02/08/2016 @ 10:39:23, Sezione Sanità)
Si chiama “Farmaco Pronto” è un servizio attivo in tutta la provincia con picchi di utilizzo in estate nelle località turistiche e nei centri storici. Per i turisti quindi, ma anche per chi vive da solo, per chi ha difficoltà di deambulazione “Farmaco Pronto” è un servizio completamente gratuito ideato e offerto da Federfarma Verona che recapita a casa le medicine necessarie. La sua valenza socio sanitaria aumenta soprattutto nel periodo estivo quando le necessità sanitarie sul territorio sono maggiormente avvertite dalla popolazione. “Farmaco Pronto” è attivo durante gli orari della Guardia Medica nei giorni feriali dalle ore 20 alle ore 8 del mattino successivo e inoltre, dalle ore 10 del sabato o di un qualsiasi altro prefestivo, alle ore 8 del lunedì o di qualsiasi giorno successivo al festivo. Un agente di sicurezza della Ronda, allertata componendo il numero telefonico 045.50.98.92, provvederà a raggiungere il domicilio del paziente per prelevare la prescrizione che verrà posta in una busta nel massimo rispetto della privacy. Ricevuta la prescrizione il farmacista provvederà a porre in un contenitore sigillato i medicinali. Questo servizio di consegna non comporta alcun costo per il paziente utilizzatore a carico del quale sarà solo, quindi, l’eventuale costo del farmaco. «Nonostante i turni di Guardia Farmaceutica ci si rende conto che colui che si ammala è un utente molto bisognoso, soprattutto di notte e nei fine settimana nonché quando si trova in vacanza lontano da casa – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Per rendere comunque più fruibile il servizio della ...

continua a leggere >>

 
La rapina sventata alla farmacia di San Massimo ha permesso molto probabilmente di sgominare la banda che da qualche mese preoccupava i titolari di farmacia della nostra provincia e quindi Federfarma Verona. «Massima era stata, fin dal momento in cui si è verificata la prima rapina, l'attenzione da parte delle forze dell'ordine della nostra città tanto è vero che nei primi giorni di giugno Federfarma Verona, assieme ad altre rappresentanze di categoria, è stata invitata ad un tavolo sulla Sicurezza e l’Ordine pubblico della nostra provincia - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona - convocato ad hoc dal Prefetto di Verona Sua Eccellenza Salvatore Mulas. In questi mesi c’è stato un continuo scambio di informazioni tra le Forze dell'ordine che da subito, non sottovalutando la situazione che vedeva via via aumentare il numero delle rapine, ha iniziato un'impegnativa azione investigativa, in virtù del cospicuo numero di farmacie nell’intera provincia (235), anche se la zona ...

continua a leggere >>

 
E’ attiva da oggi l’App della Regione Veneto “Info Pronto Soccorso”, utilizzando la quale tutti i cittadini possono conoscere in tempo reale la mappa dei Pronto Soccorso, la distanza alla quale si trovano, il percorso e i tempi per raggiungerli, la loro situazione operativa in quel momento, compresa la gravità dei pazienti in cura (codici rossi, gialli, verdi e bianchi). Le informazioni vengono aggiornate ogni 5 minuti.
Ecco i link per scaricare l'app Info Pronto Soccorso di Regione Veneto
Da Play Store (Android) https://play.google.com/store/apps/details?id=com.regioneveneto.infops
Da App Store (iOs) https://appsto.re/it/7gzLdb.i
 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (143)
Ambiente (766)
Appuntamenti (69)
Arte (219)
Attualità (868)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1469)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (982)
Scuola (221)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (373)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (866)
Spin Doctor (63)
sport (156)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top