Direttore Beppe Giuliano
Settimanale di Verona
RSS di - ANSA.it Colombia: avanti candidato centrodestra - Melania 'odia vedere bimbi separati' - Porta Maggiore di Roma, una discarica 'di lusso' - Toni Cornell, il commovente ricordo del padre Chris - I salvati dell’Aquarius: Dio non rifiuta - Buonismo addio. Ma è meglio il «cattivismo» di Salvini? - Di Maio apre il fronte Foodora: «Sulla tutela dei precari non cedo ai ricatti» - Stadio della Roma, le parole intercettate: «Uno schifo, ma si farà» | Chi è Lanzalone - Germania-Messico 0-1, Lozano sorprende i campioni del mondo - Napoli, auto precipita su passeggeri dal ponte di un traghetto: muore un uomo, grave la figlia - Migranti, l'arrivo della Aquarius a Valencia. La Spagna: "Nessun regalo, restano ferme le regole d'asilo" - Riders, Di Maio risponde a Foodora: "Non accettiamo ricatti. Guerra al precariato" -
Euler Hermes


Elenco articoli pubblicati in questa sezione (in ordine cronologico)

Nella sua ultima campagna contro la vendita on line di farmaci illegali partita in primavera dal titolo “Farmaci online: e tu ne sai abbastanza per non correre rischi?” l’Aifa assegna alle farmacie e ai farmacisti il ruolo di “sentinelle della legalità sul territorio” per diffondere e garantire la cultura della correttezza sanitaria perché il farmaco illegale non entra nel circuito della farmacia. Ma il compito, in una società dove si calcola che il 10% dei farmaci venduti risulta illegale, è arduo, e i truffatori hanno vita facile visto che sono in aumento le richieste di acquisti on line anche da parte di italiani, ignari di quanto sia pericoloso assumere farmaci contraffatti e l’oggettiva difficoltà dei controlli nella Rete. Ottima per questo motivo l’operazione delle Fiamme Gialle di Malpensa in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane che sono riuscite ad intercettare in questi giorni 30mila confezioni illegali sia nei bagagli a mano di viaggiatori provenienti soprattutto da America Latina e Africa sia in anonimi plichi postali. «Il maxi sequestro operato dalle Forze dell’Ordine è un passo in avanti, ma purtroppo è anche solo la punta dell’iceberg di una situazione che sembra difficile da arginare se non con una operazione di tipo “culturale” – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Condividiamo la forte preoccupazione da parte di Federconsumatori che sottolinea la tipologia dei prodotti sequestrati tra i quali anche sostanze proibite nei Paesi dell’Unione Europea come preparati a base di idrochinone per schiarire la pelle ed eseguire peeling aggressivi, con gravi conseguenze ...

continua a leggere >>

 
E’ salito a 1.063 il numero di ragazzi italiani e veneti di ritorno dalla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia che si sono rivolti e si rivolgeranno nelle prossime ore alla sanità veneta (240 sono attesi in arrivo a Rovigo attorno alle 22) per ottenere assistenza dopo la morte per meningite fulminante di una ragazza romana durante il viaggio di ritorno. I numeri contenuti in questo comunicato sono da considerarsi quindi aggiuntivi rispetto a quelli (480) comunicati in mattinata. Questa è la situazione aggiornata: all’Azienda Ospedaliera di Verona sono stati assistiti 55 giovani pugliesi di ritorno da Cracovia (30 a Borgo Trento e 25 a Borgo Roma). A tutti è stata erogata la profilassi, ma non è stato necessario nessun ricovero, nemmeno cautelativo. Le Ulss di Verona, Legnago e Bussolengo non hanno ricevuto richieste di assistenza. Il monitoraggio riguarda anche gli ospedali privati-convenzionati di Negrar e Peschiera. Nelle Ulss padovane, rispetto ai 173 ragazzi registrati stamattina, se ne sono aggiunti 170 diretti a Latina e assistiti dall’Ulss 16 di Padova, altri 48 si sono rivolti all’Ulss 17, 5 all’Ulss 15. In giornata, all’Azienda Ospedaliera di Padova si sono presentati spontaneamente, rivolgendosi direttamente al reparto di ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 02/08/2016 @ 10:39:23, Sezione Sanità)
Si chiama “Farmaco Pronto” è un servizio attivo in tutta la provincia con picchi di utilizzo in estate nelle località turistiche e nei centri storici. Per i turisti quindi, ma anche per chi vive da solo, per chi ha difficoltà di deambulazione “Farmaco Pronto” è un servizio completamente gratuito ideato e offerto da Federfarma Verona che recapita a casa le medicine necessarie. La sua valenza socio sanitaria aumenta soprattutto nel periodo estivo quando le necessità sanitarie sul territorio sono maggiormente avvertite dalla popolazione. “Farmaco Pronto” è attivo durante gli orari della Guardia Medica nei giorni feriali dalle ore 20 alle ore 8 del mattino successivo e inoltre, dalle ore 10 del sabato o di un qualsiasi altro prefestivo, alle ore 8 del lunedì o di qualsiasi giorno successivo al festivo. Un agente di sicurezza della Ronda, allertata componendo il numero telefonico 045.50.98.92, provvederà a raggiungere il domicilio del paziente per prelevare la prescrizione che verrà posta in una busta nel massimo rispetto della privacy. Ricevuta la prescrizione il farmacista provvederà a porre in un contenitore sigillato i medicinali. Questo servizio di consegna non comporta alcun costo per il paziente utilizzatore a carico del quale sarà solo, quindi, l’eventuale costo del farmaco. «Nonostante i turni di Guardia Farmaceutica ci si rende conto che colui che si ammala è un utente molto bisognoso, soprattutto di notte e nei fine settimana nonché quando si trova in vacanza lontano da casa – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Per rendere comunque più fruibile il servizio della ...

continua a leggere >>

 
La rapina sventata alla farmacia di San Massimo ha permesso molto probabilmente di sgominare la banda che da qualche mese preoccupava i titolari di farmacia della nostra provincia e quindi Federfarma Verona. «Massima era stata, fin dal momento in cui si è verificata la prima rapina, l'attenzione da parte delle forze dell'ordine della nostra città tanto è vero che nei primi giorni di giugno Federfarma Verona, assieme ad altre rappresentanze di categoria, è stata invitata ad un tavolo sulla Sicurezza e l’Ordine pubblico della nostra provincia - spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona - convocato ad hoc dal Prefetto di Verona Sua Eccellenza Salvatore Mulas. In questi mesi c’è stato un continuo scambio di informazioni tra le Forze dell'ordine che da subito, non sottovalutando la situazione che vedeva via via aumentare il numero delle rapine, ha iniziato un'impegnativa azione investigativa, in virtù del cospicuo numero di farmacie nell’intera provincia (235), anche se la zona ...

continua a leggere >>

 
E’ attiva da oggi l’App della Regione Veneto “Info Pronto Soccorso”, utilizzando la quale tutti i cittadini possono conoscere in tempo reale la mappa dei Pronto Soccorso, la distanza alla quale si trovano, il percorso e i tempi per raggiungerli, la loro situazione operativa in quel momento, compresa la gravità dei pazienti in cura (codici rossi, gialli, verdi e bianchi). Le informazioni vengono aggiornate ogni 5 minuti.
Ecco i link per scaricare l'app Info Pronto Soccorso di Regione Veneto
Da Play Store (Android) https://play.google.com/store/apps/details?id=com.regioneveneto.infops
Da App Store (iOs) https://appsto.re/it/7gzLdb.i
 
Sono in piena attività nelle farmacie veronesi i bollettini del caldo a cura della Protezione Civile e del Comune di Verona, un servizio preventivo di forte utilità sanitaria che permette al farmacista di fornire consigli utili e mirati sulla salute ancor prima che si verifichino i picchi di calore durante tutta l’estate. Chiunque debba programmare attività ricreative, sportive o di lavoro all’aperto può consultare quindi gratuitamente i bollettini in farmacia con il supporto del farmacista. I soggetti a maggior rischio sono i bambini, gli anziani e i pazienti affetti da patologie soprattutto respiratorie e cardiocircolatorie che devono essere seguiti con un’attenzione particolare in questo periodo di temperature torride. «Tutti i giorni in farmacia ci troviamo a dare consigli di ordine pratico come chiudere le finestre e abbassare le tapparelle durante le ore calde per riaprirle poi in quelle più fresche e per color che hanno il climatizzatore non esagerare tenendo sempre la temperatura tra i 25 e i 27° C - dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia -. Per scongiurare i colpi di calore non si deve sostare in ambienti troppo caldi prediligendo le zone ombrose meglio se in spazi verdi, in casa fare di frequente docce ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 07/07/2016 @ 16:32:09, Sezione Sanità)
L’assessore alla sanità della Regione Veneto, Luca Coletto, è stato ufficialmente nominato Presidente dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali – Agenas. La nomina è stata formalizzata questa mattina durante i lavori della Conferenza dei Presidenti delle Regioni in corso a Roma. La conferma della notizia è stata data dal Presidente della Regione Luca Zaia, che si dice “soddisfatto e orgoglioso di un incarico che, dopo il coordinamento delle Regioni, porta ancora una volta il Veneto al centro delle politiche sanitarie nazionali”....

continua a leggere >>

 
In occasione della 2a Giornata Mondiale della Sindrome di Sjögren, 23 luglio 2016, l’A.N.I.Ma.S.S. ONLUS, Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, organizza un Simposio per confrontare e approfondire prospettive della malattia. Circostanza idonea per presentare risultati epidemiologici relativi alla ricerca della Sindrome.Le malattie rare in tutto il mondo rappresentano una condizione difficilissima per chi le vive, una lotta contro un fantasma senza nome e senza diagnosi, spesso non riconosciuto nemmeno dalle Autorità della politica sanitaria, assolte così nel non investire risorse in merito alle patologie riconosciute come tali. È la storia della Sindrome di Sjögren, non ancora inserita nei LEA e nel Registro Nazionale delle malattie rare, condizione che aumenta il disagio e la sofferenza dei malati per i quali non ci sono farmaci curativi, e l’uso di parafarmaci, farmaci di fascia C, terapie riabilitative fisiche e cure odontoiatriche sono a carico del paziente. La Sindrome di Sjögren colpisce in grande maggioranza le donne (9 a 1), è una malattia autoimmune, sistemica, degenerativa e inguaribile. Può attaccare tutte le mucose dell’organismo: occhi, bocca, naso, reni, pancreas, fegato, cuore, apparato cardiocircolatorio, apparato osteo-articolare e polmonare, e spesso si associa ad altre patologie autoimmuni con conseguenze mortali per il 5-8% dei circa 12.000 malati. Una patologia che causa effetti ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 05/07/2016 @ 09:44:07, Sezione Sanità)
Allarme TBE in provincia di Belluno: sono arrivati a sette i ricoverati al San Martino per encefalite da morso di zecca. Dal 1994 ad oggi sono 194 i casi segnalati, ovvero poco meno della metà di quelli registrati sull'intero territorio nazionale. La malattia, che nel 70% dei casi si manifesta con meningite o meningoencefalite, potrebbe però riportare anche esiti molto gravi e permanenti, sino alla paralisi. "Non abbiamo ancora avuto decessi, nonostante i circa 200 casi registrati dal 1994 ad oggi, ma la mortalità può arrivare sino al 2% - spiega il Ermenegildo Francavilla, Direttore Unità Operative di Malattie Infettive, Ospedale di Belluno e membro SIMIT, Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali - Vogliamo sottolineare che questa malattia esiste e non va sottovalutata, ma può essere prevenuta con il relativo vaccino. Occorre sensibilizzare non soltanto le persone, ma anche il mondo medico, che a volte è incapace di riconoscere queste patologie in quanto ritenute improbabili. Anche il morso potrebbe non essere avvertito: più della metà dei malati ha scoperto di potersi essere infettato soltanto dopo analisi approfondite".
COS'E' LA TBE - La meningoencefalite da zecche, o meningoencefalite primaverile-estiva, è una malattia virale acuta del ...

continua a leggere >>

 
Il caldo è uno dei fattori scatenanti della degradazione dei farmaci ed è per questo necessario porre la massima attenzione al loro aspetto prima di utilizzarli, soprattutto se vengono tenuti in casa già da qualche mese. Bastano, infatti anche poche giornate di temperature eccessive (l’Agenzia Italiana del Farmaco indica come inizio-rischio i 25° centigradi) per ridurre la data di scadenza. Qualora l’aspetto del medicinale che si utilizza abitualmente appaia diverso dal solito o presenti dei difetti (particelle solide in sospensione o sul fondo, cambio di colore o odore, modifica di consistenza) si deve subito consultare il farmacista o il medico prima di assumerlo ed è importante segnalare qualsiasi malessere, anche lieve, in concomitanza con una terapia farmacologica, perché non tutti i farmaci possono avere effetti facilmente correlabili al caldo. Le formulazioni liquide, contenendo acqua, sono in genere termolabili, cioè maggiormente sensibili alle alte temperature. Qualora le indicazioni per la conservazione non siano specificate vale la regola generale del luogo fresco e asciutto a una temperatura inferiore ai 25°. Se si espongono i farmaci per un tempo esiguo (una o due giornate) a temperature superiori a 25° non se ne pregiudica la qualità, ma per un tempo più lungo, si riduce considerevolmente la data di scadenza. Se invece la temperatura di conservazione è specificatamente indicata, non rispettarla potrebbe addirittura renderli dannosi per la salute. Durante i viaggi e quando non sia possibile conservarli in frigo per soggiorni fuori casa, trasportare i farmaci in un ...

continua a leggere >>

 
Si è concluso il primo mese di sperimentazione per le 27 Farmacie dell’Asl 20 di Verona, associate a Federfarma Verona, che hanno aderito al progetto di sperimentazione “Ecofarmacia”, che quindi hanno iniziato ad espletare le varie fasi della vera dematerializzazione della ricetta medica, sulla base del cronoprogramma individuato dalla Regione Veneto. Altre farmacie nell’ambito della Regione Veneto (alcune di Padova,Venezia e Treviso), oltre alle veronesi facenti capo ad Agec, stanno partecipando alla stessa sperimentazione. Più di 10.000 sono state le ricette “evase” con il nuovo metodo da queste farmacie in questa prima fase. «Federfarma Verona sta monitorando in modo attento le farmacie partecipanti alla fase sperimentale, per evidenziare eventuali criticità e per il supporto necessario alle stesse in questa fase, prima che l’intero progetto, sicuramente entro l’anno, vada a regime in tutte le farmacie dell’intera regione – evidenzia Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona -. Federfarma Verona, attraverso, appunto, le proprie farmacie associate che hanno aderito in modo volontario, ha deciso di partecipare alla sperimentazione in quanto ritiene che essere parte attiva della stessa, pur consapevoli delle criticità ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 23/06/2016 @ 10:19:34, Sezione Sanità)
Ben 67 mila i servizi sanitari effettuati nel 2015 grazie all'operatività di oltre 1.400 soccorritori volontari, di 79 dipendenti oltre a personale medico ed infermieristico In più di cento anni di storia al servizio della cittadinanza scaligera, la Croce Verde di Verona ha saputo mantenere in equilibrio la preziosa risorsa offerta dal volontariato e, al tempo, stesso la capacità di assicurare posti di lavoro ed opportunità per varie professionalità: autisti, soccorritori, medici ed infermieri professionali. La sede centrale di via Polveriera Vecchia, messa a disposizione dalla Fondazione Cariverona, guida le varie sedi e sezioni sparse tra la città, in lungadige Panvinio e Borgo Venezia, e la provincia: a San Giovanni Lupatoto, Castel d'Azzano, Grezzana, Isola della Scala, ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 17/06/2016 @ 10:14:19, Sezione Sanità)
Il Centro Residenziale “Al Parco”, ex Villa Monga, dell’Istituto Assistenza Anziani di Verona è ora dotato di nuovi locali, destinati alla formazione degli operatori e alle attività ricreative degli ospiti. Gli spazi, per un totale di circa 230 metri quadri, sono stati ricavati da una ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 16/06/2016 @ 10:17:50, Sezione Sanità)
Sabato 18 giugno dalle 9 alle 12.45 alla Gran Guardia si terrà il convegno “Gli episodi di crisi nel corso della malattia di Alzheimer: i bisogni e le risposte possibili”, promosso dall’Assessorato ai Servizi sociali e Famiglia del Comune di Verona insieme all’associazione Familiari Malati di Alzheimer. L’evento è stato ...

continua a leggere >>

 
di Redazione Web (del 27/05/2016 @ 14:33:21, Sezione Sanità)
Il Progetto di Screening nella popolazione pediatrica in età scolare nelle aree di Verona (in 15 scuole della provincia) e Ancona, per una diagnosi precoce della celiachia (intolleranza al glutine), attivato nel 2015 in cofinanziamento con la Fondazione Cariverona, è giunto alla metà del suo percorso evidenziando una quota di bambini celiaci sorprendentemente elevata ovvero cinque volte superiore a quella conosciuta. Si tratta di uno studio pluricentrico, mai eseguito in precedenza con queste caratteristiche, ovvero realizzato con l’effettuazione, nell’ambito delle scuole primarie, di un prelievo di una goccia di sangue dalla punta del dito di migliaia di bambini (2.500 a Verona e altrettanti ad Ancona, per un totale di 5.000) e la cui conclusione è prevista alla fine del 2016. Lo scopo è quello di valutare la reale prevalenza della celiachia nella popolazione e conoscere la personale predisposizione a sviluppare la celiachia nel corso della vita. Sotto la direzione di Mauro Cinquetti, primario Pediatra Ulss 20 e Responsabile del Progetto Celiachia (in qualità di segretario regionale della Società italiana di Gastroenterologia pediatrica), il personale ...

continua a leggere >>

 


^ Torna su ^

Cerca tra le notizie
 
gsk
Pillole
top
left euposia right
bottom
Titolo
Archiviati per sezione:
Agricoltura (141)
Ambiente (760)
Appuntamenti (69)
Arte (218)
Attualità (861)
Boomerang (2)
Bulldog (30)
Costume (2)
Cronaca (1464)
Cultura (210)
Economia (1038)
Happy hour (122)
Inchiesta (15)
Musica (3)
Pecora Nera (15)
Politica (523)
Pungitopo (1)
Quattro chiacchiere (8)
Redazione (2)
Salute (34)
Sanità (972)
Scuola (217)
Sogno o son destro? (110)
solidarietà (372)
Sparagli Piero (42)
Spettacoli (850)
Spin Doctor (63)
sport (154)
Tempo libero (106)

Archiviati per mese:
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006

L'Adige - Archivio numeri arretrati
top
left pillole right
bottom
Titolo  
L'ADIGE di Verona

Autorizz.Tribunale C.P. di Verona
nr. 1356 del 16/3/99
Iscrizione al Registro Nazionale della
Stampa n. 8857 del 15/12/2000

CONTESTO EDITORE scarl
Palazzo Ravignani - Via Frattini, 3
37121 Verona

Presidente e Direttore Responsabile:
Beppe Giuliano
Caporedattore:
Nicoletta Fattori

Redazione e Pubblicità:
Via Frattini, 3 - 37121 Verona
Tel. 045 8002685
Fax 045 596242
Per l’invio di comunicati stampa:
desk@giornaleadige.it

 

Feed XML RSS 0.91
Feed XML Atom 0.3

Valid XHTML 1.0 / CSS top